Traderlink
Cerca
 

Nuovo record storico di longevità dell'espansione economica

04/11/2019 12:39

Provvidenzialmente, la maggior parte degli investitori trascura gli aspetti decisivi, soffermandosi sempre sull’ultimo motivo esogeno per rimanere ai margini dei listini azionari. Ora, l’avvio della procedura di impeachment ai danni del presidente USA.

Incoraggiati da Wall Street, i mercati azionari mondiali raggiungono venerdì un nuovo massimo storico: in termini di quotazioni del MSCI World, ma anche sotto la prospettiva della capitalizzazione complessiva: salita oltre gli 81 trilioni di dollari. In dieci mesi, la ricchezza finanziaria è aumentata di 12 mila miliardi di dollari.

Esemplare il mese di ottobre, con un corposo apprezzamento che in pochi si aspettavano alla vigilia. D’altro canto, con un ISM Index negli Stati Uniti su minimi pluriennali, con le schermaglie commerciale fra USA e Cina che non accennavano a rientrare, con l’incertezza sulla Brexit che dominava in Europa e con una stagione degli utili che lasciava presagire una probabile recessione dei profitti; ben pochi investitori erano disposti a mettere da parte le cautele e le remore che ha contraddistinto il loro comportamento per buona parte del 2019.

Succede invece che, venerdì mattina, con 124 mesi di anzianità l’espansione economica ha raggiunto un nuovo record storico di longevità, perlomeno se partiamo da quando il treno ancora non era stato inventato; più del 70% delle aziende americane finora ha battuto le stime di utili per il Q3 (con una previsione di crescita del 2.5% evidentemente speculare rispetto al -2% atteso alla vigilia); e il 65% delle banche centrali di tutto il mondo risulta in modalità distensiva, avendo tagliato il tasso di intervento come ultima mossa. In termini medi ponderati, dal picco il costo ufficiale del denaro è calato di quasi 70 punti base.

Provvidenzialmente, la maggior parte degli investitori trascura questi aspetti decisivi, soffermandosi sull’ultimo motivo per rimanere ai margini dei listini azionari. Ora, a quanto ci dicono, l’avvio della procedura di impeachment ai danni del presidente degli Stati Uniti.

D’altro canto, come commentare l’ossessione con cui molti investitori hanno confrontato questo radioso 2019 con l’evoluzione del 1998? Un parallelo storico per la verità calzante fino ad agosto; ma non l’unico: come riportato nell'Outlook di metà anno, gli ultimi dodici mesi vantavano e tuttora vantano una stretta aderenza ad altre annate ben più confortanti.

Come il 2013, raffigurato nel Rapporto Giornaliero di oggi, e replicato come nemmeno in Turchia sanno fare. Se il confronto a distanza dovesse persistere, dovremmo confidare in ulteriori e ben misurabili apprezzamenti da qui alla fine dell'anno.


Articolo a cura di Gaetano Evangelista
www.ageitalia.net

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Economy Investment Maximum Mercati Wall street

AUTORI:

Gaetano evangelista

TRADERPEDIA:

Investitori Wall street


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x