Calendario macro: i market mover della settimana

Rossana Prezioso Rossana Prezioso - 13/09/2021 10:50

Grande exploit di prezzi (all’ingrosso, alla produzione e al consumo) e dati estremamente importanti sul fronte della produzione industriale. Tra le nazioni coinvolte, anche la Cina che già mercoledì conoscerà risultati determinanti per il mondo del lavoro. Per l’Italia sono da citare i prezzi al consumo di agosto previsti, anche loro, per mercoledì e la bilancia commerciale di luglio, in pubblicazione giovedì.

Lunedì: Germania in primo piano

Sebbene l’agenda del lunedì sia snella, sono previsti dati macro molto interessanti con i prezzi all’ingrosso di agosto per la Germania. Da citare anche i prezzi all’ingrosso, sempre di agosto, per il Giappone. 

Martedì: inflazione USA nel mirino

Il dato più importante della giornata sarà senza dubbio quello dei prezzi al consumo made in USA. Di fatto, però, lo stesso dato arriverà anche per la Spagna. In entrambi i casi riguarderà il mese di agosto. Sempre su agosto saranno i numeri riguardanti le richieste dei sussidi di disoccupazione di agosto in Gran Bretagna mentre  luglio si riferiranno il tasso di disoccupazione di Londra e la produzione industriale di Tokyo.

Mercoledì: agenda ricca

Tanti gli appuntamenti previsti per mercoledì. Come detto, in primo piano ci saranno quelli cinesi riguardanti tasso di disoccupazione, vendite al dettaglio e produzione industriale (tutti di agosto). Il tutto preceduto dagli ordini di macchinari core per il Giappone (luglio). Londra conoscerà lo stato dei suoi prezzi alla produzione (entrambi di agosto). Intanto la rilevazione dei prezzi al consumo di agosto riguarderà: Francia, Gran Bretagna e Italia. Per l’Europa è prevista la pubblicazione dei dati su: produzione industriale di luglio e dell’indice sul costo del lavoro del secondo trimestre. Gran finale con gli USA che alzeranno il velo su: prezzi import/export e produzione industriale (agosto), Empire State Index (settembre) e scorte settimanali di petrolio.

Giovedì: USA protagonisti

La giornata partirà, per ovvi motivi di fuso orario, con il Giappone e la pubblicazione della sua bilancia commerciale di agosto mentre su luglio sarà quella pubblicata per l’Eurozona. Invece per l’Italia, sarà la volta della bilancia commerciale globale di luglio. Saranno però gli USA i protagonisti. INfatti Washington avrà una lunga lista di appuntamenti. Tra i principali: vendite al dettaglio di agosto, PhillyFed di settembre, vendite e scorte all’industria (entrambi di luglio) e, per i dati settimanali, stoccaggi di gas e richieste di sussidi di disoccupazione.  

Venerdì: inflazione europea

L’agenda prevede, tra i primi appuntamenti, quelli riguardanti le vendite al dettaglio di agosto per la Gran Bretagna e le partite correnti della zona Euro di luglio. Il dato più importante per il Vecchio Continente, però, sarà quello dei prezzi al consumo di agosto. In chiusura ci sarà la fiducia dei consumatori del Michigan di settembre.

Articolo a cura di Rossana Prezioso

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Attendere, prego.

Giovanni Lapidari

Attendere, prego.

17/05/2024 11:28

La Fed non dispone di una teoria sull'inflazione

Gaetano Evangelista

La Fed non dispone di una teoria sull'inflazione

16/05/2024 17:01

Riflessione sui mercati finanziari.

Massimiliano Calveri

Riflessione sui mercati finanziari.

13/05/2024 20:31

Dello stesso argomento:

GRANO

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.