Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari rimbalza grazie a bancari e utility. FTSE MIB +1,51%

16/08/2019 17:52

Piazza Affari rimbalza grazie a bancari e utility. FTSE MIB +1,51%.

Mercati azionari europei in deciso progresso. Wall Street in rialzo: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +1,4%, NASDAQ Composite +1,6%, Dow Jones Industrial 1,1%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +1,51%, il FTSE Italia All-Share a +1,43%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,95%, il FTSE Italia STAR a +0,77%.

La Banca Centrale Europea potrebbe lanciare a settembre un piano di stimoli superiore alle attese degli analisti.

Lo ha detto il governatore della banca centrale finlandese, Olli Rehn, in una intervista al Wall Street Journal. Le misure a sostegno dell'economia dovrebbero includere acquisti di obbligazioni e tagli al tasso di interesse chiave.

BTP e spread stabili dopo l'ottima seduta di ieri. Il rendimento del decennale segna 1,40% (chiusura ieri a 1,39%, mercoledì a 1,53%), lo spread sul Bund 208 bp (da 207 ieri, mercoledì 217) (dati MTS).

*Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che negli USA l'Università del Michigan ha comunicato che l'indice di fiducia dei consumatori *ad agosto (rilevazione preliminare) si è attestato a 92,1 punti, in netto calo rispetto ai 98,4 di luglio (rilevazione finale) e ben al di sotto delle attese degli economisti fissate a 97,2.

Le licenze edilizie negli Stati Uniti a luglio sono cresciute a 1,336 milioni di unità da 1,232 milioni di giugno. Il dato è superiore alle attese (consensus 1,27 milioni). I nuovi cantieri residenziali sono invece calati a 1,191 milioni di unità da 1,241 milioni di giugno (dato rivisto da 1,253 milioni).
Gli analisti avevano previsto un incremento a 1,257 milioni. Eurostat ha comunicato che a giugno il saldo della bilancia commerciale dell'eurozona ha fatto segnare un surplus di 20,6 miliardi di euro, in calo dai +22,6 miliardi di maggio (rivisto da +23,0) ma ben al di sopra delle attese degli analisti fissate a +16,3 miliardi.

Forte progresso per i bancari in scia al calo dei rendimenti di ieri: l'indice FTSE Italia Banche segna +2,70%.

Banco BPM +4,04%, UniCredit +3,71%, Intesa Sanpaolo +1,97%. Su UBI Banca +5,62% si segnala che MF riferisce che l'istituto sta studiando una cessione di crediti deteriorati mediante cartolarizzazione assistita dalla Gacs (la garanzia pubblica) per un valore nominale di un miliardo di euro. L'operazione dovrebbe essere avviata e concludersi nell'ultimo trimestre dell'anno.

Seduta brillante per i titoli del settore utility che hanno scontato con un giorno di ritardo (ieri la borsa italiana è rimasta chiusa per festività).

In evidenza Enel +4,59%, che sfrutta anche le rassicurazioni di Maurizio Bezzeccheri (responsabile per l'America Latina di Enel) a MF sulle conseguenze della probabile vittoria elettorale in Argentina del candidato di Cristina Kirchner, Alberto Fernandez: il peso dell'Argentina è molto limitato (appena il 4% dell'equity di Enel Americas).
In ascesa anche Hera +2,79%, Snam +2,30%, Terna +2,22%.


Leonardo +2,91% a 10,0950 guadagna nettamente terreno e si posta a contatto con il picco di martedì 13 agosto a 10,19 euro (massimo odierno a 10,20). Una vittoria confermata in chiusura di seduta su questo riferimento determinerebbe il completamento del potenziale doppio minimo formatosi negli ultimi giorni, figura rialzista con obiettivo ideale a 10,65/10,70.

Discese sotto 9,65/9,70 riattiverebbero il movimento discendente partito a fine luglio verso il primo appoggio a 9,3650, minimo di fine maggio.

Campari +0,71% a 7,84 euro, riduce i progressi nel finale, a conferma del fatto che il quadro grafico di breve termine resta dominato dal testa e spalle ribassista formatosi a partire da metà aprile e completato a inizio agosto: l'obiettivo ideale coincide con i sostegni statici a 7,65 circa, appoggio successivo a 7,25/7,30, minimi allineati di fine 2018/inizio 2019 e linea che sale dal minimo di novembre 2016.

Primi segnali positivi oltre il massimo di inizio ottava a 8,0850 con i prezzi a quel punto ben posizionati per allungare verso 8,30/8,35, dove troviamo ex supporti statici e la neckline del t&s: una stabilizzazione oltre questi riferimenti creerebbe le premesse per un riavvicinamento al record storico a 9,3050 toccato il 10 maggio.

STM +2,10% positiva in scia a NVidia (+6,8% a al NASDAQ) dopo la presentazione di risultati trimestrali superiori alle stime.
Nel secondo trimestre il produttore USA di componenti per pc ha registrato profitti netti sostanzialmente dimezzati da 947 milioni, pari a 1,54 dollari per azione, a 552 milioni, e 90 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 1,24 dollari, a fronte di ricavi in calo da 3,12 a 2,58 miliardi.

Il consensus di FactSet era invece per 1,15 dollari e 2,55 miliardi rispettivamente.

Mediaset, +9,89% a 3,00 euro, accelera ed estende il rally di mercoledì (+4,20%) dopo il test dei supporti a 2,50/2,55, e supera area 2,77 (massimo del 25 luglio e minimo del 2 luglio). Il titolo si avvicina rapidamente al picco a 3,0860 del 20 giugno: oltre questo ultimo ostacolo via libera verso 3,40/3,50, massimi allineati del 2017 e 2018.
Oggi il Tribunale di Milano ha rigettato definitivamente il ricorso della Rai: Mediaset trasmetterà in chiaro il miglior match di Champions League per le prossime due stagioni.

*Ottime performance anche per gli altri editoriali *Cairo Communication +5,75%, RCS MediaGroup +2,32%, Mondadori +0,86%.

Settore auto italiano negativo e in controtendenza con il comparto europeo. L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna +0,8%.

I titoli italiani si mettono in pari dopo il calo di ieri del settore e la contemporanea chiusura di Piazza Affari. In rosso a Milano FCA -2,71%, Pirelli -1,07%, Brembo -0,24%, Sogefi -1,09%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Graphic analysis Bank Dollaro Europe Finanza Ftse Ftse mib Indici Maximum Minimum Usa

GRAFICI:

Banco bpm Bp Brembo Dj eurostoxx50 Dow jones Enel Euro bund fut Fiat chrysler automobiles Ftse mib Hera Intesa sanpaolo Italia Leonardo Mediaset Mondadori Nasdaq Nvidia corp Pc Pirelli e c Rcs mediagroup Snam Sogefi Stm microelectronics Terna Ubi banca Unicredit Vittoria assicurazioni


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x