L’indice chide la seconda settimana negativa consecutiva evento che non si verificava da Dicembre '23.

Pietro Di Lorenzo Pietro Di Lorenzo - 15/04/2024 09:12

Il Ftse Mib disegna una black spinning top che forma la quarta candela nera consecutiva (ovvero con il prezzo di chiusura inferiore a quello di apertura). L’indice chide la seconda settimana negativa consecutiva (-0.73%) evento che non si verificava da Dicembre 2023. La performance del mese di Aprile è del -2.84% a dimostrazione delle prese di profitto che, come previsto, sono scattate a inizio trimestre in concomitanza del violento rialzo del VIX che si è portato a 17.31 dai 13 di fine marzo. In ogni caso il bilancio da inizio anno rimane double digit: +11.24%

La situazione geopolitica internazionale e i dubbi sulle future politiche monetarie delle principali banche Centrali (in primis la Fed) fanno scattare le vendite soprattutto sui titoli bancari sulla prospettiva che a giugno la Bce taglierà i tassi. La buona performance degli energetici e delle utilities riescono a controbilanciare in parte le vendite lasciando immaginare un inizio di rotazione settoriale.

Operativamente lunedì il mercato sarà chiamato a metabolizzare le crescenti tensioni geopolitiche dopo l’attacco dell’Iran a Israele. Inoltre nel corso della settimana sono attese importanti trimestrali dagli Usa; seguiremo in particolare lunedì i numeri di Goldman Sachs. Martedì: Bank Of America, Home Bancorp, Johnson & Johnson, Morgan Stanley e UUnited Airlines Holdings. Mercoledì: Alcoa e U.S. Bancorp; Giovedì: Netflix. Venerdì: American Express e Procter & Gamble

Nel corso della settimana abbiamo liquidato la posizione short sul Fib incassando 5.000€ (ripercorriamo il trade in questo articolo: https://www.sostrader.it/2024/04/10/chiuso-lo-short-su-fib-2) e adesso deteniamo una posizione short su un titolo bancario e una long  su una azione energetica.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

SAIPEM mostra straordinaria forza relativa apprezzandosi dell’8.15% nell’ultima settimana che porta il bilancio da inizio anno a +64.29%. Attendiamo un veloce pullback che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.

Evidente inversione della forza relativa per ENI che archivia la terza settimana positiva consecutiva. I prezzi testano la resistenza chiave a 15.8€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale Rialzista

IVECO viene colpita da violente prese di profitto in vista dell’assemblea di giovedì archiviando la settimana in ribasso del 9.8%. Monitoriamo il supporto in area 12€ su cui potremmo assistere a un tentativo di rimbalzo

A2A disegna una Long white che supera la trendline ribassista scaturente da massimi del 14 Dicembre, che per diverse volte si è opposta alla salita dei prezzi. Possibile un ulteriore allungo verso area 1.75€

Da monitorare EUROGROUP LAMINATIONS che non è mai stato così venduto allo scoperto dagli istituzionali. In particolare il 2.73% del capitale è messo a short da JPMorgan Asset Management (UK) Limited, ActusRayPartners Limited e Voleon Capital Management. Possibile attendersi un incremento della volatilità sul titolo.

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Venti di Guerra.

Giovanni Lapidari

Venti di Guerra.

20/05/2024 09:11

Dello stesso argomento:

BTP

Debito pubblico: si riparte!

Maurizio Mazziero

Debito pubblico: si riparte!

03/04/2024 09:45

Posizione aperta sul BTP 1ST40 5%

Franco Meglioli

Posizione aperta sul BTP 1ST40 5%

02/04/2024 15:45

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.