Saes Getters: il rialzo sfonda la resistenza, ma c'è di più in serbo

11/10/2023 17:56

Saes Getters: il rialzo sfonda la resistenza, ma c'è di più in serbo

Saes Getters ha appena superato una forte resistenza

Saes Getters ha appena superato una forte resistenza, il massimo del 16 di febbraio a 34,05 ?.

Oggi il titolo ha terminato a 35,05 ?.
Il titolo dopo la prolungata fase laterale che si era disegnata nel 2021/2022 ha ripreso a salire arrivando su una resistenza chiave.

Se disegniamo il canale crescente dai minimi del 2020 scopriamo infatti che il lato alto del canale praticamente la resistenza che i prezzi stanno mettendo alla prova da alcune sedute, la linea che passa intorno ai 34,50 ? (base del canale la linea tracciata tra il minimo di marzo 2020 e quello di settembre 2022, parallela fatta partire dal top di luglio 2020).

Questa linea quella che sta condizionando l'attivit del titolo. Oggi la chiusura stata a 35,05 ?, quindi questa linea sembrerebbe ormai alle spalle.

A questo punto sar opportuno per attendere anche la rottura del massimo della candela shooting star del 2 ottobre con massimo a 35,50 per dare fiducia al titolo.

Oltre quei livelli atteso un rialzo nolto interessante: di solito dopo la rottura del limite di un canale si pu ipotizzare un movimento di ampiezza pari a quella del canale stesso proiettata dal punto di rottura.

Con questo metodo si ipotizza un target in area 46/47 euro. Per adesso possiamo prudentemente accontentarci di target pi vicini e andiamo a proiettare quindi l'ampiezza del canale prendendo in considerazione tutte le estensione di Fibonacci.

Abbiamo quindi un primo target a 39,00, poi a 40,50 e a 42 ?, con la possibilit poi, nel medio termine, di arrivare fino in area 47 ?. Importante: aspettiare la rottura di 35,50 prima di confermare l'ipotesi rialzista.

Saes Getters ha pubblicato un documento informativo riguardante il piano asset

Saes Getters ha pubblicato un documento informativo riguardante il piano asset con i seguenti dettagli:

Nel 2018, il Consiglio di Amministrazione (CdA) ha approvato un piano di incentivazione strategica chiamato piano asset.

Questo piano aveva lo scopo di remunerare il top management qualora si fosse verificata una creazione di valore attraverso un'operazione di cessione, con incentivi basati sulla plusvalenza ottenuta.

Nel febbraio 2023, in seguito alla firma dell'accordo con Resonetics per la cessione del business Medical Nitinol del valore di 900 milioni di dollari, il Comitato Remunerazione e Nomine ha presentato al CdA una proposta di riduzione dell'importo dell'incentivo.

Dopo le discussioni, i quattro principali beneficiari apicali hanno proposto volontariamente di ridurre l'importo originale di circa il 30%, portandolo a 51,2 milioni di dollari, con un pagamento dilazionato in due tranche.

Il Comitato Parti Correlate ha fornito un parere favorevole sull'operazione.

Da notare che in precedenza, il 2 ottobre, l'azienda aveva dichiarato che i costi totali relativi alla cessione, compresi costi legali, consulenza, incentivi al personale e costi legati alla copertura derivata contingente sottoscritta per l'incasso in dollari, erano stimati a circa 120,6 milioni di dollari.

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi