Cloud
Traderlink
Cerca
 

Juventus, tra reverse bonus cap e bonus cap

14/01/2019 18:40

Senza troppi giri di parola, è un mercato “spaccaossa” per un trader impaziente, per un trader ansioso, per un trader tecnico poco propenso alla contestualizzazione.

Già, perché i trader bastonati da molti anni di esperienza (che siatene certi bastonano tutti prima o poi), sviluppano la capacità, per dirla in chiave Zen, di “annusare il vento”. Quasi a riuscire ad immaginare la bastonata in arrivo e ad agire di conseguenza in modo controintuitivo per la massa di speculatori.

I trader che osservano hanno ben fatto propria l’esperienza di quota 24.000, violata a fine aprile e poi ripersa velocemente. Un test di un livello chiave, evidente e che ha fatto gridare a target elevatissimi molti trader puramente tecnici. Da li il mercato ha creato un bel movimento ribassista e ha insegnato che supporti e resistenze, in questo attuale quadro tecnico, vanno affrontati con stop del tempo e di volatilità contrapposta. Discorso lungo che si può sintetizzare con il fare il contrario di quello che appare evidente a tutti.

La stessa cosa è avvenuta nel triplo minimo da manuale, veramente perfetto, di quota 18.400/19.600. Talmente bello da sembrare un esempio teorico e, proprio per questo area di insacco per molti trader che hanno comperato a mani basse sul terzo minimo. E giustamente direi, solo che il trade ha poi preso la direzione ribassista rompendo il minimo di 18.400 e testando quota 18.000. Da qui poi, ancora inaspettatamente, un rimbalzo velocissimo che ha ripreso quota 18.400 e si è diretto fino a quota 19.400.

Chi ha perso quindi? Ha perso chi si è messo short alla rottura di 18400 con stop di 200 punti, ha perso chi si è messo long con stop di 200 punti. Ha perso chi ha fatto una delle due operazioni con stop di 400 punti.
Chi ha mantenuto il long, in loss anche di 420 punti se acquistato sul minimo a 18.400, è ora in profitto e deve gestire il trade, mentre chi ha mantenuto lo short teme accelerazioni da ricoperture.

Ora, a tutti piacerebbe sapere cosa farà il nostro indice in futuro, conoscerlo con un margine di errore pari a zero ci renderebbe incredibilmente ricchi con un solo trade. Si deve ragionare per probabilità e, in particolare se si decide di comperare dei certificati d’investimento per il nostro portafoglio, sfruttare il rimbalzo rialzista per costruire posizioni in reverse bonus cap e gli affondi di esaurimento per l’acquisto di top bonus.

Ecco quindi un trittico, tre prodotti per affrontare il 2019 con prodotti sia long che short. Il titolo selezionato è Juventus.

Questo titolo ha creato il proprio massimo a 1,8130 il 20 settembre 2018 nel pieno dell’euforia post CR7, da li un ribasso violento fino a 0,8915 e una ripresa dei corsi coincidente con l’inserimento del titolo nell’indice FTSEMIB fino a quota, circa 1,3.
Può quindi essere interessante un reverse bonus cap con barriera elevata e scadenza inferiore a un anno, il prodotto che risponde a queste caratteristiche è: DE000HV41MX7
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage .html/DE000HV41MX7
Scadenza il 20 settembre 2019, quindi vita inferiore a 1 anno, rendimento del 6,67% che su base annua è poco meno del 10% (non male proprio) e barriera a 1,9255, sopra in massimo assoluto e a 48 (quarantotto!) punti percentuali dalle quotazioni attuali (circa 1,25).
I reverse bonus cap hanno barriera invertita rispetto ai bonus cap e quindi a salire, sono adatti a mercati dove la view non è fortemente positiva, almeno con barriere di questo valore ovviamente. La scadenza ridotta rende questa un’operazione con un ottimo rendimento e un rischio accettabile.

Ma, al solito, il punto di forza di un portafoglio in certificati è la differenziazione e quindi passo subito al secondo prodotto, sempre reverse bonus cap.
DE000HV42WE4
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage.html/DE000HV42WE4
Scadenza il 20 settembre 2019, rendimento potenziale annuo MONSTER del 43,20% e barriera a 1,4775 con distanza del 13,74%. I lettori più attenti avranno capito che si tratta sempre di Juventus ma questa volta il prodotto è adatto a chi ha un profilo di rischio ben più elevato e andrebbe acquistato e incrementato sull’innesco di un movimento ribassista del titolo data la vicinanza della barriera. Un prodotto dove ci si può senz’altro divertire e che si compera sotto la barriera. Questo prodotto, già selezionato precedentemente, è adatto una strategia di scaling sugli ingressi.

Per Juventus ho finito, quale il prodotto migliore? Nessuno può dare una risposta valida universalmente, dipende da quanto su vuole / può rischiare, da quanto è pesato su un portafoglio e dalla personale view sul titolo.

Concludo il trittico di prodotti su Juventus con DE000HV41G27
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage.html/DE000HV41G27
Qui la scadenza muta e diventa il 20/12/2019, cambia anche il tipo di prodotto che è speculare a quelli appena visti, si tratta infatti di un bonus cap, con barriera a scendere quindi.
La barriera è a 0,7667, ben il 41% di distanza dai prezzi attuali. Il bonus è a 117,50 e poiché si compera sotto la parità il bonus atteso è pari al 19,84% che su base annua è il 21,36% Un prodotto indubbiamente interessante per chi non ha una view fortemente ribassista sul titolo. O per chi, ed è forse il caso migliore, valuta la creazione di una strategia ibrida che comprenda sia questo bonus cap che i reverse bonus cap appena visto. Abilmente miscelati secondo la propria personale concezione di rischio e di view sul titolo.
 
VARIE
1) Il gruppo FB che amministro, Traderpedia - Gruppo di discussione sul trading è stato creato per discutere di analisi tecnica e di questa rubrica. Iscrivetevi se volete aggiornamenti della rubrica in real time o se semplicemente volete discutere di analisi tecnica, siamo già 9269 https://www.facebook.com/groups/traderpedia/
 
2) La nuova sede Traderpedia di Mestre è operativa, la trovate su GOOGLE MAPS digitando TRADERPEDIA, potrete così leggere le recensioni dei nostri corsi ed eventualmente lasciare la vostra.. Organizziamo dei corsi di formazione sia a mercati aperti che di base o di lettura dei grafici secondo La Via del Prezzo. Maggiori info scrivendo a stefano.fanton@traderpedia.it
 
3) Sulla Main page Traderpedia il calendario completo della nostra attività di formazione. http://www.traderpedia.it/wiki/index.php/Pagina_principale#Traderpedia_Formazione
 


TAG:

Bull or bear Finanza Ftse mib Investment Mercati Minimi Portafoglio Segnali

AUTORI:

Stefano fanton

GRAFICI:

Ftse mib Juventus fc Uchjuveccpbon1,18cb0,767e20121 Uchjuveccpbonsh1,538cb1,9225e2 Unicredit

TRADERPEDIA:

Long Short Trader Traderpedia


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Video-analisi

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x