Cerca
 

Wall Street scalda di nuovi i motori. Focus su 3 trimestrali

15/03/2019 13:59

Dopo la chiusura contrastata di ieri, la piazza azionaria americana appare intenzionata a muoversi lungo la via dei guadagni oggi, con una partecipazione corale di tutti gli indici.

Il future sull'S&P500 mostra un progresso dello 0,36%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che sale dello 0,46%, per nulla condizionati dal primo dato macro di oggi che pure ha deluso nettamente le attese.

A marzo infatti l'indice New York Empire State Manufacturing, che misura l'andamento dell'attività manifatturiera nell'omonima area, si è attestato a 3,7 punti, in deciso calo rispetto alla lettura precedente fermatasi a 8,8 punti.

L'indicazione odierna è stata una brutta sorpresa per gli investitori che si erano preparati ad un rialzo a 10 punti.

Il mercato attende ora di conoscere altri due aggiornamenti che saranno diffusi prima e dopo l'avvio delle contrattazioni.

Per la produzione industriale di febbraio le stime parlano di una variazione positiva dello 0,6%, in recupero rispetto al calo dello 0,6% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe salire dal 78,2% al 78,7%.
In agenda anche il dato preliminare della fiducia Michigan che a marzo è atteso a 93 punti, in calo rispetto ai 93,8 punti di febbraio. 

Sul fronte valutario non si registrano movimenti particolarmente significativi, con il dollaro-yen poco sotto la parità in area 110,70, mentre l'euro-dollaro si muove a ridosso dei valori del close di ieri appena sopra quota 1,13.

Prese di profitto sul petrolio che dopo i rialzi delle ultime sedute tira il fiato e scende in area 58,2 dollari al barile, mentre guadagna terreno l'oro che sale in direzione dei 1.302,5 dollari l'oncia.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?


Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Tra i vari titoli da seguire Oracle che ieri a mercati chiusi ha diffuso i conti del terzo trimestre dell'esercizio fiscale in corso, archiviato con un utile pari a 2,75 miliardi di dollari, contro la perdita di 4,05 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente.

Il risultato per azione è stato pari a 0,76 dollari, ma al netto delle voci straordinarie si sale a 0,87 dollari, oltre gli 84 cents attesi dal mercato.

In calo i ricavi che sono scesi dell'1% a 9,61 miliardi di dollari, battendo comunque le stime fissate a 9,59 miliardi.


Da segnalare che Oracle ha annunciato un dividendo trimestrale di 0,24 dollari, in aumento del 26% rispetto a quello attuale.

Alla luce dei conti diffusi dal gruppo, gli analisti di Bmo Capital hanno però tagliato il rating da "outperform" a "market perform", con un prezzo obiettivo a 53 dollari.

Sempre in tema di risultati societari segnaliamo Broadcom che nel primo trimestre dell'esercizio in corso ha registrato un utile netto di 471 milioni di dollari, con un risultati per azione pari a 5,55 dollari, al di sopra dei 5,22 previsti dal mercato.


I ricavi sono aumentati da 5,33 a 5,79 miliardi di dollari, attestandosi poco sotto i 5,82 miliardi attesi.

Infine, Adobe Systems nei primi tre mesi dell'esercizio in corso ha riportato un utile per azione di 1,71 dollari, battendo il consensus a 1,62 dollari, mentre i ricavi sono cresciuti del 25% a 2,6 miliardi di dollari, rispetto ai 2,55 miliardi messi in conto dagli analisti.

A deludere l'outlook per il trimestre in corso, visto che Adobe Systems prevede di realizzare un utile per azione di 1,77 dollari, al di sotto degli 1,88 attesi dal mercato, mentre il giro d'affari è visto a 2,7 miliardi, anche in questo caso più in basso dei 2,72 miliardi attesi dagli analisti.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Azioni Dollaro Macro economia Mercati Wall street

GRAFICI:

-manufacturing- Adobe inc. Crude oil Eur/usd Nasdaq100 Oracle corporation Oro Sopra Usd/jpy


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Newsletter del 24/05/2019

Newsletter
I migliori articoli
della settimana

Sintesi serale 24/05/2019
L'analisi del Ftse Mib a cura di Filippo Giannini intervistato da Rossana Prezioso

Contenuti dagli sponsor

VONTOBEL
ITCup 2019: una sfida a colpi di certificati Vontobel

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x