sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Ecco i titoli su cui puntare nel 2017

10/01/2017 11:56

L’indice Ftse Mib disegna una doji candle (un potenziale segnale d’inversione) che archivia la sesta seduta positiva consecutiva. Il nuovo anno continua ad essere caratterizzato da sedute solo al rialzo ma poco volatili e direzionali (eccetto la prima) in cui hanno brillato alcuni titoli: Banco BPM +26.53%, Fiat Chrysler Automobiles +14,25%, Ubi Banca +13,48%. 

Da oggi, lunedì 9 gennaio, si tornerà a far sul serio con volumi non più “festivi”, mentre le trimestrali delle blue chips americane saranno al centro delle sedute (a cominciare con i numeri di Alcoa). Ciò che ci aspetta sarà un anno in cui sarà fondamentale essere attivi nella gestione del portafoglio, pronti a sfruttare le opportunità piuttosto che cristallizzarsi su posizioni statiche in attesa di profitti. L’obiettivo sarà quello di andare a cogliere le inversioni di trend dopo lunghe fasi laterali (vedi ad esempio la rottura della congestione 4.5 – 5.7€ su Stm nel 2016).




Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:
LEONARDO sembra scaldare i motori prima di rompere la resistenza a 13.7€. Interveniamo a seguito del superamento di questo livello.




MEDIASET è all’interno di una intrigante compressione di volatilità. La fuoriuscita dei prezzi dal triangolo ascendente che ingabbia i prezzi da 10 sedute, innescherà un violento movimento direzionale.




FCA disegna una Long white che esplode nella volatilità e nei volumi (scambiate oltre 40 milioni di azioni) che tocca il massimo delle ultime 360 sedute. Attendiamo un rapido pull back al fine di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.




Tornano i volumi anche su FERRAGAMO che dopo aver superato la resistenza a 23€ si riporta su livelli che non vedeva da novembre 2015. I massimi di ottobre 2015 (in area 27€) sembrano alla portata del titolo




Da seguire c’è CNH che si riporta a contatto con la resistenza passante in area 8.5€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.




ESPRESSO potrebbe rientrare al centro dell’interesse del mercato. In particolare i prezzi proseguono il recupero dal minimo annuale toccato il 5 dicembre a 0.611€, riportandosi a contatto con la resistenza passante a 0.8€. Una chiusura confermata sopra a questo livello, fornirà un interessante segnale di inversione.




I segnali della rubrica Buy&Sell su www.sostrader.it
Per maggiori info: info@sostrader.it Tel. 081.7803598 Skype: helpdesk.sostrader
Autore: Pietro Di Lorenzo
Servizio: Opinione Sui Mercati
Grafici: Alcoa Corporation, Banco Bpm, Fiat Chrysler Automobiles, Ftse Mib, Leonardo, Mediaset S.p.a, Salvatore Ferragamo, Stmicroelectronics, Ubi Banca
Tagged: Analisi Tecnica, Borsa, Segnali, Supporti E Resistenze, Volumi
Traderpedia: , , ,

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Volatilità nel breve periodo
FRESENIUS, SAFRAN, ...
La volatilità esprime il rischio implicito di un titolo: All'inizio della graduatoria i titoli più volatili, in fondo quelli più stabili.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo AEDES, , ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 22/05/2017    

Le cedole si fanno sentire

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min.
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x
X