Traderlink
Cerca
 

Oro: non da escludere i $1.550 nella seconda metà dell'anno

09/08/2019 15:06

A spingere il metallo giallo verso nuove vette, ricorda Carlo Vallotto, esperto di materie prime e metalli preziosi, sono stati fattori specifici. La guerra dei dazi tra Usa e Cina ma soprattutto la guerra "interna" tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il governatore della Federal Reserve Jerome Powell per il costo del denaro.

Trump, da sempre, ha impostato la sua politica su un dollaro debole tanto da far pensare che l'aumento minacciato, del 25% sull'ultima tranche di merci cinesi ancora libera da tariffe doganali, potrebbe essere stato deciso proprio per mettere pressione sull'economia internazionale e costringere quindi la Fed ad intervenire.

 

Intervista a cura di Rossana Prezioso
 


TAG:

Oro Materie prime Metals

AUTORI:

Carlo vallotto

GRAFICI:

Oro

TRADERPEDIA:

Oro


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK