GENERALI - UN TITOLO SOTTO LA LENTE

Bruno Nappini Bruno Nappini - 25/06/2024 10:44

GENERALI– UN TITOLO SOTTO LA LENTE

25 giugno 2024

Lettura grafica e Mappa Monetaria relativa alla scadenza Trimestrale Settembre 2024

 

 

 

Il grafico dei prezzi con frame giornaliero conferma la grande forza rialzista di questo titolo che, da inizio anno si è prodotto in una salita che lo ha portato, da area 18,98, ad area 24,98.

Attualmente il prezzo, dopo il gap down del 20 maggio dovuto allo stacco dei dividendi pari a 1,28 per azione, si trova in un'area di range dove supporti e resistenze sono ben visualizzabili.

Al rialzo la prima resistenza si trova a 23,68 e la seconda resistenza è esattamente a 24,88.

Al ribasso il primo supporto si trova tra 22,36 e 22,14 e il secondo supporto è posizionato a 20,70.

Gli indicatori statistici, come la Regressione Lineare che è continuamente in pendenza positiva, ci confermano ancora la forza relativa del titolo.

Anche il percentile, dopo aver trovato un bottom down sul minimo del 14 giugno, sta provando a risalire dalla sua area di eccesso. Attualmente è comunque sotto la sua mediana.

i volumi di scambio sono sempre di rilievo ma comunque nella norma di periodo.

 

 

ANALISI MONETARIA

Breve introduzione:

Il 70% degli scambi sui mercati finanziari viene effettuato da Algoritmi

Nel mercato delle opzioni e dei derivati gli algoritmi operano spesso in modo univoco in quanto concepiti con i medesimi input e gestiscono meccanicamente il rischio gamma di migliaia di contratti a mercato.

L’approccio monetario è basato sull’assunto per cui il mercato delle opzioni e dei derivati in genere influenza in modo sostanziale l’andamento del prezzo del sottostante, e non viceversa. Secondo questo approccio, il prezzo è semplicemente una derivata, il prezzo cioè è la manifestazione dei movimenti del denaro nel mercato.

Spesso il prezzo, per l’effetto combinato delle azioni di copertura e ricopertura, si allontana molto dal proprio Fair Value. Con l’Analisi Monetaria si individuano con precisione i Trigger operativi di queste fasi di mercato.

 

 

MC4: POSIZIONAMENTI E MAPPA DEL RISCHIO

 

 

 

Il Primo Grafico, quello della Ripartizione Open Interest, ci mostra come i prezzi sono attualmente ben centrati all'interno del Fai Value elaborato dallo specialistico mercato delle opzioni.

Primo livello di eccesso al rialzo si trova in area 24,0 e secondo livello di eccesso da ipercomprato è esattamente a strike 25,0

Al ribasso il primo livello sensibile al gamma delle short put è in area 23,0 e il livello di ipervenduto si trova a 18,4.

 

Il Secondo Grafico è relativo al differenziale dei contratti scambiati tra il 24 maggio e il 24 giugno. Tale grafico ci mostra come gli operatori siano entrati a mercato esattamente con call nette a strike 24 e hanno lavorato posizioni sintetiche in funzione di ricopertura, con put e call sugli strike, in area 23,0 e 25,0.

 

Il Terzo Grafico mostra il totale dei contratti a mercato che conferma, visto il gran numero di put che insistono su questo sottostante, come i grossi operatori stiano mantenendo sul proprio portafoglio questo titolo azionario.

Attualmente il prezzo si trova esattamente all'interno di un canale composto da aree monetarie di supporto e di resistenza. Put a strike 23,0 e Call a strike 24 delimitano l'area di Range. Sotto a 23 insistono tantissimi cumulati di put che potrebbero rappresentare ghiotte aree di ingresso sul titolo. Sopra, in area 25, è invece posizionata una sorta di ricopertura sintetica che potrebbe fare da attrattore per i prezzi.

 

 

CALCOLATORE MONTECARLO

Il simulatore Monte Carlo è uno strumento statistico utilizzato in finanza per analizzare e prevedere il comportamento della variabilità finanziaria sotto incertezza. Il metodo Monte Carlo si basa sulla generazione di un gran numero di scenari possibili per le variabili di interesse, utilizzando tecniche di simulazione stocastica.

La simulazione che abbiamo effettuato con 50000 lanci ci mostra che questo mercato, con Vwap a 23,55 e volatilità implicita Risk Reversal pari al 18,60%, per i prossimi 30 giorni, ha il 68.79% di probabilità di rimanere tra 22,05 e 25,05.

Il metodo Montecarlo comunque conferma che le probabilità al rialzo sono leggermente maggiori delle probabilità al ribasso: 16.74% al rialzo e 14.48% al ribasso.

 

 

STRATEGIA DEL MERCATO E VOLATILITA'

 

Lo skew di volatilità di Generali conferma il fermento che c'è soprattutto sul lato destro della Chain delle opzioni. Infatti, contrariamente a quanto succede, i valori di volatilità maggiori sono prezzati proprio sulla parte rialzista rispetto alla parte ribassista.

Anche la strategia del mercato conferma questa predisposizione a prezzare maggiormente probabili nuove salite rispetto alla discesa dei prezzi e assomiglia ad una sorta di Iron Condor asimmetrico dove il passare del tempo, l'abbassamento della volatilità ed anche una situazione di prezzo lateral rialzista, darebbero sensibili vantaggi agli operatori.

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Opinione sui mercati

UNICREDIT - UN TITOLO SOTTO LA LENTE

Bruno Nappini

UNICREDIT - UN TITOLO SOTTO LA LENTE

22/07/2024 10:50

Trading Futures Markets

Dan Gramza

YouTube Trading Futures Markets

22/07/2024 08:55

Ftsmib40 in consolidamento

Alberto Zanetti

YouTube Ftsmib40 in consolidamento

22/07/2024 07:27

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.