Traderlink
Cerca
 

Il commento di Tony Cioli Puviani: Banche Centrali e il futuro dell’inflazione

29/11/2019 14:25

Mentre il nostro spread continua a salire, i rendimenti del Btp decennale sono passati da un minimo di 0,76% ad oltre 1,3% nel giro di poco più di un mese.

Lo spread italiano è quindi tornato a 154,4, quello spagnolo - Paese completamente nel caos - è a 65,6, quello del Portogallo alle prese con l’austerity è a 58,8, il differenziale francese è addirittura a 29,6 nonostante Marcon abbia fatto salire il debito e da anni sfori i parametri europei sul deficit-Pil.

Improvvisamente le obbligazioni del debito italiano hanno mollato, ma, benché in maniera più moderata, anche quelle degli altri debiti sovrani: il rendimento del Bund tedesco è passato da un minimo di -0,74% all'attuale -0,26%, i Bond USA sfiorano adesso il 2% quando poco fa erano sotto l'1,5%. Cosa sta succedendo?

I mercati obbligazionari, stando a quanto detto all’ultimo FOMC del 30 ottobre, stanno realizzando il venir meno di interventi della Fed in tema di ulteriori abbassamenti di tassi fino ad almeno aprile 2020. Questa è una buona giustificazione, ma la débâcle è eccessiva. Secondo me c’è qualcuno che sta cominciando a scommettere su una politica fiscale tedesca volta ad un deficit spending e quindi su qualche possibilità di ripresa dell’inflazione, specialmente in Europa.

Le borse azionarie USA continuano a fare massimi su massimi e quelle europee nuovi massimi relativi. Il DAX è poco sotto il 2% dal suo record storico.

Se quindi si scommette sulla potenziale ripresa dell’economia tedesca con conseguenza positive per tutto il continente (e di conseguenza su una ripresa importante dell’inflazione), se oramai le ex politiche sperimentali sono considerate normali con l’idea che i tassi bassi dureranno per tantissimo tempo, come sarà possibile conciliare il fatto di vedere riprese inflazionistiche importanti con la compiacenza delle Banche centrali, che hanno per natura il ruolo di limitarle a non oltre un paio di punti percentuali?

Il neo sistema debitorio economico globale dovrà accogliere con favore una forte inflazione e farà di tutto per accelerare tale evento perché sarà l’unico modo di smaltire i grandi debiti accumulati da metà degli anni 70. In un eventuale sistema iperinflazionistico globale, ove i debiti pregressi saranno pagati dai detentori delle obbligazioni, varrà il discorso “Chi 'a avuto, 'a avuto, e chi 'a dato, 'a dato” e quindi è comprensibile la voracità degli attuali pseudo-statisti in termini di deficit spending.

In un sistema economico globale l’inflazione sarà comune a tutti i Paesi, penalizzando così quelli più virtuosi, quindi, presto, il coinvolgimento anche della Germania nel sistema debitistico dovrebbe essere scontato, visto che gli spendaccioni potrebbero farla franca. Sono logiche non di breve periodo, ma sulle quali già da oggi conviene soffermarci.
Cambieranno ancora le regole e le Banche centrali alzeranno i loro target d’inflazione.

 

Leva Fissa

Codice   ISIN Sottostante Leva Posizione Valuta Perf. giornaliera Denaro Lettera  
FDAX7L
DE000VN9AAA8 DAX® 7,00 Long EUR 0,34% 15,16 15,19  
FRX17L
DE000VN9BLF2 Bund Future December 2019 7,00 Long EUR 0,21% 19,20 19,22  
FSPX7L
DE000VN9AA11 S&P 500® Index 7,00 Long EUR -0,31% 47,90 48,00  
F2D3XS
DE000VF3GR26 DAX® -7,00 Short EUR -0,32% 3,09 3,10  
FRX17S
DE000VN9BLH8 Bund Future December 2019 -7,00 Short EUR -0,28% 3,53 3,54  
FL15PS
DE000VF3GTG5 S&P 500® Index -7,00 Short EUR 0,45% 4,42 4,43  


Articolo a cura di Tony Cioli Puviani

Fonte: https://certificati.vontobel.com/IT

 

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Banca centrale Obbligazioni Bund Debt Economy Europe Futures Maximum Signals

AUTORI:

Tony cioli puviani

GRAFICI:

Dax Euro bund fut Mec Von lfissa x-7 sh 7xsbuf 181220 Von lfissa x-7 sh sp5s7x 160623 Von lfissa x-7 sh vt 7xs dax 160623 Von lfissa x7 lg 7x long s&p 500 181220 Von lfissa x7 lg 7xlbuf 181220 Von lfissa x7 lg vt 7xl dax 181220

TRADERPEDIA:

Inflazione Long Obbligazioni Sar


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK