sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Un 2018 agli sgoccioli e 3 reverse bonus cap

21/12/2018 14:54

Un 2018 oramai agli sgoccioli con i mercati che globalmente sentono i freddi artigli dell’orso. Il problema è che il mercato Italiano è ancora notevolmente sotto i propri massimi, anche relativi mentre il mercato Americano, market mover per definizione, dopo oltre 8 anni di rialzo sta mostrando preoccupanti segnali di esaurimento del trend primario.
 
Definire quando un mercato passa dal lato rialzista a quello ribassista di medio/lungo periodo è sempre questione dibattuta, dai classici “incroci della morte” delle medie di lungo periodo a figure di distribuzione passando per rotazioni settoriali che anticipano le inversioni.
 
Più semplicemente però si considera il cambiamento da rialzista a ribassista quando dai massimi il cedimento è superiore al 20% Ovviamente vale la regola contraria per il passaggio da orso a toro di lungo periodo.
 
Questo sistema è rozzo ma immediato e parte dal giusto presupposto che se un mercato è un up-trend i minimi vengono comperati e quindi mai il mercato, globalmente, lascerebbe un movimento di storno capace di avvitarsi su sé stesso fino e oltre il 20%.
 
E’ quindi una misura di sintesi che ben condensa le esigenze di un indicatore oggettivo di market change o evoluzione del mercato.
 
Tutta questa premessa per dirvi che sia il mercato Italiano che quello Statunitense sono sotto il 20% dai propri massimi, relativi per il mercato nostrano e assoluti per il mercato Statunitense. E questo è un dato che non è possibile, semplicemente, ignorare.
 
E quindi i più attenti lettori ora ben capiranno il senso del “sell in may and go away” e i numerosi numeri di questa piccola rubrica dedicati a illustrare perché era tempo di double top bonus piuttosto che di bonus cap tradizionali.
 
Certo, nessuno può sapere con certezza cosa ci riserva il futuro nei mercati ma l’entità “invisibile” denominata rischio ci impone di stimarlo e tenerne conto nelle personali scelte di investimento.
 
Ora, pur non condividendo il ciclico ritorno dei catastrofisti che vedono l’indice nostrano a 8000 punti, mi trovo nella condizione di percepire un aumentata dose di rischiosità. Per quanto riguarda il mio portafoglio in certificati procederò quindi tenendo conto di una view rialzista a 24 mesi più probabile di quella ribassista e di una view a 1 anno potenzialmente ribassista grazie al contagio atteso dai mercati statunitensi.
 
Questo mix di presupposti si traduce in un portafoglio dove privilegiare Top bonus o double top bonus doppia barriera relegando marginalmente i bonus cap in ottica a 2 anni. E a privilegiare invece dei reverse bonus cap a 1 anno.
 
Competa la strategia la divisione del portafoglio al 50% tra strumenti ribassisti (reverse bonus cap) e rialzisti a 2 anni (top bonus e top bonus doppia barriera). Con un bilanciamento di questo tipo si dovrebbe poter affrontare il 2019 senza troppi danni potendo, con un pizzico di fortuna, beneficiare sia della fase ribassista da contagio che della ripresa.
 
Parto quindi con una carrellata di Reverse Bonus Cap con queste precise caratteristiche:

 
  1. Scadenza massima a 1 anno
  2. Barriera (al rialzo) quanto più elevata possibile
  3. Rendimenti attesi nell’ordine del 7-10% su base annua
Non dovrebbe essere troppo difficile scovare prodotti in queste situazioni dove poter costruire una strategia a ingressi multipli e scaglionati nel tempo.
 
Il primo prodotto che seleziono è DE000HV42W42 con codice di negoziazione UI929Y.
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage .html/DE000HV42W42
Si tratta di un Reverse Bonus cap su BPER Banca che scade il 19/9/19 e con vita residua dunque inferiore a 1 anno. La barriera è posta a 4,2875 che, con il titolo a 3,2575 è pari al 31,62% di distanza.
Il Bonus atteso è a 112, si compera a 104,9 permettendo un rendimento, in caso di tenuta della barriera, pari al 7,13% che annualizzati diventano un 9,56%
 
Il secondo prodotto che seleziono è DE000HV42WA2 con codice di negoziazione UI935Y.
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage.html/DE000HV42WA2
Si tratta di un Reverse Bonus cap su Fiat che scade il 20/12/19 e con vita residua pari a 1 anno. La barriera è posta a 18,3025 che, con il titolo a 13,2520 è pari al 38,11% di distanza.
Il Bonus atteso è a 114,5 si compera a 106,5 permettendo un rendimento, in caso di tenuta della barriera, pari al 7,79% che annualizzato diventa un 7,83%
 
Il terzo prodotto che seleziono è DE000HV42WE4 con codice di negoziazione UI939Y.
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage.html/DE000HV42WE4
Si tratta di un Reverse Bonus cap su Juventus che scade il 19/9/19 e con vita residua inferiore a 1 anno. La barriera è posta a 1,4775 che, con il titolo a 1,083 è pari al 36,43% di distanza.
Il Bonus atteso è a 118 si compera a 106 permettendo un rendimento, in caso di tenuta della barriera, pari al 11,75% che annualizzato diventa un 15,79%
 
Come primo trittico di reverse bonus cap c’è sicuramente molto materiale interessante sul quale impostare la strategia vista prima. Che ovviamente non può prevedere un ingresso del 100% della posizione decisa in un’unica occasione, dei tre prodotti forse quello più interessante è l’ultimo, quello su Juventus.
 
VARIE
1) Il gruppo FB che amministro, Traderpedia - Gruppo di discussione sul trading è stato creato per discutere di analisi tecnica e di questa rubrica. Iscrivetevi se volete aggiornamenti della rubrica in real time o se semplicemente volete discutere di analisi tecnica, siamo già 9253 https://www.facebook.com/groups/traderpedia/
 
2) La nuova sede Traderpedia di Mestre è operativa, la trovate su GOOGLE MAPS digitando TRADERPEDIA, potrete così leggere le recensioni dei nostri corsi ed eventualmente lasciare la vostra.. Organizziamo dei corsi di formazione sia a mercati aperti che di base o di lettura dei grafici secondo La Via del Prezzo. Maggiori info scrivendo a stefano.fanton@traderpedia.it

TAG:

Ftse mib

AUTORI:

Stefano fanton

GRAFICI:

Bper banca Fiat chrysler automobiles Juventus fc


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Analisi

Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 15/01/2019    

Piazza Affari in flessione per forti vendite sui bancari, in scia allimposizione della Bce.

Prossimi eventi didattici

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x