Traderlink
Cerca
 

Borse: alert, rischi in aumento. Eur/Usd pronto a stupire?

02/03/2021 20:25

Di seguito riportiamo l'intervista ad Emanuele Rigo, General Manager di Newtraderlab, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse.

L'euro-dollaro sta ribalzando dopo il test di area 1,20. Il peggio è alle spalle per il cross?

Per l'euro-dollaro è andata come previsto, nel senso che il piano di stimoli varato dagli Stati Uniti era stato già scontato.

Una forza eccessiva dell'euro nei confronti del dollaro è esplosa nelle quotazioni attuali, provocando una discesa dei corsi verso quota 1,20.

Secondo me si potrebbe scendere ancora un po' verso ara 1,195, ma tutto sommato siamo in quello che si può considerare un fair value per il rapporto tra moneta unica e biglietto verde nelle prossime settimane.

Ci sono alcuni aspetti da tenere sotto controllo, ovvero lo sviluppo dei dati macroeconomici, ma soprattutto l'andamento delle Borse.

Questo inizia a diventare piuttosto importante, perchè in caso di discesa dell'azionario si potrebbe assistere ad un rafforzamento del dollaro come valuta rifugio.

Ciò si tradurrà in una ulteriore flessione per l'euro-dollaro che potrebbe spingersi ancora più in basso, anche fin verso quota 1,18, ma è ancora un po' presto per andare a dare una determinazione di questo tipo.

E' già stato suonato però a più riprese un campanello d'allarme, per cui sarà da monitorare con attenzione soprattutto l'azionario che potrebbe andare a direzionare anche il valutario attraverso la meccanica del dollaro.

Il dollaro si è indebolito è si è spinto a poca distanza da quota 1.700 dollari.

Questa discesa è destinata a proseguire?

L'oro sta segundo abbastanza fedelmente la dinamica sulla forza relativa del dollaro che sta tornando a farsi sentire.

Nei prossimi giorni potremmo assistere ad un consolidamento dei valori attuali per il gold, ma continuerà a perdurare un regime di parziale debolezza.

Da non escludere eventuali ribassi anche fin verso i 1.710/1.700 dollari nelle prossime sedute.

Il petrolio ha frenato dai recenti top in attesa del vertice Opec+ di giovedì.

Siamo alla fine di questo rialzo o è presto per dirlo?

Come dicevo la scorsa settimana, a mio avvio la corsa al rialzo del petrolio è al capolinea, nel senso che siamo arrivati in un range di valori tra i 59 e i 63 dollari, dove il prezzo dovrebbe aver trovato un equilibrio, stante la situazione attuale.


La volatilità è aumentata e l'Opec+ sarà chiamato a dare la sua opinione, anche in virtù di un potenziale aumento della dinamica di petrolio.

Se la situazione economica dovesse rafforzarsi, il Cartello potrebbe rimuovere un po' di tagli sulla produzione e ciò sarebbe depressivo per i prezzi dell'oro nero che però sarebbero sostenuti al contempo da un recupero della domanda.

Nei prossimi giorni si capirà qual sarà l'opinione preponderante in seno all'Opec, ma almeno per ora mi aspetto una sostanziale stabilità per il petrolio.

Alla luce di quanto detto fino ad ora quali indicazioni ci può fornire per le Borse?

Per le Borse ci sono tinte un po' fosche e come già dicevo la scorsa settimana, è ancora presto per chiamare una correzione, ma iniziano annuvolamenti all'orizzonte.

Questo soprattutto in oriente e in particolare in Cina, dove il presidente della Commissione di vigilanza bancaria e assicurativa, ha dichiarato di essere preoccupato, sia per i rischi derivanti dalle bolle finanziarie sui mercati, sia per l'immobiliare nazionale.

In Cina ci sono intere città fantasma, costruite per tenere su l'economia in maniera keynesiana.

C'è una massa di liquidità enorme che ha evidentemente mandato in bolla l'azionario e da più parti sono stati suonati i campanelli di un rischio di inflazione, per cui la possibilità di un tapering non è così remota.

E' ancora presto per chiamare una correzione, ma è giusto puntare l'attenzione sul fatto che i rischi iniziano ad accumularsi in questa fase.

 

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Borsa Petrolio Dollaro Economy Eurusd

GRAFICI:

Crude oil Eur-usd Eur/usd Oro


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Formazione Directa

Copyright © 1996-2021 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x