Traderlink
Cerca
 

EUR/USD: livelli chiave per la settimana

08/07/2019 12:17

Epilogo di settimana pesante per il cambio l'Euro/Dollaro, steso al tappeto dalla prospettiva che l'ampio differenziale dei tassi, tra le due valute, non verrà ridotto in tempi brevi.

Infatti la lettura dei dati sull'occupazione negli Usa indica un economia forte, che può permettersi di portare il mercato del lavoro praticamente alla piena occupazione.

Ciò naturalmente allontanerà lo scenario di un generoso taglio dei tassi d'interesse da parte della FED, intenzionata a non deprimere una crescita economica che mostra a fasi alterne sia punti di forza, che momenti di debolezza. 

Dal punto di vista della dinamica dei prezzi l'Euro, dopo il fallito test di consolidare i massimi relativi lungo quota 1.1380, ha gradualmente perso forza sgretolandosi sotto i colpi dei venditori.

L'obiettivo chiaramente è quello di colpire e superare la forte fascia di supporto compresa tra 1.1190 e 1.1140 usd.

Questi livelli rappresentano l'ultimo ostacolo per arginare il tentativo di violare la fatidica quota 1.1080 dollari,  rompendo finalmente il rigido schema di massimi e minimi compresi tra 1.1130 e 1.1460 usd.

Puntuale l'indicazione fornita dell'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero che manifesta un chiaro andamento decrescente, superando nella parte finale della settimana la linea dello zero.


La long black di inizio luglio unita a quella di venerdì assestano entrambe un duro colpo all'andamento del cci giornaliero, che assume adesso valori prossimi a -70 punti prospettando quanto meno il test di quota 1.1190 usd.

Lo scenario rialzista alternativo invece è legato esclusivamente al ritorno dei prezzi almeno oltre quota 1.1320 da cui un eventuale consolidamento, potrebbe favorire un'estensione del rimbalzo oltre 1.1380, scenario comunque insufficiente ad invertire la tendenza ribassista.

Dunque rimane assolutamente conveniente accodarsi alla strategia ribassista degli istituzionali volta a capitalizzare tutti i rimbalzi non oltre 1.1470, usufruendo di un rendimento extra dall'ampio swap interest. 

Strategie operative su EUR/USD

Per le posizioni long: attendere ancora la stabilizzazione della fase ribassista in essere, verificando la forza del supporto adesso posto ancora più in basso a 1.1190.

Da questo livello sarà possibile nel corso della settimana capire le reali intenzioni dei venditori, approfittando di una loro parziale uscita con target 1.1260 e stop loss di 50 pips.

Per le posizioni short: rinnovare la corretta indicazione fornita in precedenza, ovvero posizionare nuovi ingressi lungo le resistenze di 1.1340 e 1.1290 e 1.1250, con uno stop unico poco oltre 1.14 e target sotto 1.1210 usd.

Grafico EUR/USD di TradingView

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Bull or bear Dollaro Eurusd Segnali Supporti e resistenze Tassi Usa

GRAFICI:

Eur-usd Eur/usd


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x