Traderlink
Cerca
 

Ftse Mib: muoversi con cautela. Enel e Telecom tra i titoli buy

23/09/2020 19:18

Anche quest'oggi Piazza Affari ha provato a recuperare terreno, rimangiandosi però nel finale gran parte del rialzo messo a segno nell'intraday.
Il Ftse Mib si è fermato poco sopra i 18.900 punti, con un rialzo dello 0,18%, più contenuto di quello della vigilia, quando la giornata è stata archiviata con un vantaggio dello 0,54%.

Piazza Affari a fatica prova a reagire dopo il pesante affondo accusato in avvio di settimana, quando anche gli altri mercati azionari sono stati impattati da una serie di notizie negative che investono temi diversi.
Come evidenziato dagli analisti di Equita SIM, a scatenare le vendite in apertura di settimana è stata l'indicazione relativa ai casi di Covid che continuano a salire.
In conseguenza di ciò emergono rischi di interventi di lockdown piu? ampi di quanto atteso solo poche settimane fa, con ripercussioni negative in particolare sui settori del Travel&Leisure e del retail.


A pesare sulle Borse anche un report giornalistico che ha accusato grandi banche internazionali di aver proseguito in attivita? potenzialmente fraudolente.
A ciò si aggiungano le dimissioni a sorpresa del CEO di Nikola, start-up divenuta rapidamente un emblema delle opportunita? offerte dalla trazione a idrogeno e partecipata da CNH Industrial e General Motors.

Le incertezze legate a questi temi inducono a prese di profitto sui titoli “quality” e “growth”, reduci da mesi di forte performance, e mantengono alta la pressione sui titoli bancari.
Non ha avuto particolare impatto sul mercato invece il risultato delle elezioni regionali e del referendum costituzionale che secondo Equita SIM consolidano la coalizione di Governo.



La conferma referendaria del taglio dei parlamentari riduce ulteriormente gli scenari di nuove elezioni, visto anche l’indebolimento della leadership di Salvini nel centrodestra, pur rimanendo la Lega primo partito.
Gli analisti non vedevano rischi per la tenuta del Governo anche in uno scenario piu? sfavorevole per il centro-sinistra e non si aspettano quindi impatti rilevanti su BTP e spread che detta di Equita SIM sono guidati maggiormente dalle azioni della BCE e dall’implementazione efficace del Recovery Fund.


I risultati elettorali dovrebbero pero? consentire al Governo di rifocalizzarsi rapidamente su quest’ultimo tema, rilevante per le prospettive 2021-2022.
In generale gli analisti della SIM milanese nel loro portafoglio raccomandato continuano a privilegiare i settori piu? difensivi e temi meno di moda che possono però offrire buona visibilità e buone prospettive di crescita.

Il consiglio è quello di puntare su temi di investimento che saranno finanziati dal Recovery Fund/Green Deal, a partire dalle utility come Terna, Enel, Falck Renewables, Erg, Snam e Acea, passando per il settore tlc quindi Telecom Italia.
Interessante anche il comparto infrastrutture/cemento e in quest'ottica si segnala come titolo Buzzi Unicem.


Infine, Equita SIM caldeggia anche i temi esposti a trend strutturali quali ad esempio la digitalizzazione/5G e tal proposito gli analisti fanno i nomi di FinecoBank, Inwit e RaiWay.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Ftse mib Mercati

GRAFICI:

-leisure- -retail- Acea Buzzi unicem Cnh industrial Enel Erg Falck renewables Finecobank Ftse mib Inwit Nikola corp Rai way Snam Telecom italia Terna


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x