sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

SPD, Schulz cambia idea: errore rifiutare a priori il governo

07/12/2017 17:23

Martin Schulz fa definitivamente marcia indietro sul suo iniziale grand rifiuto a una riedizione riedizione della Grande Coalizione.

Davanti alla platea del Congresso SPD, riunito da oggi a Berlino per decidere sull'avvio di colloqui esplorativi con CDU e CSU dopo il fallimento dell'ipotesi "Giamaica", il leader dei socialdemocratici ha chiesto il sostegno dei delegati del partito chiedendogli di lasciare aperta la porta all'ipotesi di un rinnovo l'alleanza di governo con la Merkel.

Non dire no ad ogni costo

"Non dobbiamo governare ad ogni costo.

Ma non dovremmo neanche volere non governare ad ogni costo." ha detto ai delegati riuniti al termine di un discorso in cui si è assunto la responsabilità per la sconfitta elettorale di settembre e ha chiesto una nuova "fiducia per poter migliorare la situazione". 

 

Pur condite dalla rassicurazione che non c'è alcun automatismo tra avvio dei colloqui e scelta della linea da tenere (restano in campo le opzioni di un governo Merkel di minoranza e della richiesta di nuove elezioni) e dalla riaffermazione del principio che ad avere l'ultima parola dovrà essere la base del partito (qualsiasi accordo di coalizione dovrà essere sottoposto a un voto e "su questo", rassicura la platea, "vi do la mia garanzia"), le parole dell'ex Presidente del Parlamento Europeo rappresentano comunque una decisa inversione rispetto alla linea dura delle scorse settimane, solo negli ultimi giorni abbandonate a piccoli passi anche in virtù delle pressioni ricevute dal presidente della Repubblica Frank-Walter Steinmeier.

Non è più un no assoluto

Era stato lui stesso infatti a negare l'ipotesi di una riproposizione della grande allenza con i centristi la sera del 24 settembre, dopo che le urne tedesche consegnarono ai socialisti la peggiore sconfitta elettorale del dopoguerra.

Ed era stato sembre lui a ribadire la stessa posizione tre settimane fa, dopo il fallimento delle trattative per la formazione di un governo  "Giamaica" tra CDU, Verdi e liberali.  

Partito in fibrillazione

Resta però forte l'opposizione alla linea governativa dentro il partito, soprattutto tra i giovani socialisti: Kevin Kuehnert, il presidente degli Juso, ha definito l'alleanza con l'Unione un "suicidio politico" e messo in guardia contro il  "nanismo" della SPD, chiedendo una mozione che escluda un ingresso nell'esecutivo.

Intanto proseguono le dichiarazioni dei big del partito pro e contro. "Non regaleremo niente ...

abbiamo un programma e intendiamo seguirlo", ha dichiarato la capogruppo del partito al Bundestag, Andrea Nahles, accusando la Merkel di aver tenuto nel "retrobottega" della politica l'SPD nella scorsa legislatura: "così non deve più essere".

 

 

 

Fonte: News Trend Online
Canale: Primo Piano
Servizio: News Primo Piano
Tagged: Economia
Traderpedia:

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Strappi % ultimo giorno (su 5 gg)
YOOX NET-A-PORTER GROUP, NETWEEK, ...
In cima all'elenco i titoli con aumento percentuale dell'ultimo giorno RISPETTO all'aumento realizzato nell'ultima settimana (5 giorni).

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo AZIMUT, ENI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2018 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x