Traderlink
Cerca
 

Minute Fed: 'elevata inflazione giustifica rialzo tassi più aggressivo, si rischia impatto su Pil più forte'

07/07/2022 07:06

"L'elevata inflazione ha giustificato un rialzo dei tassi più aggressivo". E' quanto si legge nelle minute del Fomc, il braccio di politica monetaria della Fed, relative all'ultima riunione del 15 giugno, quando la banca centrale Usa guidata da Jerome Powell ha alzato i tassi di 75 punti, al nuovo range compreso tra l'1,50% e l'1,75%, procedendo alla stretta monetaria più forte dal 1994. Dai verbali diffusi nella serata di ieri, è emerso che che la maggior parte degli esponenti (del Fomc) ha rilevato la presenza di "rischi al ribasso per la crescita (dell'economia Usa, dunque del Pil), inclusa la possibilità che i rialzi della Fed producano un impatto più forte di quanto anticipato" .





 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata


Condividilo!  


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Copyright © 1996-2022 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x