Pensione 2024, anche se maturi i requisiti nel 2023, rischi comunque il taglio: ecco perché

23/11/2023 13:35

Pensione 2024, anche se maturi i requisiti nel 2023, rischi comunque il taglio: ecco perché

Manca poco alla conferma della Manovra, e gi si teme il peggio per le pensioni del 2024.

Soprattutto per chi vuole tentare l'impossibile e raggiungere i requisiti previdenziali entro la fine del 2023. Anche in questo caso, il taglio ormai assicurato per il prossimo anno.

E questo perch la problematica non riguarda proprio il requisito anagrafico, ma proprio quello dei contributi previsti per l'uscita.

Per questo occorre fare attenzione, se si vuole andare in pensione dal prossimo anno.

Se vuoi saperne di pi, ti suggerisco la visione di questo video di approfondimento disponibile su YouTube, con ringraziamento al canale Mr LUL lepaghediale.

Perch si rischia il taglio della Pensione 2024 anche coi requisiti nel 2023

Supponiamo tu abbia la possibilit di andare in pensione nel 2024, avendo maturato i requisiti previdenziali nel 2023.

Anche riuscendo a garantire i requisiti della pensione anticipata, nella formula voluta dalla Fornero nel 2012, a prescindere il taglio sar previsto nella tua pensione in arrivo nel 2024.

Essendo 41-42 anni di contributi previsti per l'anticipata, almeno 13-14 anni sono sotto modello retributivo (i restanti 27-28 sono sotto contributivo).

La regola vuole che per il calcolo misto servano almeno 18 anni di anzianit contributiva al 31 dicembre 1995.

Con questo sistema, il taglio del modello contributivo viene lenito dalle aliquote retributive applicate per i contributi pre-1992, e parzialmente anche per quelli del periodo 1993-2011.

Dato che gli anni sono 13-14, per gli anni successivi al 1 gennaio 1996, il calcolo sar contributivo.

E il fatto di cambiare da un calcolo all'altro porter a ulteriori tagli, ora del 5-10%, ora anche del 30%.

Come cambia la pensione nel 2024

Supponiamo tu sia un lavoratore dal 1981, e che a marzo 2024 tu abbia la possibilit di andare in pensione con l'anticipata, con un reddito annuo netto di 21.000 euro.

Andando con 13-14 anni di contributi nella parte retributiva, rischi col metodo misto di perdere fino al 25% della tua ultima retribuzione annua.

Per ridurre il disavanzo della met, e perdere quindi il 12% circa, dovresti garantire altri 3 anni di contributi, magari anche optando col riscatto della laurea o degli anni della leva obbligatoria.

Per avere il migliore risultato bisognerebbe aver iniziato ancora prima (o essere un po' pi vecchi).

Con l'attuale sistema misto, servirebbero almeno 50 anni di contributi versati per avere il pareggio tra stipendio e pensione.

Nel caso di misure anticipatorie pi light, come Opzione Donna e Ape Sociale, la perdita potrebbe risultare notevole, anche del 30%, di cui un potenziale 8% per le uscite tra i 58 e i 59 anni d'et.

Questo perch scatterebbe la parte contributiva, decisamente non generosa rispetto alle altre, e il fatto che, uscendo prima, si verseranno meno contributi.

Quanti anni di contributi per andare in pensione nel 2024

Dal 1996 la parola d'ordine "contributi previdenziali".

Non c' pi la possibilit di agganciare il calcolo della pensione all'ultima retribuzione effettiva, e quindi di ritrovarsi con un assegno ricco.

A seconda di quanto versi, ottieni una determinata cifra nella pensione. E questo cambia, nel caso della Pensione di Vecchiaia, se si versano 20 anni di contributi effettivi o solo figurativi.

Anche se l'et di 67 anni, si pu avere un assegno anche ridotto della met se i contributi non sono effettivamente versati dal datore di lavoro.

Addirittura, se meno, ma superiore a 5 anni di contributi (purch versati dopo il 1995), toccher andare in pensione con poco pi della minima (1,5 volte il trattamento minimo), e a 71 anni.

Il sistema della contributiva penalizza tutte le formule d'uscita anticipata basate, s, su un numero decisamente superiore di anni contributivi versati, ma anche su un'et anagrafica molto pi bassa.

La Manovra 2024 non sar molto elastica per quanto riguarda i trattamenti previdenziali, e gi si visto in merito per le perequazioni, limitate entro una certa cifra dell'assegno.

Se si aggiungono anche i previsti tagli alle pensioni per il comparto pubblico, a volte c' da chiedersi se non sia meglio attendere.

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi

Argomenti

Maximum Minimum

Strumenti

Thailand set