Moody's e Fitch, le agenzie tornano protagoniste

13/11/2023 18:00

Moody's e Fitch, le agenzie tornano protagoniste

Moody's peggiora l'outlook sugli USA e fa infuriare Biden

Ultimamente sembravano cadute nel dimenticatoio dopo alcune stagioni da assolute protagoniste. Parliamo delle agenzie di rating, temutissime soprattutto dai governi dei Paesi più traballanti dal punto di vista della gestione del debito pubblico.
Ma non solo da questi. E qui veniamo all'attualità con la decisione di Moody's di portare da stabile a negativo l'outlook sul rating degli Stati Uniti. La tripla A è stata confermata e ribadisce il fatto che Moody's è l'unica delle tre principali agenzie a mantenere la valutazione più alta sui Treasuries: Fitch l'ha abbassata a AA+ lo scorso agosto, mentre il rating di Standard & Poor's è granitico aull'AA+ addirittura dal 2011.

Le motivazioni che Moody's ha addotto per giustificare la mossa sono molto simili a quelle utilizzate da Fitch in estate: l'aumento della spesa federale (con conseguente deterioramento del deficit pubblico) e l'ormai consolidata "polarizzazione politica" che rende poco affidabile la gestione del debito da parte del Congresso, con particolare riferimento ai casi di avvicinamento al debt ceiling (tetto del debito) visti durante l'amministrazione Biden.

Quest'ultima ha aspramente criticato Moody's così come aveva accusato Fitch di danneggiare la reputazione della Casa Bianca per colpa dell'atteggiamento di ostruzione dei repubblicani.

Fitch applaude MPS...

La stessa Fitch è stata protagonista oggi a Piazza Affari: la brillante performance di Banca MPS prende infatti spunto dalla decisione dell'agenzia di migliorare il rating di Rocca Salimbeni di ben 2 notch (2 gradi della scala di valutazione del merito di credito) da B+ a BB.

La mossa si basa sul "successo del processo di ristrutturazione" e sulla "stabilità della base dei depositi, oltre alla capacità di accedere al mercato delle obbligazioni istituzionali dopo un periodo di assenza". Ricordiamo anche che a metà della scorsa settimana Banca MPS ha comunicato di aver chiuso i primi nove mesi del 2023 con profitti pari a 929 milioni di euro contro una perdita di 334 milioni nello stesso periodo del 2022.

...e si prepara con Telecom

Fitch ha anche detto la sua su Telecom Italia ponendo in revisione il rating in vista di un possibile miglioramento.

L'iniziativa è motivata dalla prospettiva di vendita di NetCo dopo l'offerta vincolante di KKR accettata dal cda. In caso di successo dell'operazione il debito di Telecom si ridurrebbe di circa 14 miliardi di euro: attualmente l'indebitamento finanziario netto è pari a 26,3 miliardi di euro e a 21,2 miliardi "after lease".
Un notevole passo in avanti quindi, ma ancora i giochi non sono fatti: Vivendi non è soddisfatta dell'offerta di KKR e intende mettere in discussione la vendita contestando la legittimità di una decisione preza a maggioranza dal board senza l'intervento dell'assemblea.

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi