sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Piazza Affari torna a salire, ma i bancari sono una zavorra

11/01/2017 18:56

Era partita male la giornata a Piazza Affari, ma ben presto il nostro indici principale recuperava le perdite e tornava sulla parità, a quel punto non restava che attendere Wall Street per capire quale strada prendere.

Il buon inizio della Borsa americana portava ottimismo ed il Ftse Mib (+0,32%) arrivava a superare quota 19.500 punti, sul finale della seduta in Europa uno storno improvviso ed inatteso degli indici a stelle e strisce, a seguito delle parole di Trump, portava ad un ridimensionamento dei guadagni anche nel Vecchio Continente.

Il nostro indice di riferimento è stato frenato ancora dalle vendite che hanno colpito il comparto bancario, il mercato non si fida ed ecco che Bper (-2,42%), per la prima volta nel 2017, davanti alla performance YTD presenta il segno meno.

In calo anche Banco BpM (-2,23%) per la terza seduta consecutiva ed Unicredit (-2,01%) che da inizio anno lascia sul terreno circa quattro punti percentuali.

Giornata mediamente negativa anche per le utilities: in calo Italgas (-1,37%), Terna (-1,25%), Atlantia (-0,76%) e Snam (-0,42%), si salvano dalle vendite invece Enel (+0,34%) e soprattutto A2A (+1,70%).
  

Contrastati anche gli assicurativi, giù Generali (-0,64%) mentre salgono Unipol (+1,08%) ed UnipolSai (+1,06%).

In vetta ai rialzi le società di Silvio Berlusconi, torna in voga Mediaset (+5,87%), ma mette a segno l’ennesimo exploit anche Banca Mediolanum (+4,06%) giunto a livelli davvero di eccellenza.

Terzo gradino del podio per Moncler (+3,24%) che precede una sempre più incredibile Fiat Chrysler (+3,15%), l’azienda anglo-olandese conclude le contrattazioni sul massimo di seduta inanellando il nono rialzo di fila.

Da inizio anno, quindi in otto sedute ha messo a segno un guadagno superiore ai 20 punti percentuali!

Completa la giornata positiva del risparmio gestito Azimut (+3,09%), in guadagno anche Finecobank (+0,64%).

Da segnalare poi gli ottimi rimbalzi di Saipem (+2,64%), Recordati (+2,35%), Luxottica (+2,29%) e Telecom Italia (+2,17%).

Quasi una formalità l’ennesimo massimo storico di Brembo (+1,49%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online
Canale: Primo Piano
Servizio: News Primo Piano
Grafici: A2a, Atlantia, Azimut, Banca Mediolanum, Banco Bpm, Bper Banca, Brembo, Enel, Fiat Chrysler Automobiles, Fila, Finecobank, Ftse Mib, Generali Ass, Italgas, Luxottica Group, Mediaset S.p.a, Mediolanum, Moncler, Recordati Ord, Saipem, Snam, Telecom Italia, Terna, Unicredit, Unipol, Unipolsai
Tagged: Banche, Borsa, Economia, Indici
Traderpedia: , , ,

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Aumento scambi con aumenti %
M&C, GALA, ...
Combina l'aumento di volumi con l'aumento percentuale. In cima all'elenco quelli con maggior combinazione di volumi e percentuale.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , BENI STABILI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. forniti da Directa Trading Online
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x