Cloud
Traderlink
Cerca
 

Borsa italiana positiva, STM e petroliferi in evidenza. FTSE MIB +0,28%

21/03/2019 10:00

Borsa italiana positiva, STM e petroliferi in evidenza. FTSE MIB +0,28%.

*Il FTSE MIB segna +0,28%, il FTSE Italia All-Share +0,30%, il FTSE Italia Mid Cap +0,36%, il FTSE Italia STAR +0,06%.

BTP in buona forma.* Il decennale rende il 2,46% (-5 bp rispetto alla chiusura precedente), lo spread sul Bund segna 241 bp (-1 bp) (dati MTS).

Mercati azionari europei contrastati: Euro Stoxx 50 -0,1%, FTSE 100 +0,4%, DAX -0,3%, CAC 40 invariato, IBEX 35 -0,5%.

*Future sugli indici azionari americani incerti: *S&P 500 -0,1%, NASDAQ 100 +0,1%, Dow Jones Industrial -0,2%.

Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,29%, NASDAQ Composite +0,07%, Dow Jones Industrial -0,55%. *Secondo quanto riportato dal Financial Times, le probabilità che la Federal Reserve decida per un taglio dei tassi d'interesse *nel 2019 sono salite dal 25% di martedì al 39,5% di mercoledì.
Ieri sera il FOMC ha lasciato invariati i tassi ufficiali e dichiarato di attendersi un solo nuovo incremento fino al 2021 e di fatto nessuno per il 2019. Dichiarazioni che supportano le aspettative degli investitori per un'istituto centrale che si spinga oltre, riducendo quest'anno i tassi per la prima volta dal 2008.

*Mercato azionario giapponese chiuso per festività (equinozio di primavera).

Borse cinesi deboli: *l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +0,04%, l'indice Hang Seng di Hong Kong a -0,85%.

*Petroliferi in rialzo *grazie al rally del greggio: toccati i massimi da novembre. I future maggio segnano per il Brent 68,25 $/barile, per il WTI 59,90 $/barile. A Milano Tenaris +1,8%, Saipem +0,7%, Eni +0,7%.

STMicroelectronics +2,3% guadagna terreno in scia la rally di Micron Technology (+4,7% nel pre-market al NASDAQ): il produttore di chip ha archiviato il secondo trimestre dell'esercizio con risultati in calo ma migliori delle attese degli analisti.

Inoltre Micron ha indicato un miglioramento della domanda dei chip di memoria.

Poste Italiane +1,5% estende il rally e tocca a 8,5860 euro il nuovo massimo storico. Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy sul titolo e incrementa il target da 8,60 a 9,10 euro. Il titolo prolunga il rally partito due giorni fa in scia alla pubblicazione dei dati 2018 (superiori ai target del piano Deliver 2022 e sopra il consensus).
I ricavi salgono del 2,2% a 10.864 milioni di euro (consensus 10.773), l'utile netto raddoppia a 1.399 milioni (consensus 1.299), grazie anche a profitti non ricorrenti per 385 milioni. Indicazioni positive anche per il 2019: l'utile netto è atteso a 1.100 milioni (consensus 995), i ricavi a 11.000 milioni (consensus 10.700).

L'a.d. Matteo Del Fante ha ribadito che il piano Deliver 2022 è basato sulla crescita organica: non sono previste acquisizioni o poste straordinarie.


FCA +1,2% torna a guadagnare terreno dopo il -2,51% accusato ieri (il titolo veniva però dal +5% di martedì) in una seduta negativa per il settore auto a causa del warning di BMW (-0,3%).
Sullo sfondo restano le ipotesi di aggregazione con PSA (+1,4%).

Telecom Italia +1,3% prova a reagire dopo il -5% accumulato nelle due sedute precedenti. Oggi il Messaggero scrive che il gruppo telefonico potrebbe cedere TIM Brasil e la quota in Inwit (ha il 60%) per abbassare il debito: a quanto pare si tratta di ipotesi cui l'a.d.

Luigi Gubitosi ha accennato nei giorni scorsi in un evento organizzato a Parigi da Citigroup.

Terna +0,5% positiva dopo la comunicazione dei dati 2018 e la presentazione del piano 2019-2023. Lo scorso esercizio è andato in archivio con ricavi a 2.197 milioni di euro (+1,6%), EBITDA a 1.650,6 milioni (+2,9%), utile netto a 706,6 milioni di euro (+2,7%).
Il piano prevede ricavi a circa 2,7 miliardi di euro ed EBITDA a circa 2 miliardi nel 2023 (+4% medio annuo per entrambi gli indicatori). L'utile netto per azione è atteso a circa 42 centesimi di euro nel 2023 (+3% medio annuo). Gli investimenti nel periodo, al lordo delle quote finanziate, ammontano a 6,8 miliardi di euro.

Autogrill, +3,9% a 8,41 euro, in netto rialzo grazie a Goldman Sachs: avviata la copertura sul titolo con raccomandazione buy e target a 11 euro.

Bancari in ulteriore flessione: l'indice FTSE Italia Banche segna -0,5% dopo il -0,71% di ieri.

Negative UBI Banca -1,0%, Unicredit -1,0%, BPER Banca -0,8%. Ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato, come già anticipato dalle indiscrezioni, un decreto-legge che introduce misure urgenti per garantire la stabilità finanziaria e l'integrità dei mercati contenente norme sul "mantenimento, con alcune modifiche, dello schema di concessione della garanzia dello Stato sulla cartolarizzazione di sofferenze (GACS)".

Gli appuntamenti macroeconomici in agenda oggi: alle 10:00 Bollettino Economico BCE, *alle 10:30 vendite al dettaglio Regno Unito, *alle 13:00 riunione BoE, alle 16:00 indice fiducia consumatori eurozona.
Negli USA alle 13:30 richieste settimanali sussidi disoccupazione e *indice Philadelphia Fed (manifatturiero), *alle 15:00 indice anticipatore (Conference Board).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Banche Borsa Borsa italiana Ftse Ftse mib Indicatori e oscillatori Indici Industria e lavoro Nasdaq Petrolio Tassi

GRAFICI:

Autogrill spa Bmw Bp Bper banca Cac 40 Citigroup, inc. Dax Dj eurostoxx50 Dow jones Eni s.p.a. Euro bund fut Fiat chrysler automobiles Ft-se 100 Ftse mib Hong kong Inwit Italia Micron technology Nasdaq Poste italiane Saipem Sopra Stm microelectronics Telecom italia Tenaris Terna Ubi banca Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x