Traderlink
Cerca
 

Ftse Mib: l'orso non ha finito il suo lavoro. Nuovi affondi?

25/02/2020 22:38

Un'altra seduta tutta in discesa oggi per le Borse europee che dopo il tonfo della vigilia sono state colpite da nuove vendite.
A fine sessione il Cac40 e il Ftse100 sono scesi entrambi dell'1,94%, seguiti dal Dax30 che ha ceduto l'1,88%.

Si difesa leggermente meglio Piazza Affari che dopo aver performato peggio degli altri mercati europei nelle ultime due sedute, oggi ha contenuto in qualche modo le perdite.

Il Ftse Mib si è fermato a 23.090 punti, con un ribasso dell'1,44%, dopo aver toccato nell'intraday un massimo a 23.630 e un minimo a 23.046 punti.

L'indice ha provato a rimbalzare dopo il crollo di ieri, ma non è stato respinto dalla soglia dei 23.500/23.600 punti, imboccando nuovamente la via delle vendite e scivolando velocemente verso area 23.000.



Il Ftse Mib ha dimostrato oggi la sua incapacità di imbastire un semplice rimbalzo, evidenziando ancora non poca vulnerabilità.

Dal punto di vista tecnico è negativo l'abbandono di area 23.200 che, come già indicato nella rubrica di ieri, ha di fatto condotto verso la soglia dei 23.000 punti.

Al di sotto di quest'area la discesa del Ftse Mib proseguirà verso i 22.700 punti, rotti i quali ci sarà spazio per ulteriori flessioni fin verso l'area dei 22.500 punti, raggiunti i quali si dovrebbe assistere ad un ritorno in campo degli acquirenti.

In caso di tenuta di area 23.000, evento al momento poco probabile, il Ftse Mib potrebbe rimbalzare verso i 23.500/23.600 punti.


Oltre questo livello si assisterà ad una prosecuzione del recupero in direzione dei 23.900/24.000 punti, dove potrebbero tornare le vendite.


Se al contrario il Ftse Mib avrà ancora forza, si avranno allunghi verso i 24.400/24.500 punti, superati i quali si andrà a colmare il gap lasciato aperto ieri in area 24.650/24.700.


Sul fronte macro Usa domani si conoscerà l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari.
In agenda anche le vendite di case nuove che a gennaio dovrebbero salire da 694mila a 708mila unità.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.



Sul versante societario segnaliamo prima dell'apertura di Wall Street i risultati del quarto trimestre di Lowe's Companies e di Office Depot, con un eps atteso rispettivamente a 0,91 e a 0,09 dollari.

In Europa si guarderà alla Francia dove si conoscerà l'indice relativo alla fiducia dei consumatori che a febbraio dovrebbe calare da 104 a 103 punti.


Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 5 anni per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.

A Piazza Affari da seguire Saipem che presenterà i risultati del quarto trimestre e dell'intero 2019 e alla prova dei conti saranno chiamati anche Piaggio e Pierrel.



In mattinata da monitorare l'asta dei BOT con scadenza a 6 mesi per un importo di 6 miliardi di euro.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Europe Ftse mib Indici Maximum Supports and resistances

GRAFICI:

Cac 40 Crude oil Ft-se 100 Ftse mib Gap inc Lowe's companies inc Office depot inc Piaggio Pierrel Saipem Unit corp


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x