Buzzi-Unicem si riscatterà?

Massimiliano Calveri Massimiliano Calveri - 08/03/2022 11:47

La guerra in Ucraina tocca da vicino anche la Buzzi-Unicem, grande multinazionale  con sede centrale a Casale, che dispone in Ucraina di due cementerie a ciclo completo.

La società è attiva anche nel comparto del calcestruzzo preconfezionato, essenzialmente a Kiev.
 Il gruppo di Casale Monferrato realizza ricavi in Russia e Ucraina e quindi è uno dei più esposti ai rischi connessi alla crisi e alla guerra in corso.
Nonostante il titolo sia arrivato quasi ai livelli di marzo 2020 (quelli minimi dovuti alla pandemia), ritengo che abbia enormi possibilità di crescita.

Su Buzzi Unicem potrebbe tornare l’interesse degli investitori. Un titolo che ha forti potenzialità rialziste (non si tratta però questo un invito ad effettuare la scelta dell'acquisto), basti solo pensare agli interventi in ambito edilizio che numerosi condomini effettueranno in Italia grazie agli incentivi governativi (che incrementerà la richiesta di cemento) e alle infrastrutture pubbliche che si realizzeranno con i fondi del PNRR.

Buzzi Unicem, inoltre, è uno dei colossi nazionali nell’ambito della produzione del cemento. La storia del titolo in Borsa è ultra trentennale. I prezzi hanno toccato il minimo nel settembre del 1992 a 2 euro circa. Mentre hanno raggiunto il massimo assoluto a giugno del 2007 a 26,5 euro. Una performance del 1.200% che è eccezionale, considerato che non si tratta di un titolo tecnologico.
Buzzi è fortemente influenzato dal ciclo economico. Ed infatti, a seguito della crisi del 2008-2011, le azioni sono crollate a 5,5 euro. Poi sono ripartite al rialzo, fermandosi solo a maggio del 2017, a 25,2 euro, quindi vicino ai massimi storici. 

Se la guerra tra Russia ed Ucraina dovesse cessare, ritengo che questo titolo sarebbe tra quelli che avrebbero una forte potenzialità rialzista. Tale potenzialità sarebbe forse manifestata in maniera più lenta se la crisi geopolitica dovesse permanere e sarebbe, comunque, favorita dalla maggiore domanda in altri Paesi di impiego di cemento. Un tale scenario potrebbe favorire utili che compenserebbero le perdite della società in Ucraina.
Vedremo...

Seguono due grafici di Buzzi Unicem che descrivono la forte discesa.
Il primo descrive l'andamento nell'ultimo anno, il secondo nell'ultimo trimestre.





Articolo a cura di Massimiliano Calveri

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Naviganti avvisati, mezzi salvati

Pierpaolo Scandurra

Naviganti avvisati, mezzi salvati

16/04/2024 15:17

Trading Futures Markets

Dan Gramza

Trading Futures Markets

15/04/2024 11:50

Dello stesso argomento:

CICLI

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.