Enel punta a una crescita sostenibile entro il 2026

22/11/2023 08:17

Enel punta a una crescita sostenibile entro il 2026
Il Gruppo Enel presenta oggi il suo Piano Strategico 2024-2026 agli investitori e ai media. Il Piano si concentra sulla redditività, flessibilità e resilienza attraverso un'allocazione selettiva del capitale per ottimizzare il profilo rischio/rendimento del Gruppo. L'efficienza e l'efficacia saranno i driver operativi del Gruppo, con semplificazione dei processi, organizzazione snella, responsabilità definite e focus sulle geografie core. Inoltre, si mira a razionalizzare i costi per massimizzare la generazione di cassa e compensare le dinamiche inflazionistiche e il maggiore costo del capitale. La sostenibilità finanziaria e ambientale è un obiettivo importante per affrontare le sfide del cambiamento climatico.

Durante il periodo 2024-2026, il Gruppo Enel prevede di investire circa 35,8 miliardi di euro, focalizzandosi sulle reti, le energie rinnovabili e i clienti. Nei prossimi tre anni, si pianificano investimenti lordi di circa 18,6 miliardi di euro nelle reti, per migliorarne la qualità, resilienza e digitalizzazione, nonché per effettuare nuove connessioni. Saranno investiti circa 12,1 miliardi di euro nelle energie rinnovabili, con decisioni di investimento più selettive, puntando sull'eolico onshore, il solare e le batterie di accumulo. Saranno destinati circa 3 miliardi di euro ai clienti, con una gestione attiva del portafoglio clienti attraverso offerte bundled multi-play.

Gli investimenti saranno concentrati in aree caratterizzate da rendimenti visibili, quadro regolatorio remunerativo, contesti macroeconomici e politici stabili. Si prevede che il 49% degli investimenti lordi sarà destinato all'Italia, il 25% alla Spagna e al Portogallo, il 19% all'America Latina e il 7% al Nord America.
Entro il 2026, si stima che l'EBITDA ordinario del Gruppo aumenterà fino a un valore compreso tra 23,6 e 24,3 miliardi di euro, mentre l'Utile netto ordinario aumenterà fino a un valore compreso tra 7,1 e 7,3 miliardi di euro. La politica dei dividendi sarà semplice e attrattiva, con un dividendo per azione fisso minimo di 0,43 euro per il periodo 2024-2026, che potrà aumentare fino al 70% dell'Utile netto ordinario in caso di raggiungimento della neutralità dei flussi di cassa.

Flavio Cattaneo, CEO di Enel, ha commentato che la Strategia mira a trasformare il Gruppo in un'organizzazione più snella, flessibile e resiliente, pronta ad affrontare le sfide e cogliere le opportunità future. Nei prossimi tre anni, si adotterà un approccio più selettivo agli investimenti per massimizzare la redditività e minimizzare i rischi. Si concentreranno sulle reti, le energie rinnovabili e la creazione di valore per i clienti con offerte commerciali bundled. La disciplina finanziaria sarà fondamentale per potenziare la generazione di cassa e l'efficienza, mentre la sostenibilità guiderà le decisioni di business. Attraverso queste azioni e il raggiungimento degli obiettivi, Enel potrà rafforzare la posizione finanziaria del Gruppo e incrementare la creazione di valore, garantendo rendimenti solidi agli azionisti.

(NEWS Traderlink)

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi