Traderlink
Cerca
 

Poste verso i record. Focus broker su divisione poste e pacchi

20/09/2019 16:38

Quest'ultima seduta della settimana prosegue senza verve per Poste Italiane che dopo aver ceduto ieri quasi un punto percentuale, quest'oggi da subito ha provato a risalire la china.

Il titolo ha aperto gli scambi 10,15 euro, attualmente i massimi intraday, salvo poi indietreggiare e attraversare in più di un'occasione la linea della parità.

Poste Italiane senza verve ad un passo dai massimi storici

Negli ultimi minuti Poste Italiane si presenta a 10,095 euro, con un frazionale rialzo dello 0,15% e oltre 1 milione di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,5 milioni di pezzi.

Poste Italiane si mantiene a poca distanza dai massimi storici aggiornati lo scorso 12 settembre a 10,24 euro, in attesa di uno spunto rialzista che porti a superare questi top.

Poste: presentato il nuovo hub a Bologna.

La view di Mediobanca

Il titolo non sta reagendo dopo che ieri l'AD del gruppo, Matteo del Fante, ha presentato a Bologna il nuovo hub destinato alla logistica.

Come evidenziato dagli analisti di Mediobanca Securities, ieri Poste Italiane ha spiegato alla comunità finanziaria internazionale la trasformazione in corso delle sue attività di posta e pacchi nell'ambito del piano industriale Deliver 2020.

Gli esperti di Piazzetta Cuccia evidenziano che la struttura di Bologna è un asset chiave nella strategia del gruppo che punta a sfruttare le opportunità offerte dall'e-commerce.

Nella nota di Mediobanca si legge altresì che l'automazione è la principale caratteristica del nuovo centro che copre il 40% della capacità giornaliera di Poste Italiane, aiutando il gruppo a raggiungere l'obiettivo delle 900mila unità gestite in modo automatico entro il 2022.

Gli analisti attribuiscono alla divisione poste e pacchi un valore di 1,6 miliardi di euro, compresi gli 1,28 miliardi di cassa netta.

Mediobanca mantiene una view bullish su Poste Italiane, con una raccomandazione "outperform" e un prezzo obiettivo a 11,3 euro.

Poste Italiane: Banca IMI resta bullish

A puntare sul titolo è anche Banca IMI che suggerisce di aggiungerlo in portafoglio, con un target price a 10,3 euro.


Gli analisti evidenziano che ora Poste Italiane è il partner chiave per i gruppi di e-commerce nazionali ed esteri, grazie alla sua rete distributiva capillare e agli oltre 3.500 punti di consegna alternativi in Italia.


Il gruppo mostra al contempo una chiara strategia per continuare la sua trasformazione industriale.

Poste italiane sotto la lente di Equita

Più cauta la strategia di Equita SIM che su Poste Italia oggi ha reiterato il rating "hold", con un fair value a 9,7 euro.

Secondo gli analisti della SIM milanese la presentazione del nuovo centro di smistamento pacchi di Bologna è stata l'occasione per Poste Italiane per condividere con la comunità finanziaria lo sforzo di innovazione nell'ambito del segmento dei pacchi.

Anche se non sono state fornite esplicite modifiche nei target di piano al 2022, a detta della SIM milanese la netta sensazione che emerge è che il gruppo, grazie agli investimenti in infrastrutture come l'hub di Bologna, abbia migliorato notevolmente il proprio posizionamento competitivo, aumentando non solo le barriere all'ingresso nel segmento dei pacchi, ma anche quelle in uscita per i clienti, fra cui Amazon, che possono contare su un servizio difficilmente replicabile.

Gli analisti di Equita SIM nella nota diffusa oggi spiegano che il focus è sui grandi player di e-commerce cinesi per catturare volumi incrementali di pacchi e l'obiettivo è anche un maggior focus sul business internazionale che ha margini doppi rispetto a quello domestico.

La SIM milanese ha deciso di non modificare le stime 2019-2022 per il business pacchi che restano sotto i target della società al 2022.

Gli analisti però spiegano che questi obiettivi sembrano acquisire maggiore visibilità anche a medio termine, grazie alle impressioni qualitative emerse durante la visita.

Al contempo gli esperti avvertono che l'abbassamento della curva dei tassi continua però a minacciare, nel medio periodo, la redditività del business assicurativo e finanziario di Poste Italiane.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Bank Bull or bear Finanza Maximum

GRAFICI:

-media- Amazon Italia Mediobanca Poste italiane Unit corp


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x