Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari sui massimi da fine luglio e BTP in rally grazie alla BCE. FTSE MIB +0,88%

12/09/2019 17:55

Piazza Affari sui massimi da fine luglio e BTP in rally grazie alla BCE. FTSE MIB +0,88%.

*Mercati azionari europei positivi. Wall Street in verde: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,4%, NASDAQ Composite +0,5%, Dow Jones Industrial +0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,88%, il FTSE Italia All-Share a +0,84%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,54%, il FTSE Italia STAR a +0,71%.

*BTP in rally, forte calo per lo spread.
*Il rendimento del decennale segna 0,86% (chiusura precedente a 0,99%), lo spread sul Bund segna 139 bp (da 155) (dati MTS). L'obbligazionario Italia approfitta del nuovo QE annunciato dalla BCE (superiore alle attese degli economisti).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che negli USA agosto l'indice grezzo dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,1% rispetto a luglio risultando inferiore alla rilevazione precedente (+0,3%) e pari alle attese degli analisti.

Su base annuale l'indice si è attestato al +1,7%, inferiore alla lettura di luglio e al consensus (+1,8%). L'indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,3% rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l'indice e' salito del 2,4% superiore al consensus e alla rilevazione precedente rispettivamente fissate su un indice del +2,3% e del +2,2%.
Eurostat ha reso noto che nel mese di luglio la produzione industriale della Zona Euro e' diminuita del 2% su base annua (consensus -1,3% a/a). A giugno la produzione era diminuita del 2,4% rispetto allo stesso periodo nel 2018 (rivista da -2,6%). Su base mensile la produzione industriale ha registrato una diminuzione dello 0,4% risultando inferiore alle attese (-0,1%) dal -1,4% della rilevazione precedente (rivista da -1,6%).

Il consiglio direttivo della BCE ha preso oggi le seguenti decisioni di politica monetaria. Il tasso d'interesse sui depositi presso la BCE è abbassato di 10 punti base a quota -0,50%.

Invariati i tassi sulle operazioni di rifinanziamento principali e sulle operazioni di rifinanziamento marginale. Gli acquisti netti di titoli saranno riavviati sulla base dell'asset purchase programme (APP, il quantitative easing europeo ndr) a un ritmo mensile di 20 miliardi di euro dal 1° novembre.
Le modalità dei nuovi TLTRO III (targeted longer-term refinancing operations) saranno modificate per favorire i prestiti bancari e assicurare la trasmissione della politica monetaria. Al fine di garantire la trasmissione bancaria della politica monetaria, un sistema two-tier per la remunerazione delle riserve sarà introdotto: parte dell'eccesso di liquidità bancaria sarà di conseguenza esentata dai tassi negativi sui depositi.

Brusca accelerazione al rialzo per i titoli del settore utility: l'indice EURO STOXX Utilities segna +1,6%.

Il comparto è scattato in avanti dopo che la BCE ha annunciato il taglio di 0,1% del tasso sui depositi marginali (peraltro atteso) e l'avvio di un nuovo QE da 20 miliardi di euro al mese a partire da inizio novembre (non atteso, almeno in questi termini), con conseguente tonfo dei rendimenti. A Milano Enel +2,65%, Terna +2,60%, Hera +1,88%, Snam +1,75%, Italgas +1,93%.

Alta volatilità sui bancari che scivolano in rosso dopo la BCE per poi rimbalzare con decisione. L'indice FTSE Italia Banche segna +1,20%, l'EURO STOXX Banks +0,2%.

Ieri pomeriggio il settore aveva accelerato al ribasso dopo un report di Keefe Brunette & Woods: gli analisti hanno stimato per gli istituti italiani una flessione degli utili 2021 tra l'1 e il 5 per cento nel caso in cui la BCE dovesse ridurre i tassi dello 0,1% (come è poi successo). L'Eurotower ha però rimodulato il tiering sui depositi (su 2 livelli), elemento che potrebbe mitigare l'effetto negativo della riduzione dei tassi.
A Milano UniCredit +2,08%, Banco BPM +2,00%, BPER Banca +1,53%.


Pirelli&C +3,75% in ottima forma: il titolo tocca i massimi da fine luglio dopo che Camfin (secondo azionista con l'11,35% dopo China National Chemical Corporation con il 45,52%, dati Consob) ha deciso di rinnovare l'autorizzazione all'acquisto di azioni o strumenti finanziari fino a un massimo del 5% del capitale sociale di Pirelli entro la fine di aprile 2020, in quanto il prezzo del titolo non riflette i fondamentali della società e il suo potenziale di crescita.

Petroliferi in arretramento: sin da metà mattinata il greggio ha perso progressivamente terreno fino a toccare a inizio pomeriggio i minimi dal 4 settembre (58,90 $/barile per il future novembre sul Brent, 54,00 $/barile per il future ottobre sul WTI).

A Milano Tenaris -1,45%, Eni -1,24%. In verde Saipem +0,09% che può contare sulla "lettera di intenti" siglata ieri con Nigeria LNG Limited per confermare la Joint Venture SCD (Saipem, Chiyoda e Daewoo) come preferred bidder e per comunicare la sua intenzione di assegnare alla stessa Joint Venture SCD, a seguito di un contratto FEED competitivo, il contratto Engineering, Procurement & Construction (EPC) per il progetto Nigeria LNG Train 7.
La quota di Saipem nella Joint Venture SCD è di circa il 60%.

Astaldi +6,57% e Salini Impregilo +6,96% in forte rialzo grazie alle indiscrezioni di Bloomberg relative al Terzo Ponte sul Bosforo, di cui Astaldi detiene il 33%. Si ipotizzano trattative (insieme alla turca IC Yatirim Holding che detiene il restante 67%) per la cessione della concessione a China Merchants Group.

La valutazione complessiva dell'asset dovrebbe essere pari a 1,0-1,2 miliardi di dollari. Ricordiamo che la cessione di asset non core, tra cui il Terzo Ponte sul Bosforo, è parte fondante della manovra finanziaria alla base del Piano e della Proposta Concordataria di Astaldi (che a sua volta condiziona l'offerta Salini e il Progetto Italia): quest'ultima prevede infatti tra le altre cose anche "la soddisfazione parziale dei creditori chirografari con l'attribuzione in loro favore, sia di azioni derivanti dalla parziale conversione dei crediti, sia di strumenti finanziari partecipativi emessi dalla Società a valere sulla liquidazione degli asset non core segregati a loro favore".

SeSa +7,12% balza in avanti dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre dell'esercizio 2019-2020 chiuso lo scorso 31 luglio.

I ricavi sono saliti del 25,9% a/a a 440,15 milioni di euro, l'Ebitda del 38,8% a 21,77 milioni (con margine sui ricavi a 4,95% da 4,49%). L'utile netto di competenza del Gruppo sale del 42% a 9,12 milioni di euro (+40,9% su base adjusted).

Isagro +7,63% accelera e tocca i massimi da metà giugno.
Oggi si riunisce il cda per l'approvazione dei risultati del primo semestre, domani la conference call. Il primo trimestre è andato in archivio con ricavi in calo a 38,7 milioni di euro (rispetto ai 42,2 milioni del 1Q 2018) e utile netto a 0,7 milioni (rispetto al risultato di 1,3 milioni del 1Q 2018).

Il management aveva confermato l'obiettivo di raggiungere un fatturato intorno ai 200 milioni di euro nel medio termine.

Nuovo massimo storico a 6,88 euro per Eurotech (+7,50% a 6,74 in chiusura): Banca IMI ha confermato la raccomandazione buy e incrementato il target da 5,50 a 7,40 euro.
Il titolo estende il rally partito alla fine della scorsa settimana dopo comunicazione dei risultati del primo semestre: ricavi a 53,0 milioni di euro (+35,5% a/a a cambi costanti), EBITDA a 10,9 milioni (20,5% dei ricavi e +7,2 milioni rispetto un anno prima) e utile netto 8,8 milioni (+6,9 milioni).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Asset Bank Borsa Btp Europe Ftse Ftse mib Indici Maximum Tassi

GRAFICI:

-utilities- Aa plc Astaldi s.p.a. Banco bpm Bp Bper banca Dj eurostoxx50 Dow jones Enel Engineering Eni s.p.a. Euro bund fut Eurotech Ftse mib Hera Isagro Italgas Italia Nasdaq Pirelli e c Saipem Salini impregilo Sesa Snam Tenaris Terna Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x