Cloud
Traderlink
Cerca
 

Scadenze fiscali, tasse giugno 2019: lunedì 17 nero, ecco perché

16/06/2019 16:00

Il primo tax day dell’anno è quello di lunedì 17 giugno del 2019, una giornata che, per quel che riguarda il versamento delle tasse, si presenta in tutto e per tutto da bollino nero per i contribuenti. A rilevarlo è la Cgia di Mestre in quanto le imprese e le famiglie saranno chiamate a versare all'Erario, entro la giornata di lunedì 17/6, complessivamente, la bellezza di 32,6 miliardi di euro.

Tasse da versare entro il 17 giugno 2019, quante e quali sono

In accordo con le elaborazioni a cura dell'Ufficio Studi dell'Associazione degli artigiani mestrina, i 32,6 miliardi di euro da versare all'Erario entro lunedì 17 giugno del 2019, altrimenti scatterebbe il pagamento delle sanzioni per ritardo, risultano essere così distribuiti:





  • 12,05 miliardi di euro per il versamento delle ritenute Irpef dei lavoratori dipendenti e dei collaboratori.
  • 9,80 miliardi di euro per il versamento dell'Iva.
  • 9,90 miliardi di euro per la prima rata, ovverosia l'acconto per IMU e Tasi.
  • 935 milioni di euro di versamenti riconducibili alle ritenute Irpef lavoratori autonomi.





Sistema tributario italiano farraginoso secondo la Cgia di Mestre

Secondo la Cgia di Mestre quella di lunedì 17 giugno 2019 è una giornata da bollino nero, da vera e propria stangata fiscale, non solo per l'ammontare delle tasse, per il cui pagamento, a partire dalle piccole e medie imprese, non mancheranno le difficoltà, ma anche per il fatto che il nostro sistema fiscale resta ancora così farraginoso da mettere in difficoltà pure i Centri di assistenza fiscale (Caf), i dottori commercialisti e le Associazioni di categoria.






Italia poco attrattiva per gli investitori stranieri tra selva di leggi, decreti e circolari esplicative

Secondo Renato Mason, segretario della Cgia di Mestre, la selva di leggi, decreti e circolari esplicative, che rendono il nostro sistema fiscale molto complesso, porta tra l'altro gli investitori stranieri a vedere l'Italia come un Paese poco attrattivo. Ed il tutto mentre molti contribuenti per il primo tax day del 2019 faranno fatica a trovare la liquidità per pagare le tasse anche perché, specie alle piccole imprese, le banche continuano ad erogare credito con il contagocce.





Per l'Associazione degli artigiani, di conseguenza, sulle tasse serve un cambio di marcia attraverso una revisione del sistema tributario che porti non solo ad un abbassamento della pressione fiscale, ma anche ad un fisco più semplice con ricadute positive pure sul lavoro dell'Amministrazione finanziaria dello Stato che potrebbe essere più efficace.


 


TAG:

Tassi

GRAFICI:

Italia


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x