sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Flash sui mercati

20/07/2017 14:50

Da seguire
-------------------------------

Area Euro. La riunione della BCE dovrebbe concludersi senza novità sulle misure non convenzionali. È probabile che la BCE prenda atto degli ulteriori miglioramenti delle prospettive macro e reintroduca una valutazione formale bilanciata dei rischi per l’inflazione nel medio termine. La BCE manterrà probabilmente l’easing bias sugli acquisti per evitare un ulteriore, indesiderato, restringimento delle condizioni finanziarie. Ulteriori modifiche alla comunicazione saranno rimandate a settembre, quando il Consiglio avrà a disposizione le nuove stime dello staff e una valutazione più aggiornata dei rischi. Pensiamo che a settembre la BCE annuncerà un’estensione del programma di acquisti al 2018, ma anche una riduzione del volume; tuttavia, potrebbe riservarsi di fornire i dettagli alla riunione di dicembre.

Area euro. La stima preliminare dovrebbe mostrare la fiducia delle famiglie stabile a luglio a -1,3, livello ben al di sopra della media di lungo termine, dopo mesi in costante aumento. La tenuta del mercato del lavoro e le notizie generalmente positive sul ciclo dovrebbero continuare a sostenere il morale delle famiglie.

Aste. La Francia offre OAT per 6,5-7,5 miliardi e OATi/ei per ulteriori 1,25-1,75 miliardi. La Spagna colloca Bonos con scadenza 2021, 2022 e 2027 per complessivi 4-5 miliardi.

Stati Uniti. L’indice della Philadelphia Fed a luglio è previsto a 20 da 27,6 di giugno. Anche l’indagine della Philly Fed, come l’Empire, è stata estremamente volatile da inizio anno, ma l’indicazione sottostante dovrebbe rimanere di espansione moderata nei prossimi trimestri.


-------------------------------
Ieri sui mercati
-------------------------------
Prevalenza di movimenti correttivi sui mercati valutari, ove l’euro è arretrato contro dollaro verso 1,1500 e l’indice di cambio medio del dollaro è tornato sui livelli di lunedì. Rendimenti obbligazionari in modesta flessione, ieri più sul mercato tedesco e francese che sulla periferia; lieve rialzo sugli UST. Chiusura in netto rialzo per gli indici azionari europei ed americani. Netto rimbalzo del petrolio, che sfrutta il calo più forte del previsto delle scorte americane. Il Bund trentennale agosto 2046 è stato assorbito per 805 milioni a fronte di un’offerta variabile fino a 1 miliardo di euro; il collocamento ha visto un modesto rialzo per il tasso di assegnazione, salito all’1,29%. Completamente finanziata invece l’asta portoghese con 1,75 miliardi di carta a breve, distribuita sulle scadenze a 6 e 12 mesi.

BCE. Villeroy (Banca di Francia) ha dichiarato che la zona euro necessita ancora di una politica monetaria accomodante ma che il grado di stimolo è condizionato all’evoluzione dello scenario macro e di inflazione.
 
Italia. La produzione nelle costruzioni è rimbalzata di +2,7% m/m a maggio, dopo essere calata di -4,1% m/m ad aprile. Il recupero non è sorprendente visto che il calo del mese precedente era dovuto all’effetto dei ponti festivi. Su base annua, l’output torna in positivo a +2,9%. Sul trimestre, la produzione è in rotta per una flessione di un punto percentuale, dopo l’aumento di 0,4% t/t visto nei mesi invernali.

Stati Uniti. I nuovi cantieri residenziali a giugno aumentano a 1.215 mila, da 1.122 mila di maggio, dopo tre ampie correzioni consecutive. Anche le licenze sono in ampio rialzo, a 1.254 mila da 1.219 mila, con un ritorno al livello di marzo.

Stati Uniti. Il Congressional Budget Office e il Joint Committee on Taxation hanno pubblicato la stima degli effetti del disegno di legge per l’abrogazione di Obamacare, su cui il Senato dovrebbe votare la prossima settimana. Secondo le stime, ci sarebbe un ampio e continuo aumento degli individui non assicurati rispetto alla legislazione vigente fino ad arrivare a +32 mln nel 2026. In termini di deficit, ci sarebbe una riduzione di 473 mld di dollari in 10 anni. Trump ha invitato di nuovo i senatori a discutere e approvare il disegno di legge abbandonato questa settimana, segnalando la necessità di mantenere l’impegno di abrogare e sostituire Obamacare. Per aprire il dibattito in Senato sul disegno di legge abbandonato occorrono almeno 50 voti favorevoli: 4 senatori hanno detto di essere contrari, due moderati e due conservatori. La raccolta di voti si è fatta più difficile con l’assenza di J. McCain, a cui è stato diagnosticato un tumore al cervello e che potrebbe assentarsi per un periodo prolungato. Si vedrà se le stime del CBO e le pressioni di Trump sortiranno effetti nel determinare un voto sul disegno di legge per sostituire Obamacare. 

Giappone. La riunione della BoJ si è conclusa con misure di politica monetaria invariate (con un voto di 7-2), ma un nuovo spostamento in avanti della data attesa per il raggiungimento dell’obiettivo di inflazione. Nello scenario economico trimestrale, la Banca centrale ha migliorato la propria valutazione dell’economia ma ha rivisto verso il basso la valutazione dell’inflazione, con la previsione che si raggiunga il 2% intorno all’a.f. 2019, che termina a marzo 2020, con un anno di ritardo rispetto alle stime precedenti. Le nuove proiezioni di inflazione della BoJ restano al di sopra di quelle del consenso di mercato, ma anche con lo scenario attuale, la politica monetaria della BoJ dovrebbe rimanere invariata ancora per diversi trimestri, aprendo ulteriormente la divergenza rispetto al trend atteso per le altre principali Banche centrali.

Autore: Intesa Sanpaolo Studi E Ricerche
Canale: Mercati Flash
Servizio: Analisi
Grafici: Crude Oil, Euro Bund Fut
Tagged: Analisi Tecnica, Dollaro, Economia, Indici
Traderpedia: , , ,

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Aumento % nell'ultimo anno
SINTESI, SIT, ...
Variazioni percentuali nell'ultimo anno. In vetta alla graduatoria quelli con maggior aumento.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , ENEL, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min.
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x