overlayHeader
overlayContent
Traderlink
Cerca
 

Aiutaci a piantare 10.000 alberi!

Partecipa al torneo di trading simulato ›

E' una iniziativa
Traderlink

Perché è importante l'indice Dow Jones in borsa?

19/01/2022 13:08

L’indice tra gli indici!

Warren Buffett, rivolgendosi agli investitori di Wall Street pronunciò queste parole: 

Nel ventesimo secolo, gli Stati Uniti hanno subito due guerre mondiali e altri conflitti militari traumatici e costosi; la Depressione; una dozzina di recessioni e periodi di panico finanziario; shock petroliferi; una epidemia di influenza; e le dimissioni di un presidente caduto in disgrazia. Eppure il Dow Jones è salito da 66 a 11.497.

Il Dow Jones è sempre stato un punto di riferimento a carattere mondiale; i grandi investitori, analisti, trader e operatori del settore finanziario hanno sempre avuto l’occhio puntato sull’andamento di questo indice borsistico.

L’economia americana aveva, e continua ad avere, un’enorme influenza sul quotidiano svolgimento del lavoro in tutto il mondo tale da condurre lo scorrere della vita quotidiana economica dell’intero globo.

Un polmone finanziario che ossigena, con i suoi enormi volumi di scambio giornalieri, l’intero sistema economico e borsistico mondiale. 

Perché è importante l'indice Dow Jones in borsa?

Charles Dow, fondatore del  Wall Street Journal e cofondatore della società Dow Jones & Company insieme a Edward Jones, nel maggio del 1896 creò il Dow Jones Industrial Average, dopo studi approfonditi sull’andamento dei mercati azionari e delle materie prime; era costituito da soli dodici titoli azionari, ma ottimo come base di partenza per le sue intuizioni statistico-finanziarie.

Molti dei titoli, facenti parte dell’indice nel primo novecento, sono stati precursori di un'era che ha portato un'evoluzione importante per il panorama economico e geopolitico.

Un’azienda da evidenziare storicamente è General Electric, ancora oggi presente nell’indice Dow Jones, che è stata l’azienda baluardo tecnologico e dei servizi creando di tutto, dal semplice tostapane alle turbine a vapore.

Nel corso degli anni, con l’espansione economica, il Dow Jones assimilò altre aziende arrivando a circa trenta, diventando la rappresentazione ideologica di tutto il mercato agricolo, tecnologico, manifatturiero e commerciale.

Dai primi del novecento ad oggi l’indice Dow Jones è divenuto anche un punto di riferimento storico perché in esso gli analisti possono ricavare la storia: infatti tutto i cicli economici partono dal giorno zero dell’indice configurando un quadro ben preciso per un’analisi precisa e coerente.

Il metodo usato per calcolare i movimenti di mercato è ancora oggi basato sui studi di Charles Dow: infatti le sue teorie lo classificano come il primo analista ed investitore della storia che guardava i mercati con occhi statistici e matematici.

 

Perché è importante l'indice Dow jones in borsa?

Se guardiamo il grafico oggi possiamo individuare dei punti molto precisi sui quali tessere un quadro storico preciso.

Dai fatti della bolla economica del 2006 con i mutui Sub Prime che fecero crollare l’economia e fallire la banca Lehman Brothers, alle guerre degli anni 90; dalla crescita economica dal 2010 al 2019, al disastroso periodo pandemico del 2020.

E’ così che i periodi economici, detti cicli dagli addetti ai lavori, si susseguono trasmettendo dati reali e matematico statistici, in base ai quali gli investitori costruiscono le loro strategie per avere profitti costanti.

Il modello cronologico di mercato del DowJones fa luce sul passato, dandoci oltremodo le basi per leggere statisticamente il futuro; ma non solo nel mercato azionario.

L’indice americano è catalogato come indice azionario, ma cela intrinsecamente altre vie attraverso le quali un investitore può aggiustare la propria operatività: infatti nell’analisi intramarket potremo confrontare il DowJones con movimenti sulle materie prime e sul valutario.

Tale analisi sovviene con l’utilizzo della storicità dell’indice che può intersecare nel suo obsoleto cammino andamenti borsistici di oro, petrolio, metalli generici, rame; con l’ausilio di analisi specifiche di incrocio, essendo un indice che ha avuto, ed ha ora, aziende di svariati settori, produttrici e commerciali.

Perché è importante l'indice Dow Jones in borsa?

Oggi l’indice Dow Jones si trova ad avere un movimento che potrebbe portare ad una rottura dei 36340 punti e proseguire l’andamento al raggiungimento della soglia 37500 confluente con il 127% dell’estensione di Fibonacci dell’ultimo impulso tecnico rialzista.

Inoltre possiamo vedere dal grafico come l’aspetto ciclico temporale a 65 giorni continua ad essere importante per l’analisi odierna, portando a riconoscere l’attuale prezzo come spinta dopo una lateralizzazione durata 6 mesi abbondanti.

Inoltre guardando i volumi notiamo il ristabilirsi di un aspetto volumetrico di inversione, che coinciderebbe ad una conduzione di un futuro trend rialzista.

H2 Perché è importante l'indice Dow jones in borsa?

Il Dow Jones è uno degli indici più popolari degli ultimi 100 anni e continua ad essere un riferimento tale da essere preso come modello comparativo su ogni sfaccettatura del mercato mondiale.

Il riflesso dell’andamento odierno del DowJones, ad esempio, potrebbe coincidere con un momento di forte incertezza; può addirittura dirci il motivo per il quale il dollaro sta decelerando o la relazione che ha il boom del mercato azionario degli ultimi giorni con la situazione pandemica in lieve ascesa.

Ecco perché è importante l’indice DowJones per l’analisi dei mercati finanziari.

@Autore Foto

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata


Condividilo!  

TAG:

Analisi Borsa Economy Finanza Indici Mercati

AUTORI:

Redazione traderlink

GRAFICI:

Crude oil Dow jones Esso Oro Vivendi se

TRADERPEDIA:

Trader Volume Wall street Warren buffett


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Copyright © 1996-2022 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK