Piazza Affari in positivo e in testa alle borse europee con +0,7%

24/11/2023 17:39

Piazza Affari in positivo e in testa alle borse europee con +0,7%
Il Ftse Mib ha chiuso la giornata in rialzo dello 0,7%, raggiungendo i 29.432 punti e posizionandosi in cima agli indici europei. Tra le principali aziende di Piazza Affari, sono in aumento Cnh (+1,9%), Mps (+1,9%) e Intesa (+1,6%), mentre Moncler (-1%), Inwit (-0,7%) e Diasorin (-0,5%) stanno perdendo terreno.
Sul fronte economico, l'indice Ifo sull'economia tedesca ha registrato il terzo aumento mensile consecutivo delle aspettative, suggerendo una possibile ripresa per la prima potenza europea, nonostante la contrazione del PIL nel terzo trimestre (-0,1%) e le difficoltà bilanciarie.

La presidente della Bce, Christine Lagarde, ha evidenziato i progressi nella lotta all'inflazione, affermando che l'istituto può ora osservare gli effetti delle misure adottate dopo l'aumento dei tassi e valutare le decisioni future.
A Wall Street c'è poca attività dopo il giorno del Ringraziamento, ma oggi, in occasione del Black Friday, la borsa chiuderà anticipatamente alle 19:00 ora italiana.
I primi dati di novembre sugli indici PMI manifatturiero, servizi e composito statunitensi mostrano una leggera espansione della produzione complessiva, trainata dai servizi che hanno compensato la contrazione del settore manifatturiero.

Nel frattempo, gli operatori iniziano a guardare verso la prossima settimana, quando verranno pubblicati dati sull'inflazione nell'eurozona, la seconda lettura del PIL del terzo trimestre, la fiducia dei consumatori, l'indice ISM USA e l'indice dei prezzi core PCE, che la Federal Reserve monitora attentamente per prendere decisioni di politica monetaria.
Nel mercato obbligazionario, il BTP si attesta al 4,38%, con lo spread in leggero calo a 174 punti base.
Per quanto riguarda le materie prime, il prezzo del petrolio Brent risale leggermente a 82 dollari al barile, in attesa della riunione dell'OPEC+, che si terrà online il 30 novembre e potrebbe essere determinante per stabilire i futuri livelli di produzione.

Sul mercato valutario, l'euro/dollaro risale a 1,093, mentre il dollaro/yen rimane intorno a quota 149,5.

(Redazione Traderlink)

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi

×
Directa - Visual Trader