Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari in verde, male BTP e spread. FTSE MIB +0,13%

08/11/2019 17:51

Piazza Affari in verde, male BTP e spread. FTSE MIB +0,13%.

*Mercati azionari europei in calo. Wall Street incerta: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,1%, NASDAQ Composite +0,1%, Dow Jones Industrial -0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,13%, il FTSE Italia All-Share a +0,11%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,00%, il FTSE Italia STAR a +0,49%.

BTP in ulteriore ribasso, sale lo spread. Il rendimento del decennale segna 1,27% (chiusura precedente a 1,21%), lo spread sul Bund segna 154 bp (da 148) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che negli USA la stima preliminare di novembre dell'indice di fiducia dei consumatori, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 95,7 punti, risultando inferiore alle previsioni degli addetti ai lavori, pari a 95,9 punti, ma superiore alla rilevazione precedente, fissata 95,5 punti (rivisto da 96 punti).

Negli Stati Uniti a settembre le scorte all'ingrosso hanno fatto segnare una variazione positiva dello 0,4%, risultando superiori alle attese, pari allo -0,3%. Nel mese di agosto le scorte erano salite dello 0,1%, riviste da -0,3%. In Germania il surplus della bilancia commerciale a settembre 2019 e si e' attestato a 21,1 miliardi di euro da 18,2 miliardi di settembre 2018.
In Francia l'Insee ha reso noto che la produzione industriale nel mese di settembre è cresciuta dello 0,3% rispetto al mese precedente (consensus +0,3%), dopo il decremento dello 0,9% ad agosto.

Telecom Italia +1,17% tocca i massimi da aprile per poi ridurre i guadagni in scia ai dati trimestrali leggermente migliori delle attese.

Analisti e investitori si concentrano anche sull'annuncio della lettera d'intenti con Google Cloud per la definizione di una partnership strategica: si punta sullo scorporo e quotazione della newco che potrebbe scaturire dall'accordo.

UBI Banca -4,84% accelera al ribasso subito dopo la pubblicazione dei dati del terzo trimestre: l'utile netto sale a 60,1 milioni di euro da 1,6 nello stesso periodo del 2018, un risultato inferiore al consensus fissato a 65 milioni.

In rosso anche gli altri bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna -1,18%.

Banco BPM -3,09%, UniCredit -1,53%, Mediobanca -1,46%.

*Bene le utility *che recuperano dopo la flessione di ieri nonostante il nuovo balzo dei rendimenti. Hera +1,75%, Terna +1,74%, Enel +1,69%, A2A +1,69%.

Falck Renewables +8,35% a 4,2820 euro: Equita migliora la raccomandazione sul titolo da reduce a hold e incrementa il target da 3,50 a 3,95 euro dopo i risultati trimestrali superiori alle attese e il miglioramento della guidance 2019 (Ebitda incrementato da circa 184 milioni di euro a circa 196 milioni di euro; Risultato Netto di pertinenza del Gruppo da "superiore a 35 milioni di euro" a "superiore a 41 milioni di euro"; Posizione Finanziaria Netta (incluso il fair value dei derivati) da circa 737 milioni di euro a circa 680 milioni di euro).


*Petroliferi deboli *a causa della flessione del greggio.

Il future gennaio sul Brent segna 62,10 $/barile (da 62,80 circa ieri pomeriggio), il future dicembre sul WTI segna 56,90 $/barile (da 57,80 circa). Tenaris -0,25%, Saipem -0,80%, Eni +0,10%.

Brunello Cucinelli +2,08% in progresso: nei primi nove mesi del 2019 i ricavi netti salgono a 459,2 milioni di euro, +8,8% a cambi correnti (+7,7% a cambi costanti).
Ottime le performance in Cina (+14,4%) e Resto del Mondo (+11,3%). Sottotono l'Italia (+2,2%). Per l'esercizio 2019 il presidente, a.d., fondatore e azionista di maggioranza prevede una "crescita del fatturato intorno al 9% ed una sana crescita dei profitti" e di "progettare il 2020 con serenità e fiducia, in linea con la nostra pianificazione del Piano decennale 2019-2028".

Fincantieri -5,64% in netto calo dopo la pubblicazione dei risultati dei primi nove mesi del 2019.

Ricavi e proventi registrano un incremento del 9,7% a/a, mentre l'EBITDA sale da 281 a 287 milioni di euro, il che determina una flessione dell'EBITDA margin al 6,7% dal 7,3% di un anno fa. Inoltre l'indebitamento finanziario netto sale a 904 milioni di euro da 404 a fine 2018. Incerta la guidance a causa della controllata Vard, per la quale prosegue il processo di integrazione nel Gruppo Fincantieri e di allineamento alle best practice: questo ha "portato da una parte al recupero di ritardi produttivi che avrebbero altrimenti compromesso la consegna delle navi nei tempi previsti e dall'altro alla revisione delle stime dei costi a finire delle commesse che sono state riflesse nei risultati al 30 settembre 2019, ivi compresi i maggiori costi sostenuti per recuperare i ritardi sulle navi in consegna.

Ulteriori verifiche sulle modalità di gestione industriale e della pianificazione economica delle commesse sono tuttora in corso".

Salini Impregilo, -3,33% a 1,6840 euro, inverte la rotta e non riesce ad alimentare il rimbalzo partito dai minimi di ieri in scia al successo del collocamento istituzionale di azioni ordinarie di nuova emissione a 1,50 euro l'una per complessivi 600 milioni di euro concluso ieri, un aumento di capitale a supporto del Progetto Italia e "del più ampio piano industriale della Società relativo al triennio 2019-2021".

Il nuovo azionariato vede Salini Costruttori al 44,91%, CDP Equity al 18,65%, Intesa Sanpaolo e UniCredit al 5,26% ciascuna e Banco BPM allo 0,67%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Bank Btp Finanza Ftse Ftse mib Industria e lavoro Spread

GRAFICI:

A2a spa Aa plc Alphabet inc Banco bpm Best inc Bp Brunello cucinelli Dow jones Enel Eni s.p.a. Euro bund fut Falck renewables Fincantieri Ftse mib Hera Intesa sanpaolo Italia Mediobanca Saipem Salini impregilo Telecom italia Tenaris Terna Ubi banca Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x