Traderlink
Cerca
 

L'Angolo del Trader

08/10/2021 09:10

Enel (+2,97%) scatta in avanti grazie alle indiscrezioni del quotidiano Cinco Dias secondo cui il governo spagnolo sta ripensando le regole che riducono i ricavi delle utility che gestiscono fonti di energia idroelettrica, nucleare e alcune rinnovabili. Enel controlla Endesa la maggiore utility della Spagna.
Il titolo riesce a dare seguito allo slancio partito il 1° ottobre da 6,55 euro, supporto critico pari al 61,8% di ritracciamento del rialzo dai minimi di marzo 2020. Questo gradino della scala di Fibonacci viene considerato dagli analisti come il livello sul quale si può decidere la partita tra rialzisti e ribassisti: se dopo un rialzo, come quello visto per Enel da marzo 2020 a gennaio 2021, la successiva fase di ripiegamento si limita a ritracciare il 61,8%, è probabile che la tendenza rialzista di fondo sia ancora attiva, se invece il ritracciamento viene superato aumentano i rischi di essere in presenza di una vera e propria inversione ribassista.

Per il momento dunque il movimento delle ultime sedute si configura come una reazione al test di un livello chiave, in corrispondenza del quale si è formata anche una divergenza rialzista tra il grafico dei prezzi e l'RSI a 14 sedute. Le quotazioni potrebbero ora allungandosi in direzione del picco del 23 settembre a 7,156 euro, primo scoglio prima di incontrare la resistenza più tenace a 7,50 circa.
Discese sotto 6,55 alimenterebbero invece nuovi cali verso almeno 6 euro.

Netta flessione giovedì per Marr. Banca Akros ha peggiorato la raccomandazione sul titolo da accumulate a neutral, con target a 21,40 euro. Mercoledì il gruppo ha comunicato ottimi dati sui ricavi del terzo trimestre (+30% a/a e +4% sul 2019), precisando però la forte disomogeneità sia a livello territoriale (boom nelle zone turistiche) che merceologico (molto bene i prodotti ittici).

Marr ha anche varato un piano di investimenti straordinari attorno a 170 milioni di euro nel 2021-2024 che dovrebbe impattare fortemente sulla generazione di cassa nel periodo. Mediobanca Securities ha confermato il giudizio "neutral" con obiettivo a 20,2 euro su Marr. Per gli esperti la crescita organica del terzo trimestre si è rivelata poco al di sotto delle stime, anche se nel complesso allineata alle previsioni degli stessi analisti sul secondo semestre del 2021.
Per Intesa Sanpaolo i risultati preliminari trimestrali di Marr sono allineati alle loro stime sul 2021. Giudizio "hold" e obiettivo a 21,3 euro. Kepler Cheuvreux ha invece alzato il prezzo obiettivo da 22,5 a 24 euro e ha confermato la raccomandazione "buy". Per gli analisti Marr "sta uscendo dalla crisi Covid-19 più forte di prima e la netta sovraperformance implicita nei ricavi del terzo trimestre 2021 lo mostra pienamente".

Kepler Cheuvreux ritiene che le spese per investimenti non penalizzino la politica di dividendo o il potenziale M&A. Per gli esperti di Equita Sim il fatturato del terzo trimestre allineato con le attese, il debito è migliore, ma gli investimenti straordinari sono pari al 70% della generazione di cassa stimata nel 2022-24.
Il titolo ha terminato la seduta in calo del 2,94% a 20,46 euro. Toccato anche un minimo intraday a 20,02 euro. Il supporto critico in questa fase è a 18,80 euro, base del potenziale testa spalle ribassista disegnato dal top dell'8 giugno. Fino a che questa linea (tracciata tra il minimo del 20 luglio e quello del 20 settembre) rimarrà intatta le possibilità di un rimbalzo saranno credibili.

Oltre area 21 euro possibile il ritorno sul massimo di agosto a 22,70. Sotto area 18,80 invece primo supporto in area 18, poi rischio di cali fino ai 17 euro, 50% di ritracciamento del rialzo dal minimo dello scorso novembre.


*Energica Motor Company *sigla un importante accordo commerciale in Asia con Tree Technologies Sdn Bhd.
L'importatore ha sede in Malesia: il Paese sta per approvare il progetto di mobilità a basse emissioni di carbonio per il periodo 2021-2030. Le proposte chiave del progetto includono un cambiamento nel sistema di tassazione dei veicoli basato sulle emissioni di carbonio. Tree Technologies è impegnata nel "contribuire all'obiettivo finale della regione ASEAN di ridurre le emissioni di carbonio nel settore del trasporto stradale entro il 2040".

L'analisi del grafico di Energica Motor Company mette in evidenza la forte riduzione di volatilità successiva al balzo del 15 settembre. Il titolo è quindi in attesa dello spunto capace di rimettere in moto la tendenza ascendente: conferme in tal senso sopra 3,33 euro con obiettivo sul picco di inizio giugno a 3,47, massimo da ottobre 2018.
Sopra questo ultimo riferimento si aprirebbero spazi di ascesa più ampi in direzione di 3,68 e 4,29. Sotto 3,15-3,16 probabili approfondimenti verso 3,04 almeno con rischio di assistere al ritorno sul minimo del 20 luglio a 2,70.

(SF - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Maximum Recommendations

GRAFICI:

5.0 Aa plc Dell technologies inc Enel Energica motor company Marr


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Copyright © 1996-2021 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x