Traderlink
Cerca
 

Sex toys, boom di vendite. Lockdown? Per molti un... piacere

30/06/2020 21:30

La quarantena? Per molte persone è stata… un piacere. Proprio così. Forse durante il lockdown non siamo stato poi così soli. Lo dicono i dati dell’e-commerce.
Lo dicono gli ordini dei sex toys, raddoppiati durante il periodo di isolamento in cui l’Europa ha deciso di chiudersi per limitare il contagio del coronavirus.

E così, oltre ad aver salvato i single dalla noia, e le coppie dalla rottura, in questo periodo di isolamento, i sex toys hanno salvato anche il settore dalla crisi che sta attraversando le economie, e le categorie, di tutto il mondo. 

Sex toys, in Germania fino all'87% in più di fatturato su base annuale 

Lo racconta il Financial Times.

Forse c’è anche un po’ di politica dietro una notizia del genere. Perché in Cina il lockdown ha causato un aumento del tasso dei divorzi quasi esponenziale mentre in Europa e negli Stati Uniti hanno letteralmente fatto decollare il settore, con fatturati mai raggiunti prima. Fatturati cresciuti fino al 27% rispetto allo stesso periodo del 2019.

E’ il caso di Sinful, rivenditore danese di sex toys, ma anche per Ann Summers, catena britannica di lingerie e accessori.

Ma questo è solo l’inizio. Perché in Germania le cifre sono oltre l’immaginazione, per alcune aziende.
Dindo King riporta un aumento del fatturato dell’87% nella sezione accessori per l’autoerotismo e sex toys. Il FT riporta anche numeri quintuplicati di eis.de, rivenditore online, per quanto riguarda la vendita di giocattoli e costumi erotici, oltre che confezioni di preservativi di cui Ritex è il maggior produttore tedesco: a marzo entrate record pari a 12,7 milioni, il 50% in più su base annuale. 

Anche in Italia è boom di vendite online di sex toys: +50%

Anche gli italiani non sono stati da meno.

Strade vuote ma evidentemente c’è chi ha saputo ottimizzare il tempo a disposizione. Un sex-shop di Cento, “I Trasgressivi”, provincia di Ferrara, con un secondo punto vendita di Cesenatico, ha registrato un +40% di vendita di sex toys rispetto a marzo 2019. Ordini di circa 20 o 30 euro provenienti da clienti ifidelizzati soprattutto, reagli, rivelano i gestori, soprattutto degli uomini per le proprie donne che si torovavano in un altra casa. 

Sex toys, quale prodotto ha avuto più successo nel lockdown

Nessun identikit preciso del cliente medio, che variano tra i 18 ai 67 anni.

L’oggetto più desiderato, spiegano i gestori del negozio, sono gli ovetti con amando remoto, seguito dal vibratore rabbit. Molto richieste anche manette e il kit “bondage, dominazione sadomaso”. Grande interesse anche nei confronti della bambola gonfiabile, stando a quanto raccontato da Real Sex Doll, e-commerce italiano specializzato in questo settore.


C’è chi addirittura ha dovuto assumere rapidamente personale per stare al passo con gli ordinativi e con l’assistenza clienti negli Usa e in Europa.

E’ il caso di Genie, uno dei maggiori rivenditori di bambole in silicone. E poi il bestseller che in assoluto ha messo tutti d'accordo, quantomeno online, e sotto le lenzuola: un vibratore particolarmente silenzioso perfetto per il periodo Covid, con famiglie al completo a casa.

Sex toys, dal caso di Gwineth Paltrow ai "Sold Out" di Joe e James

Ci sono anche singole storie di grande successo e sempre all’insegna del piacere e dei sex toys.

E’ il caso di Gwineth Paltrow, l’attrice che nel 2022 compirà 50 anni ha fatto il giro del mondo con la sua candela all’aroma della sua vagina, andata letteralmente a ruba in poche ore. Ma ci sono anche Joe Silver e James Pearson, due ragazzi inglesi titolari dal 2017 della Olivia Ocean, produttrice di gadget e sex toys: per loro +38% dall’inizio del blocco che è diventato +50% a fine aprile, il dato più alto mai registrato dalla piccola azienda.

Al punto che per molti prodotti hanno dovuto rispondere: “Sold Out”. Normalmente spedivano 1.500 giocattoli al giorno dal loro ufficio di Harrogate, ma nella loro miglior settimana di aprile ne hanno spedite quasi 5.000. 

“Le vendite hanno superato il tetto.
Ho dovuto dire che molti prodotti sono esauriti, non eravamo pronti per questo. Abbiamo trascorso settimane estremamente impegnative e ci aspettiamo che la percentuale aumenti”.

"A noi le cose vanno benissimo, ma nessuno è felice: la gente muore"

A Berlino, il titolare di Dildo King ha dichiarato: "A noi le cose stanno andando benissimo, ma non facciamo certo i salti di gioia.

La gente sta morendo e nessuno è felice". Presto, secondo l'esperto Axel-Juerg Potempa, si registrerà un boom di nascite, probabilmente per Natale anche se ci sono altre ricerche e altri esperti che sostengono il contrario, basti pensare che le vendite di preservativi, riporta l'Università del New Hampshire, si sono duplicate solo nel mese di marzo.
E spiega al FT il profondo legame, anche chimico, che si è creato durante la crisi tra le persone e i sex toys:

"La crisi crea nuovi e ulteriori legami e la paura per molti scatena un flusso di adrenalina con una conseguente scarica di dopamina, che aumenta il desiderio e la libido". 

Crisi, lockdown e chimica, dunque. Che sia davvero questa, la formula segreta del piacere?

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Europe Germany

GRAFICI:

Argento Dita Pearson plc


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x