Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari sui massimi da metà agosto con banche, petroliferi e CNH. FTSE MIB 0,81%

15/10/2021 18:10

Piazza Affari sui massimi da metà agosto con banche, petroliferi e CNH. FTSE MIB 0,81%.

*Mercati azionari europei positivi. Wall Street in verde: *poco dopo la chiusura delle borse europee S&P 500 +0,6%, NASDAQ Composite +0,4%, Dow Jones Industrial +0,9%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,81% (performance settimanale +1,68%), il FTSE Italia All-Share a +0,78%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,52%, il FTSE Italia STAR a +0,89%.

BTP e spread in peggioramento. Il rendimento del decennale segna 0,87% (chiusura precedente a 0,84%), lo spread sul Bund 104 bp (da 101) (dati MTS).

*Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo negli USA: indice fiducia consumatori (Univ.

Michigan) ottobre (preliminare) *a 71,4 punti da 72,8 punti (atteso 73,5 punti); indice Empire State Manufacturing ottobre a +19,8 punti da +34,3 punti (atteso +24,9); vendite al dettaglio settembre +0,7% m/m da +0,9 R (atteso -0,2%). Nell'eurozona: bilancia commerciale agosto +4,8 mld di euro da +14 mld (attese +16,1 mld).
In Italia: inflazione settembre -0,2% m/m e +2,6% a/a (precedenti +0,4% e +2,0%, consensus -0,1% e +2,6%).

Acquisti sui petroliferi positivi in scia all'accelerazione del greggio. Il future dicembre sul Brent segna 84,80 $/barile (nuovi massimi da ottobre 2018), il future novembre sul WTI 82,25 $/barile (nuovi massimi da ottobre 2014).

Eni +1,90%, Tenaris +3,13%, Saipem +0,27%.

CNH Industrial +3,37% scatta in avanti dopo le incertezze della seduta precedente in scia all'annuncio dello stop temporaneo ad alcuni "siti produttivi di macchine agricole, veicoli commerciali e sistemi di propulsione in Europa, in conseguenza delle interruzioni alla catena di fornitura e alla carenza di componenti chiave, in particolar modo semiconduttori".
Segnaliamo il netto progresso di Caterpillar al NYSE (+2,88% la chiusura di ieri, +1,7% oggi) in scia a un report di Cowen, secondo cui il gruppo americano per tre anni vedrà crescere tutte le voci di bilancio.

In verde i bancari: l'indice FTSE Italia banche segna +1,41%. Secondo indiscrezioni di stampa il governo sta valutando l'estensione di sei mesi (quindi fino a giugno 2022) degli incentivi fiscali per le fusioni.

Intesa Sanpaolo +2,04%, Mediobanca +1,15%, Unicredit +0,77%.


Banco BPM +0,96% estende il rally di ieri causato dal report di Jefferies. Il Sole 24 Ore e il Messaggero riferiscono che il cda del 4 novembre convocato per l'esame dei conti dei primi nove mesi del 2021 approverà anche il nuovo piano industriale.

In verde BP Sondrio +1,96% grazie a quanto riferito dal Sole 24 Ore: l'ok della BCE al nuovo statuto per la trasformazione in SpA è atteso entro tre settimane.

*Leonardo +0,87% *recupera una minima parte di quanto lasciato sul terreno con la brusca flessione di ieri (-7,05%) in scia ai problemi denunciati da Boeing su alcuni componenti dell'aeromobile 787 forniti dal gruppo italiano.

Dopo la chiusura del mercato Leonardo ha comunicato che per i suddetti componenti "si fa riferimento al subfornitore Manufacturing Processes Specification S.r.l. (MPS), qualificato anche da Boeing. Il suddetto subfornitore è sotto indagine da parte della magistratura per cui Leonardo risulta parte lesa e pertanto non si assumerà potenziali oneri a riguardo.
Inoltre Manufacturing Processes Specification S.r.l. (MPS) non è più fornitore di Leonardo". Il gruppo ha aggiunto che MPS non ha fornito componenti in titanio per programmi Airbus.

Nexi +1,01% a 17,03 euro. Banca Akros migliora la raccomandazione sul titolo da accumulate a buy, con prezzo obiettivo a 19 euro.

L'antitrust ha autorizzato la fusione per incorporazione di SIA.

Carel Industries (+7,76% a 26,40 euro in chiusura) accelera al rialzo ed estende il rally partito a inizio settimana. Il titolo si è portato a ridosso del record storico a 26,50 euro toccato il 24 settembre. Una chiusura di seduta superiore a questo riferimento segnerebbe la riattivazione della tendenza rialzista di fondo verso area 29, lato alto del canale ascendente ipotizzabile da marzo 2020.
Segnali di debolezza alla violazione di 23,80-24,00 con obiettivo sul recente minimo a 21,60.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bank Petrolio Europe Ftse Ftse mib Industria e lavoro Maximum

GRAFICI:

-manufacturing- 5.0 Aa plc Airbus B.monte paschi siena Banco bpm Bp Carel industries Caterpillar inc Cnh industrial Cowen inc Dow jones Eni s.p.a. Etfb Euro bund fut Ftse mib Future plc Il sole 24 ore Intesa sanpaolo Leonardo Mediobanca Nasdaq Nexi Saipem Sole 24 ore Tenaris Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Copyright © 1996-2021 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x