Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari peggiore in Europa. USA e Cina siglano accordo fase uno. FTSE MIB -0,69%

15/01/2020 17:48

Piazza Affari peggiore in Europa. USA e Cina siglano accordo fase uno. FTSE MIB -0,69%.

Mercati azionari europei sottotono. Wall Street in ascesa: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,4%, NASDAQ Composite +0,4%, Dow Jones Industrial +0,5% (nuovi massimi storici per i tre indici).
A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,69%, il FTSE Italia All-Share a -0,61%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,24%, il FTSE Italia STAR a +0,36%. Borse europee deboli e Wall Street positiva nel giorno della firma a Washington dell'accordo commerciale "fase uno" tra USA e Cina. Ieri il Segretario al Tesoro Steve Mnuchin ha dichiarato che non ci sono accordi per procedere a ulteriori riduzioni dei dazi americani su prodotti cinesi.

Bloomberg ha riferito indiscrezioni secondo cui i dazi potrebbero rimanere attivi fino alle prossime elezioni presidenziali USA (ovvero a novembre). Il mese scorso Washington ha sospeso dazi su 160 miliardi di dollari di importazioni dalla Cina (dovevano entrare in vigore il 15 dicembre) e dimezzato al 7,5% dazi già attivi su 120 miliardi di importazioni.
Non sono stati invece modificati i dazi del 25% su altre importazioni del valore di 250 miliardi di dollari.

*BTP in leggero calo, sale lo spread. *Il rendimento del decennale segna 1,39% (chiusura precedente a 1,38%), lo spread sul Bund segna 159 bp (da 155) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo negli USA: scorte di petrolio settimanali EIA a -2,549 mln di barili da +1,164 mln precedenti (attesi -0,474 mln); indice Empire State Manufacturing New York gennaio a 4,8 punti da 3,5 punti (atteso 3,55).

Nell'eurozona: produzione industriale novembre +0,3% m/m da -0,9% m/m (atteso +0,3%); bilancia commerciale novembre a +19,2 mld di euro da +24,5 mld (atteso +22,3 mld). In Germania il PIL annuale relativo al 2019 è cresciuto del +0,6% rispetto all'anno precedente, nei due anni precedenti, il PIL era aumentato rispettivamente dell' 1,5% e del 2,2%.
Nel Regno Unito: inflazione dicembre +1,3% a/a da +1,5% a/a (atteso +1,5% a/a).

Performance negative per Unipol -2,81%, STM -1,99%, Telecom Italia -1,77%. Atlantia -2,62% in forte calo nonostante gli ultimi rumor: due fonti sentite da Reuters hanno rivelato che il gruppo controllato dai Benetton è pronto a riaprire le trattative con il governo per evitare la revoca delle concessioni della controllata Autostrade in cambio di una riduzione dei pedaggi.

Giorni fa si era vociferato di una riduzione dei pedaggi per complessivi 700 milioni di euro, cifra ritenuta insufficiente dal Ministro dei Trasporti Paola De Micheli. Stamattina Atlantia ha accelerato al ribasso dopo le indiscrezioni de La Stampa. Secondo il quotidiano il governo si sta orientando verso la revoca delle concessioni della controllata Autostrade.
La decisione potrebbe essere presa nel Consiglio dei Ministri di venerdì o più probabilmente dopo le elezioni regionali in Emilia Romagna (in programma domenica 26 gennaio). L'esecutivo non è però compatto: il PD è in dubbio mentre Italia Viva è contraria. Inoltre si attende l'ultimo parere dell'Avvocatura dello Stato sui rischi derivanti dal contenzioso con Atlantia/Autostrade.

Secondo i rumor nelle ultime settimane è stata condotta una trattativa per evitare la revoca e il conseguente pagamento da parte dello Stato di una penale da 6-8 miliardi di euro (comunque molto meno dei 23 che sarebbero dovuti senza le norme introdotte con il decreto "Milleproroghe"). A inizio gennaio l'a.d.
di Autostrade Roberto Tomasi in un'intervista al Corriere della Sera ha affermato che la revoca delle concessioni causerebbe probabilmente il fallimento della società (ha debiti per 10,5 miliardi di euro che difficilmente potrebbero essere onorati).


Netto ribasso per Ferragamo, -2,37% a 18,35 euro.

MainFirst ha peggiorato la raccomandazione sul titolo da buy a hold e ridotto il target da 20,50 a 19,50 euro.

Bancari in decisa flessione: l'indice FTSE Italia Banche segna -1,68%. UBI Banca -1,74%, UniCredit -2,60%, Banco BPM -1,62%.

Buzzi Unicem -2,58% in netto calo.
Negativa, ma più contenuta, la performance del settore: l'indice EURO STOXX Construction & Materials segna -0,5%.

In rosso FCA -1,89%. L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna -1,7%.

Massiccia flessione per TXT e-solutions, -5,61% a 9,42 euro, dopo che l'azionista Alvise Braga Illa (presidente e secondo azionista con il 14,9%) ha ceduto 1,2 milioni di azioni, pari al 9,2% del capitale, a 9 euro ciascuna.

*Positiva Moncler, +2,72% *a 42,72 euro, che estende il progresso di ieri favorito da UBS: confermato il target a 42 euro e le prospettive di crescita basate su fondamentali.

Il prezzo titolo incorpora però un premio takeover che, se non dovesse arrivare un compratore in tempi ragionevoli, potrebbe trasformarsi in fattore di rischio.

Banca Generali +2,14% rimbalza dopo il -2,16% accusato ieri in una seduta caratterizzata dalle prese di profitto sui titoli del risparmio gestito dopo i buoni progressi della scorsa settimana.
Ieri mattina Banca Generali aveva comunicato i dati sulla raccolta netta a dicembre, pari a +614 milioni di euro (circa il doppio di quanto registrato negli ultimi mesi) con totale 2019 ad oltre 5,1 miliardi.

Positivi i titoli del settore medico: Amplifon +2,08%, Recordati +1,58%, Diasorin +1,04%, Pierrel +0,58%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bank Borsa Cina Economy Europe Ftse Ftse mib Indici Usa

GRAFICI:

-manufacturing- Aa plc Amplifon Atlantia Banca generali Banco bpm Bp Buzzi unicem Crude oil Diasorin Dj eurostoxx50 Dow jones Euro bund fut Fiat chrysler automobiles Ftse mib Illa Italia Moncler Nasdaq Pierrel Recordati Salvatore ferragamo Stm microelectronics Telecom italia Txt e-solutions Ubi banca Unicredit Unipol


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x