FTSEMIB - UN TITOLO SOTTO LA LENTE

Bruno Nappini Bruno Nappini - 12/12/2023 11:44

12 Dicembre 2023

Lettura grafica e analisi monetaria relativa alle scadenze trimestrali Dicembre 2023 e Marzo 2024.

 

Il grafico dei prezzi ci mostra come i prezzi, dopo un lungo ed ampio trading range, che ha avuto come estremi 27000 e 28750, ha rotto prepotentemente al rialzo ed attualmente si trova su aree di prezzo inesplorate.

La Regressione Lineare è sotto al prezzo e molto distante, ma comunque in pendenza positiva. L'oscillatore di rischio è in fase positiva e ben sopra la sua area di neutralità confermando la forte fase di Momentum rialzista di questo sottostante.

Attualmente è possibile definire solo delle aree di supporto che si trovano esattamente a 29900, a 29350 e 28750.

 

 

ANALISI MONETARIA 

Il 70% degli scambi sui mercati finanziari viene effettuato da Algoritmi

Nel mercato delle opzioni e dei derivati gli algoritmi operano spesso in modo univoco in quanto concepiti con i medesimi input e gestiscono meccanicamente il rischio gamma di migliaia di contratti a mercato.

L’approccio monetario è basato sull’assunto per cui il mercato delle opzioni e dei derivati in genere influenza in modo sostanziale l’andamento del prezzo del sottostante, e non viceversa. Secondo questo approccio, il prezzo è semplicemente una derivata, il prezzo cioè è la manifestazione dei movimenti del denaro nel mercato. Spesso il prezzo, per l'effetto combinato delle azioni di copertura e ricopertura, si allontana molto dal proprio Fair Value. Con l’Analisi Monetaria si individuano con precisione i Trigger operativi di queste fasi di mercato.

 

 

SCADENZA 15 DICEMBRE 2023

Siamo arrivati a pochissimi giorni da quella che è considerata la scadenza trimestrale più importante dell'anno, dove tutti gli operatori fanno i conti finali e che è da sempre riconosciuta come scadenza con stagionalità positiva.

Su questa scadenza è evidente dalla lettura dei totali Open Interest come gli operatori hanno dovuto ricoprire costantemente le tante Call che da strike 27000 sono diventate Itm con fortissimi ingressi di Put e Future.

Nelle ultime due settimane gli operatori hanno continuato a togliere Call e mettere Put a sostegno di questo incredibile trend rialzista.

Attualmente il mercato è arrivato a toccare una vera e propria area di eccesso monetario con oltre l'85% di Call Itm.

 

 

 

 SCADENZA 15 MARZO 2024

Visto che Dicembre è quasi definitivamente archiviato andiamo a vedere come si stanno muovendo sulla scadenza Marzo gli operatori dello specialistico mercato delle opzioni e dei derivati in genere.

Innanzitutto il prezzo del future Marzo, nonostante lo stacco dei dividendi di alcuni titoli che compongono questo indice, è di almeno 200 punti superiore al future attuale sulla scadenza Dicembre. Questo è l'effetto di una greca, Rho, che ha ripercussioni anche sullo strumento lineare poichè calcola il Fair Value utilizzando il tasso di interesse attuale.

Dalla lettura dei totali si evince come ancora su questo mercato ci sia ancora molta forza relativa. Tantissime Put sotto al prezzo da strike 29000 a strike 24500. Azioni di ricopertura in area 28500 e prime call nette solo a partire da strike 31000. Box Spread di put e call Itm/Otm a strike 33000 e 23000.

Il grafico del Differenziale degli ultimi quattordici giorni di borsa ci mostra la forte pressione sul lato put con notevoli ingressi di contratti a strike 29000, 28000 e 27000 a sostenere il trend e la componente lineare, future e sottostanti Long.

La Funzione di Ripartizione ci mostra invece come, su questa prossima scadenza, il prezzo è arrivato soltanto al 60% di Call Itm e quindi, teoricamente c'è ancora un discreto spazio al rialzo che ha come area di eccesso strike 31500.

 

 

ANALISI DELLA VOLATILITA' IMPLICITA E DEL RANGE PREZZATO DAL MERCATO DELLE OPZIONI

La volatilità implicita prezzata, in blu, dal mercato delle opzioni sulle prossime quattro Trimestrali è assolutamente nella norma ed in perfetto Contango sugli strike Atm.

Negli ultimi quaranta giorni il differenziale di Volatilità e le pendenze degli Skew, in giallo, hanno assunto una netta asimmetria negativa sul lato sinistro dello skew dovuto ad un sensibile aumento di Volatilità Risk Reversal sulle opzioni più Otm.

 

 

Calcolando la Volatilità implicita sulla scadenza Marzo delle opzioni Risk Reversal abbiamo ottenuto i seguenti valori e le seguenti Deviazioni Standard con frame Settimanale.

Wvap a 30.797

Volatilità Implicita Put 15.89%

Volatilità Implicita Call 14.31

Escursione settimanale prezzata al ribasso pari a 678,63 punti.

Escursione settimanale prezzata al rialzo pari 611,15.

 

Il calcolo applicato alla logica delle Deviazioni Standard Settimanali ci segnala questi particolari livelli di prezzo:

Deviazione Standard Ds+1 si trova a 31408

Deviazione Standard Ds+2 si trova a 32019

Deviazione Standard Ds-1 si trova a 30118

Deviazione Standard Ds-2 si trova a 29440

 

 

 

CONCLUSIONI

Dalla lettura specialistica dei posizionamenti monetari sul mercato delle Opzioni e dei Derivati in genere si evince che su questo sottostante ci sia ancora molta forza relativa che potrebbe spingere i prezzi verso le aree di valore segnalate nella Funzione di Ripartizione anche sulla prossimo scadenza Trimestrale Marzo.

La strategia disegnata è ancora lateral rialzista ed equiparabile ad un grande short strangle con asimmetria positiva che trae vantaggio dal passare del tempo, dal diminuire della volatilità.

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Venti di Guerra.

Giovanni Lapidari

Venti di Guerra.

20/05/2024 09:11

Che fare dopo il +10% di CAREL?

Franco Meglioli

Che fare dopo il +10% di CAREL?

16/05/2024 15:05

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.