Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari in rimonta dai minimi, FCA sotto pressione, bene TIM e bancari. Spread in calo. FTSE MIB -0,08%

21/11/2019 15:01

Piazza Affari in rimonta dai minimi, FCA sotto pressione, bene TIM e bancari. Spread in calo. FTSE MIB -0,08%.

*Il FTSE MIB segna -0,08%, il FTSE Italia All-Share -0,10%, il FTSE Italia Mid Cap -0,30%, il FTSE Italia STAR -0,50%.

BTP stabili, spread in calo.* Il rendimento del decennale segna 1,29% (chiusura precedente a 1,29%), lo spread sul Bund segna 162 bp (da 165) (dati MTS).

*Mercati azionari europei deboli: *Euro Stoxx 50 -0,1%, FTSE 100 -0,7%, DAX -0,2%, CAC 40 -0,2%, IBEX 35 -0,1%.

Circa mezz'ora prima dell'apertura di Wall Street i principali indici USA sono in parità: S&P 500 +0,04%, Nasdaq Composite -0,01%, Dow Jones Industrial +0,03%.

Mercati azionari in recupero dai minimi di inizio mattinata, quando erano stati penalizzati dall'ultima controversia USA-Cina riguardante Hong Kong, con possibili ripercussioni sui difficili negoziati sul commercio.

Ieri la House of Representatives (uno dei due rami del Congresso USA, l'altro è il Senato) ha infatti approvato due proposte di legge per appoggiare i manifestanti di Hong Kong e lanciare un messaggio a Pechino sul tema dei diritti umani. La Cina ha risposto che non permetterà mai a nessuno di compromettere il principio costituzionale "un paese, due sistemi" che caratterizza il governo di Hong Kong e Macao da quando sono divenuti territori cinesi.

In mattinata il Wall Street Journal ha riferito che il vicepremier cinese Liu He ha invitato il Rappresentante per il Commercio USA Robert Lighthizer e il Segretario del Tesoro USA Steven Mnuchin a Pechino per una nuova tornata di trattative sul tema dei dazi.

Sempre secondo il WSJ, Pechino auspica che l'incontro avvenga prima della festività americana del Giorno del Ringraziamento, giovedì prossimo.

FCA (-2,2% a 13,6660 euro) in rosso ma sopra i minimi visti in avvio (13,27 euro). Il CEO Mike Manley in una lettera ai dipendenti ha affermato che la causa intentata da General Motors (+0,1% nel pre-market al NYSE) riprende "un insieme di accuse pubbliche su questioni legali in sospeso a Detroit" e a una prima analisi non presenta alcuna nuova accusa documentata.

Manley ritiene che la tempistica della mossa di GM rifletta il timore generato dalla proposta di fusione con PSA e sia tesa ad ostacolarla. Secondo GM, FCA avrebbe corrotto il sindacato USA del settore auto UAW (United Auto Workers) durante la fase di contrattazione salariale, il che avrebbe permesso a FCA di avvantaggiarsi sugli altri produttori e in particolare su GM.
FCA ha reagito con un comunicato in cui si dice convinta che "le accuse mosse da General Motors non siano altro che un tentativo senza basi di distogliere l'attenzione dalle sfide proprie di quella società", "in un momento in cui FCA sta dimostrando di essere un concorrente sempre più forte" con una strategia di lungo periodo che "comprende il suo piano di fondersi con PSA, che per parte sua ha completato con successo il risanamento delle attività europee che ha recentemente acquistato dalla General Motors".

Telecom Italia, +2,7% a 0,5801 euro, in netto rialzo grazie a Barclays: raccomandazione migliorata da underweight a equalweight e target incrementato da 0,52 a 0,65 euro.

Il titolo estende il rally delle ultime sedute e tocca i massimi da dicembre 2018. Due giorni fa (il 19 novembre) è scaduto il termine per la presentazione delle offerte non vincolanti dei fondi infrastrutturali per Open Fiber (OF). L'acquisto di OF da parte dei fondi costituirebbe un passaggio determinante per l'integrazione della rete con quella di Telecom.
Al momento non è ancora trapelato nulla sulle offerte. L'a.d. Luigi Gubitosi due giorni fa ha dichiarato al Sole 24 Ore che un accordo per dare vita un soggetto unico nazionale della rete in fibra è possibile: in caso contrario sarà stata un'occasione persa per tutte le parti in causa e per il Paese.


Bancari in recupero dai minimi visti in avvio: l'indice FTSE Italia Banche segna +0,7%.

In evidenza Banco BPM +2,3% e UBI Banca +2,7%, sempre al centro delle indiscrezioni relative a una possibile aggregazione. In rialzo anche UniCredit +1,1%.

Atlantia -1,1% in rosso dopo l'attacco del leader del Movimento 5 stelle. Luigi Di Maio ha dichiarato a l'Aria che tira su La7 di essere convinto che il governo farà di tutto per revocare la concessione autostradale al gruppo Atlantia.
Sul ritiro di Atlantia dalla cordata per il salvataggio di Alitalia, Di Maio ha affermato che se i Benetton pensavano che partecipando alla cordata il governo avrebbe rinunciato alla procedura di revoca delle concessioni si sbagliavano. Due giorni fa Atlantia ha comunicato che "allo stato non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l'adesione di Atlantia al Consorzio finalizzato alla presentazione di un'eventuale offerta vincolante su Alitalia".

Il punto di debolezza principale, secondo le indiscrezioni, è il ruolo di Delta (il partner industriale) che vorrebbe solo il 10% della Newco: troppo poco secondo Atlantia che, sempre in base ai rumors, avrebbe atteso fino all'ultimo un intervento di Lufthansa. I tedeschi però sembrano interessati solo a un accordo commerciale nei voli verso gli USA, quindi senza investire capitali.
Lufthansa potrebbe rientrare in gioco in caso di nazionalizzazione temporanea di Alitalia con successiva vendita (dopo forti tagli al personale).

*AS Roma (asta di volatilità, teorico +9,68%) *estende il rally di ieri (+16,63%). Su richiesta di CONSOB la società, "con riferimento ad alcune indiscrezioni apparse sugli organi di stampa in relazione ad una possibile acquisizione delle partecipazioni di A.S.

Roma S.p.A. da parte di potenziali investitori", "informa che sono in corso dei contatti preliminari con potenziali investitori al fine di permettere loro di valutare l'opportunità di un possibile investimento". Secondo indiscrezioni circolate ieri, la società texana The Friedkin Group, guidata dall'imprenditore Dan Friedkin, sarebbe disponibile a coprire per intero l'aumento di capitale da 150 milioni di euro, deliberato dall'assemblea del club a fine ottobre.

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 16:00 negli USA indice anticipatore (Conference Board) e vendite abitazioni esistenti, indice fiducia consumatori preliminare eurozona.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bank Europe Ftse Ftse mib Indici Minimum Spread Usa

GRAFICI:

Atlantia Banco bpm Barclays plc Bp Dax Dia Dow jones Euro bund fut Fiat chrysler automobiles Ft-se 100 Ftse mib Gm Hong kong Italia Nasdaq Sole 24 ore Telecom italia Time inc. Ubi banca Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x