sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

La triste sorte dell'Investitore Medio

16/01/2018 14:44

Un'altra settimana radiosa per i mercati azionari mondiali. La capitalizzazione globale sale a 84 trilioni di dollari, grazie soprattutto al contributo delle borse americane, che per la prima volta nella storia superano l'asticella dei 30 trilioni di dollari; di cui 6 guadagnati dall'elezione di Trump in avanti (durante i pur brillanti otto anni di Obama, la capitalizzazione di borsa negli Stati Uniti è cresciuta di "appena" 12 trilioni di dollari).

Insostenibile il costo opportunità lamentato dagli investitori che negli anni si sono lasciati persuadere da fattori esogeni e valutazioni soggettive distorte da bias. Secondo Richard Bernstein, ex strategist capo di Merrill Lynch, negli ultimi vent'anni la performance annualizzata dell'investitore medio, ha superato di poco il 2%: un saldo appena sufficiente a coprire l'inflazione, e di gran lunga inferiore alla performance media di Wall Street, prossima all'8%, o se si preferisce del resto delle borse mondiali; che dal 1997 al 2016 hanno fornito ogni anno in media un guadagno del 5%.

La differenza, pari a 3-6 punti percentuali ogni anno, costituisce un salasso insostenibile, riflesso di strategie penalizzanti. La partenza a razzo delle ultime due settimane, che finirà per condizionare anche l'andamento di quest'anno - ne parliamo nel 2018 Yearly Outlook, di prossima pubblicazione - è il riflesso evidente di scelte scellerate: come quella di ritirare ben 30 miliardi di dollari da fondi ed ETF azionari nelle quattro settimane terminate a Natale; un deflusso che storicamente anticipa performance annualizzate superiori al 20%. La scorsa settimana, "per fortuna", il flusso si è comprensibilmente rovesciato: chissà che questo anticipi un salutare consolidamento di mercato.

Nel frattempo siamo chiamati a riflettere su un dato: prima della passata ottava, più del 55% dei piccoli investitori censiti dall'AAII, si è pronunciato favorevolmente sulle prospettive future dei mercati azionari. Se prevalesse la logica contrarian, ci sarebbe da preoccuparsi. Ma è proprio così? ne parliamo analiticamente nel Rapporto Giornaliero di oggi: statisticamente si riscontra una ben definita tendenza, che questo orientamento produrrà nei prossimi sei mesi.


Gaetano Evangelista
www.ageitalia.net

TAG:

Analisi tecnica Borsa Dollaro Investment

AUTORI:

Gaetano evangelista

TRADERPEDIA:

Contrarian Inflazione Investitori Performance


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Analisi

Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 20/08/2018    

Avvio di settimana con prevalenza di guadagni in area euro.

Prossimi eventi didattici

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2018 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x