Traderlink
Cerca
 

Svizzera “bucata” e 104 milioni di $ di premio, vi racconto come

30/07/2020 11:37

Si torna a parlare di evasione fiscale, segreto bancario svizzero, trust alle Bahamas e in altri paradisi fiscali e se c’è al mondo qualcuno che più di tutti conosce bene l’argomento questi è Bradley Birkenfeld, il private banker che ha distrutto il segreto bancario svizzero e ha ottenuto nel 2011 come ricompensa dall'Agenzia delle Entrate Usa la cifra record di 104 milioni di dollari. Sì avete letto bene.
L’informatore finanziario più pagato nella storia. E per le sue rivelazioni nel 2009 la banca dove lavorava, UBS, aveva dovuto patteggiare una multa di 780  milioni di dollari USA. E per effetto proprio delle sue informazioni considerate rilevanti dal Fisco Usa che hanno dato poi una picconata definitiva al segreto bancario svizzero.
E anche per questo motivo il nome di Birkenfeld è perfino presente nel Guinness dei Primati che ha dovuto inventare una nuova categoria: whistleblowing.
Birkenfeld oggi vive fra Malta, l’Italia e Londra e  ha deciso di raccontare la sua vita attuale (con nuove rivelazioni) e le battaglie in corso scegliendo RadioBorsa, la podcast radio di SoldiExpert SCF, società di consulenza finanziaria indipendente, per rispondere  alle tante domande (anche in formato video sul canale YouTube di SoldiExpert SCF) che la sua vicenda incredibile suscita e che in parte ha raccontato nella sua auto-biografia, “Il banchiere di Lucifero”, best seller mondiale in molti Paesi nel mondo (in Italia è stata pubblicata da Rai-Eri Editore).



Americano di Boston Birkenfeld ha lavorato per molte banche fino ad approdare in UBS a Ginevra, la banca privata n.1 al mondo nella gestione della ricchezza. Una carriera e una vita dorata a incontrare e gestire gli affari di alcuni degli uomini più ricchi al mondo frequentando i posti più esclusivi per incontrarli e fargli compagnia. A Wimbledon come Montecarlo, alle isole caraibiche esclusive di Saint Barth o in una delle numerose fiere d’arte sponsorizzate dalla sua banca a Basilea o Miami per intercettare ricchissimi clienti soprattutto USA.

Una vita da sogno fra Ferrari e belle donne fino a quando Birkenfeld non scopre qualcosa in cui capisce che il suo futuro ha le ore contate e sta per trasformarsi in un incubo. Decide di ribellarsi e arriva al punto definitivo di rottura con la banca svizzera di cui era diventato uno dei migliori venditori. Viene licenziato e decide di tornare negli Stati Uniti e denunciare tutto quello che ha visto.
Avvocati sbagliati, il conflitto d’interesse potentissimo che esiste fra Finanza e Potere, le sue stesse ammissioni di aver aiutato di fatto cittadini Usa a evadere il fisco lo mettono in una condizione di scacco. Viene arrestato e condanno a 40 mesi di detenzione per cospirazione contro gli Stati Uniti.
Birkenfeld non si arrende, ottiene la buona condotta e uno sconto di 10 mesi e all’uscita dal carcere trova nel 2011 una simpatica sorpresa. Se il Dipartimento di Giustizia USA si è mostrato durissimo con lui il Fisco Usa riconosce che le informazioni fornite da Birkenfeld sono state decisive e occorre premiarlo con una parte del gettito fiscale recuperato. Un premio sensazionale di 104 milioni di dollari.

L'intervista è disponibile sul canale video di SoldiExpert SCF, società di consulenza finanziaria indipendente (all’indirizzo youtube.com/soldiexpert) e sulla piattaforma podcast RadioBorsa.com (presente anche su Spotify, Spreaker, iTunes e su tutte le piattaforme mondiali).
E in questa intervista a 360° gradi Birkenfeld aggiunge e chiarisce alcuni punti della sua storia e fa i nomi dei Vip con cui ha ingaggiato una battaglia legale ancora una volta. Birkenfeld ci racconta che oggi si occupa di gestire i suoi soldi in Borsa e in alcune iniziative imprenditoriali (anche in Italia), fa il filantropo e sostiene gli sforzi di altri dipendenti che denunciano le malefatte delle loro aziende in tutto il mondo.
Birkenfeld spiega anche le pratiche discutibili applicate (ancora oggi) in molte parti del mondo (Italia compresa) come le  commissioni a go-go applicate sui fondi d'investimento e altri prodotti (soprattutto della casa ma non solo) e strumenti finanziari per tosare i clienti invece che farsi remunerare direttamente. Pratiche che fanno più ricco le banche ma alla fine tosano soprattutto il risparmiatore. Per questo motivo Birkenfeld sostiene la consulenza finanziaria indipendente pura (fee only) contro la finanza opaca e spiega perché.

Una storia di evasione…  insomma superiore alla trama di qualsiasi romanzo o film di Hollywood che tutti dovrebbero conoscere anche e soprattutto se non si possiede e non si è mai posseduto un conto non dichiarato in Svizzera o un trust in un paradiso fiscale perché fa comprendere molte cose sul dietro le quinte del mondo della gestione degli investimenti e il Potere.
Uno squarcio unico sul mondo della cosiddetta Alta Finanza. E che spiega perché probabilmente la storia di Bradley Birkenfeld è così poco conosciuta in Italia.

Una storia che non può lasciare indifferenti e che suscita inevitabilmente reazioni di ogni tipo dopo la visione o l’ascolto. E per questo motivo mi sembrava interessante intervistarlo e far conoscere in Italia la sua storia al pubblico dei trader e dei risparmiatori perché molte cose che racconta sono soprattutto in Italia drammaticamente attuali.

> video sul canale Youtube di SoldiExpert o direttamente all’indirizzo bit.ly/banchiere-lucifero

Podcast su RadioBorsa all’indirizzo : https://radioborsa.com/2020/07/29/bradley-birkenfeld/


Articolo a cura di Salvatore Gaziano - Soldi Expert SCF

 

 

 

 

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bank Usa

AUTORI:

Salvatore gaziano

GRAFICI:

Best inc Ferrari

TRADERPEDIA:

Interesse Trader


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK