Cerca
 

Il Punto sui Mercati

14/02/2019 11:51

Piazza Affari in rosso appesantita dalla debolezza del settore bancario. L'indice Ftse Mib cede lo 0,37%, il Ftse Italia All Share lo 0,25% mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,79%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 14 febbraio:

Salini Impregilo*

Salini Impregilo resta in vista di una resistenza tenace a 2 euro, massimi di novembre e primo ostacolo in direzione dei target a 2,10 e 2,36, riferimenti critici nel medio lungo termine corrispondenti al 38,2% e 50% di ritracciamento del segmento ribassista partito a fine 2017.

Le prospettive resteranno dunque orientate al rialzo finchè i supporti a 1,73 circa resteranno intatti. Sotto questo riferimento rischio invece di deterioramento verso 1,50 euro.
-Target: 2,10 euro
-Negazione: 1,73 euro
-RSI (14): neutrale

OVS

OVS si muove per vie laterali sotto la media mobile a 50 giorni, passante da 1,35 circa, e sotto i massimi di gennaio a 1,445.
Una stabilizzazione sopra questi riferimenti getterebbe le basi per una reazione più convincente in direzione della resistenza a 1,72/1,73, massimi di novembre, oltre la quale diverrebbe possibile il ritorno sopra i 2 euro. L'eventuale cedimento di quota 1 euro vanificherebbe invece i recenti sforzi, prospettando un nuovo test del record negativo a 0,65 euro.
-Target: 1,73 euro
-Negazione: 1 euro
-RSI (14): neutrale

Unicredit

Unicredit ha incontrato in area 11 un ostacolo tenace.

Solo la rottura di questo limite permetterebbe di considerare terminato il ribasso in atto dallo scorso aprile e di assistere ad un nuovo impulso verso l'alto con target a 11,80 circa poi a 12,40. Sotto 9,55 invece le oscillazioni dell'ultimo mese e mezzo si dimostrerebbero un "rettangolo", figura di continuazione del precedente downtrend che proietta un primo obiettivo per il ribasso dei prezzi proporzionale alla sua ampiezza, posto quindi a circa 8 euro.


-Target: 12,40 euro
-Negazione: 9,55 euro
-RSI (14): neutrale

Salvatore Ferragamo

Ferragamo interrompe bruscamente lo slancio prima di ricoprire il gap lasciato aperto il 12 dicembre a 19,425 euro.

La permanenza sopra i supporti in area 18 lascia tuttavia intravedere la possibilità di nuovi slanci per il titolo che potrebbe ambire al ritorno sopra quota 20. Flessioni sotto 18 euro comporterebbero invece un peggioramento delle prospettive preludendo al test dei minimi di gennaio a 17/17,10.
-Target: 20 euro
-Negazione: 18 euro
-RSI (14): neutrale

Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli si allontana dalle ex resistenze in area 32 dimostrando di possedere le energie per estendere il movimento verso target a 36,60 in prima battuta, poi fino a 37,50 circa.

Nella direzione opposta, il ritorno sotto i 32 euro negherebbe i recenti indizi di forza e potrebbe portare alla violazione di 26,45 euro, circostanza che comporterebbe la riattivazione del downtrend partito la scorsa estate verso almeno area 25.
-Target: 36,60 euro
-Negazione: 32 euro
-RSI (14): ipercomprato

(CC - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online

TAG:

Analisi tecnica Banche Bull or bear Massimi Mercati Supporti e resistenze

GRAFICI:

-media- Brunello cucinelli Ftse mib Italia Ovs Salini impregilo Salvatore ferragamo Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x