Downgrade di Apple, KeyBanc sorprende gli investitori

05/10/2023 13:56

Downgrade di Apple, KeyBanc sorprende gli investitori

KeyBanc Capital Markets, guidata dall'analista Brandon Nispel, noto per il suo atteggiamento positivo verso Apple, ha consigliato agli investitori di non acquistare più azioni della società. Questo consiglio si basa sul fatto che il valore delle azioni Apple è ai massimi storici, ma le vendite di iPhone negli Stati Uniti sono previste in calo nel quarto trimestre. 

Dopo una flessione iniziale dell'1%, il titolo Apple ha recuperato, attestandosi a 172 dollari per azione. Tuttavia, se venerdì la chiusura sarà inferiore a 171,21 dollari, si tratterebbe del quinto calo settimanale consecutivo dell'azienda. Il calo non è attribuibile esclusivamente al downgrade di KeyBanc: Tim Cook, CEO della società, ha venduto azioni Apple per un valore di circa 41 milioni di dollari, la vendita più significativa degli ultimi due anni. 

Secondo i documenti presentati alla SEC, Cook ha venduto 511.000 azioni Apple, per un valore di 41 milioni di dollari. Attualmente, detiene circa 3,28 milioni di azioni. È da ricordare che lo stipendio di Cook è stato ridotto del 40% a 49 milioni di dollari per il 2023. Inoltre, i suoi premi azionari legati alle performance di Apple in borsa aumenteranno al 75% quest'anno, rispetto al 50% nel 2022. 

Anche altri dirigenti di alto livello dell'azienda hanno venduto azioni, tra cui i vicepresidenti Deirdre O’Brien e Katherine Adams, che hanno venduto azioni per un valore di 11,3 milioni di dollari ciascuno. L'ultima vendita significativa di azioni Apple da parte di Cook risale ad agosto 2021, quando ha venduto azioni per oltre 750 milioni di dollari, dopo il suo primo decennio da CEO. 


Dopo aver raggiunto il massimo storico a luglio 2023, le azioni Apple hanno subito un calo del 12% a causa delle vendite diffuse sul mercato azionario, in particolare nel settore tecnologico. Proprio oggi, KeyBanc Capital Markets ha declassato il titolo citando "prospettive di crescita delle vendite più deboli". L'analista Nispel ha ridotto il rating di Apple da overweight a sector weight. 

Secondo Nispel, le vendite di iPhone nell'ultimo trimestre, terminato a fine settembre, diminuiranno rispetto all'anno precedente. Il motivo sarebbe una "debolezza modesta" evidenziata dall'analisi dei dati sulle spese effettuate con carte di credito e debito degli americani. Nispel ha scritto in una nota che, a suo avviso, la crescita degli utenti è più importante della crescita delle unità vendute, ma ritiene che tale argomento possa non essere convincente a breve termine, data la mancanza di catalizzatori significativi. 

Nella nota di KeyBanc si sottolinea anche che le azioni Apple vengono scambiate a multipli quasi storici del valore aziendale rispetto alla redditività operativa e al flusso di cassa, e sono valutate con un "grande premio" rispetto all'indice Nasdaq. Apple, guidata da Tim Cook, prevede di pubblicare i risultati del quarto trimestre fiscale il 26 ottobre, dopo la chiusura dei mercati.

 

(Redazione)

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi

Argomenti

Stock Dollaro

Strumenti

Apple inc Nasdaq

Google News Siamo su Google News!

Rimani sempre aggiornato, clicca sul link qui sotto, e nella pagina che si apre non dimenticarti di cliccare il bottone "Segui".

Traderlink Google News »