Traderlink
Cerca
 

Proroga Contributi a fondo perduto: è caos

10/08/2020 10:41

Scadono il prossimo 13 agosto 2020 i termini per l'accesso ai contributi a fondo perduto previsti dal Decreto Rilancio. Contributi a fondo perduto verso la proroga? Per sostenere le imprese colpite dalla crisi economica in condizioni di massima chiarezza, la scadenza per fare domanda slitterà? I commercialisti chiedono la proroga della scadenza.

Bisogna rinviare e si resta in attesa della pubblicazione dell'elenco dei Comuni con stato di emergenza in atto al 31 gennaio di quest'anno. La proroga resta un'ipotesi. Ecco perché è stata richiesta.

Contributi a fondo perduto: si rischia il caos

Tuttora, non esiste un elenco dettagliato dei Comuni con stato di emergenza in atto al 31 gennaio.
Si rischia, perciò, il caos per commercialisti e partite IVA. E' fondamentale conoscere questo elenco in quanto per le partite IVA con sede legale o domicilio fiscale presso uno di questi Comuni l'accesso ai contributi a fondo perduto è automatico, indipendentemente dal calo di fatturato.

Ricordiamo che, secondo uno dei requisiti generali per fare domanda, il fatturato di aprile 2020 deve risultare inferiore ai due terzi rispetto a quello dello stesso periodo nel 2019.

La circolare n. 15/E del 13 giugno 2020 dell’Agenzia delle Entrate riporta un elenco non esaustivo, esemplificativo. Per tale motivo, bisognerà verificare sull’eventuale stato di emergenza in atto caso per caso. Ecco perché i commercialisti chiedono un rinvio: vogliono chiarezza.

Dubbi e perplessità sulla lista dei Comuni in emergenza

Nei Comuni con stato di emergenza in atto al 31 gennaio 2020, sono previsti i contributi a fondo perduto anche nel caso in cui le imprese non abbiano subito danni economici a seguito della pandemia ma che risultino comunque svantaggiate.


L'elenco dei Comuni (indicativo e non esaustivo) riportato dall'Agenzia delle Entrate riguarda le seguenti Regioni: Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria, Sicilia, Molise, Liguria.

Questa lista include non solo l'emergenza Covid-19 ma altre calamità (eventi sismici, crollo del ponte Morandi).

La proposta di una proroga della scadenza per richiedere i contributi a fondo perduto arriva da Massimo Miani, Presidente del Consiglio Nazionale dei Commercialisti.
Con un comunicato stampa del 6 agosto 2020 Miani afferma:

"Ad una settimana dalla scadenza per il contributo a fondo perduto, non vi è ancora certezza sui soggetti ammessi a fruire del beneficio, non essendo stata resa nota una lista ufficiale dei Comuni colpiti da eventi calamitosi i cui stati di emergenza erano in atto alla data del 31 gennaio 2020".

Aggiunge il timore che questa incertezza e incompletezza possa esporre i contribuenti al rischio di conseguenze penali o pesanti sanzioni amministrative (fino al triplo del beneficio richiesto) nel caso in cui dovessero presentare indebitamente l’istanza (percezione indebita).

Il Consiglio Nazionale dei Commercialisti chiede il rinvio per ottenere maggiore chiarezza e completezza di dati, soprattutto per evitare il rischio di pesanti sanzioni per 'equivoci' non dipendenti dai contribuenti.

Proroga sì o no? Per avere una risposta certa, bisogna attendere il nuovo decreto economico di agosto, in fase di approvazione. Il punto è che, nell'ultima bozza del Decreto Agosto non si accenna minimamente ad una possibile proroga.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Economy Maximum

GRAFICI:

Generali ass


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x