Traderlink
Cerca
 

Borsa italiana in ulteriore rialzo: Ftse Mib +1,21%

16/08/2017 17:52

Borsa italiana in ulteriore rialzo: Ftse Mib +1,21%.

Mercati azionari europei positivi. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee, S&P 500 +0,2%, Nasdaq Composite +0,3%, Dow Jones Industrial +0,3%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a +1,21%, il Ftse Italia All-Share a +1,13%, il Ftse Italia Mid Cap +0,69%, il Ftse Italia Star a +0,48%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA la National Association of Realtors ha reso noto che i nuovi cantieri residenziali sono diminuiti a luglio passando a 1155 mila unita' da 1213 mila unita' (-4,8%).

Il dato e' nettamente inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1220 mila unita'. Diminuiscono anche le Licenze edilizie a 1223 mila unita' da 1275 mila unita' (consensus 1250 mila unita') in calo del 4,1%. Gli analisti avevano stimato un calo del 2%. L'EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che, nella settimana terminata lo scorso 11 agosto, le scorte di petrolio negli USA sono diminuite di 8,975 milioni di barili.
Le stime degli analisti erano fissate su un decremento di 3,058 milioni barili. Eurostat ha pubblicato la seconda stima del PIL dell'eurozona: nel secondo trimestre 2017 il prodotto interno lordo e' cresciuto dello 0,6% su base trimestrale (in linea con la prima stima) ed è cresciuto del 2,2% su base annuale, risultando superiore alle attese e alla prima stima (pari al 2,1%).

Nel Regno Unito l'ONS (Ufficio Nazionale di Statistica) e l'ILO (International Labour Organization) rendono noto che nel trimestre aprile-giugno il tasso di disoccupazione si e' attestato al 4,4%, in calo rispetto al trimestre precedente e al consensus, entrambi fissati al 4,5%. A luglio il numero di persone che hanno richiesto sussidi di disoccupazione e' diminuito di 4.200 unita' (le aspettative erano fissate su un incremento di 3.700 unità).
L'Istat riferisce che nel secondo trimestre del 2017 il prodotto interno lordo (PIL), dell'Italia espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,4% rispetto al trimestre precedente (consensus +0,4%) e dell'1,5% nei confronti del secondo trimestre del 2016 (consensus +1,4%).

FCA (+2,64%) tocca i massimi dal 1998 ed estende il rally partito lunedì in scia alle indiscrezioni di Automotive News secondo cui un noto produttore di auto cinese avrebbe recentemente proposto un'offerta per acquisire il Lingotto.

A quanto pare l'eventuale accordo comprenderebbe i marchi Jeep, Ram, Chrysler, Dodge e Fiat, ma non Maserati e Alfa Romeo: questi ultimi verrebbero scorporati come avvenuto tempo addietro per Ferrari per andare a formare un polo del lusso automobilistico più profittevole per la controllante Exor (+2,8%).
Secondo indiscrezioni di stampa, sia il governo italiano che il presidente USA Trump sono preoccupati: quest'ultimo potrebbe forzare General Motors ad accettare il corteggiamento che FCA ha condotto negli ultimi anni. Intanto Geely Holding, uno dei potenziali acquirenti, ha smentito i rumors. FCA oggi ha annunciato un Memorandum of Understanding con BMW, Intel e Mobileye per parteciparte allo sviluppo di una piattaforma di guida autonoma all'avanguardia, leader nel mondo e destinata ad un'implementazione globale.


Molto bene Atlantia (+4,20%) che fa segnare un nuovo record storico a 27,27 euro. Secondo Il Sole 24 Ore il gruppo controllato dai Benetton si appresta a effettuare un importante investimento per ammodernare l'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino.

Il valore delle opere ammonta a ben 384 milioni di euro: si tratta della realizzazione della nuova area di imbarco A all'interno del del Terminal 1, dedicata ai voli per le destinazioni Schengen. Inoltre la stampa spagnola riferisce che l'ipotesi di contro-OPA da parte di ACS su Abertis sembra ora meno probabile, con conseguente via libera all'OPAS lanciata da Atlantia sul gruppo spagnolo.

*Acquisti sul settore lusso/abbigliamento con Tod's (+3,17%), Yoox Net-A-Porter Group (+2,47%), Moncler (+1,43%).

Bene i finanziari:* l'indice Ftse Italia Finanza segna +1,45% trainato da Bper Banca (+1,96%), UBI Banca (+2,53%), Azimut Holding (+3,00%), UniCredit (+1,52%).

Sale anche Intesa Sanpaolo (+2,16%) su cui HSBC ha migliorato la raccomandazione da hold a buy.

Eccellente performance per Maire Tecnimont (+7,34% a 5,05 euro) che supera di slancio i massimi toccati nell'ultimo mese in area 4,80/4,90 e riattiva il movimento ascendente in direzione di 5,50 circa, lato alto del canale disegnato dal flesso di marzo.
Indicazioni di segno contrario invece sotto 4,50, preludio a un affondo in area 4, strategica nel medio breve termine.

Anche Autogrill (+5,11% a 10,90 euro) accelera e garantisce continuità alla reazione avviata dal supporto dinamico a 9,80 circa, linea che sale dai minimi dello scorso novembre.

La permanenza dei prezzi sopra questo riferimento tecnico, e a maggior ragione sopra la media mobile a 50 giorni a 10,52 circa, rafforzerebbe ulteriormente il movimento ascendente per target sui massimi di giugno a 11,38 euro. Solo discese sotto 9,80 euro minerebbero la struttura rialzista di medio periodo favorendo cali verso 9,25 poi 9 euro.

Bene i titoli del comparto editoria. In evidenza Mondadori (+1,08%), RCS MediaGroup (+3,82%) e soprattutto GEDI Gruppo Editoriale (+4,28%): la società in una comunicazione di internal dealing di stamattina ha reso noto che John Elkann, numero uno dell'azionista Giovanni Agnelli BV (ha il 6,893%), ha acquistato tra venerdì e lunedì scorsi quasi 270mila azioni, per un controvalore di poco inferiore ai 200mila euro.

KR Energy (+34,58%) accelera ulteriormente dopo il +17,80% di lunedì in scia all'annuncio dell'accordo tra la partecipata indirettamente al 100% FIB srl, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e la Regione Campania per la realizzazione di un innovativo processo per la realizzazione di celle al litio nell'ex area Whirlpool di Teverola (CE).

L'investimento ammonta a 55,4 milioni di euro, con un sostegno da parte del MISE e della Regione Campania di circa 37,4 milioni di euro.

Rialzo "monstre" per Energy Lab (+31,15%) dopo la comunicazione della nomina da parte dell'assemblea del nuovo cda: confermato presidente il fondatore Giovanni Dorbolò.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Technical analysis Borsa Borsa italiana Economy

GRAFICI:

Atlantia Autogrill spa Azimut Bmw Bper banca Cac 40 Crude oil Dow jones Energy lab Exor Ferrari Fiat chrysler automobiles Ftse mib Gedi gruppo editoriale Il sole 24 ore Intel corp Intesa sanpaolo K.r.energy Leonardo Maire tecnimont Moncler Mondadori edit Nasdaq inc Rcs mediagroup Tod's Ubi banca Unicredit Vinci Yoox net-a-porter group

TRADERPEDIA:

Azioni Borsa italiana Internal dealing Medie mobili


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x