L’indice italiano Ftse Mib consolida, chiudendo la settimana in ribasso

Pietro Di Lorenzo Pietro Di Lorenzo - 13/11/2023 09:29

Il Ftse Mib disegna una black spinning top che fotografa una seduta interlocutoria. L’indice consolida, chiudendo la settimana in ribasso dello 0.59%, dopo lo strappo della precedente ottava (la migliore del 2023) mantenendo comunque la performance da inizio anno sopra il 20% (+20.24%).

I dubbi sulla fine della stretta monetaria preoccupano gli investitori dopo che Jerome Powell ha lasciato la porta aperta a ulteriori ritocchi al costo del denaro e Christine Lagarde che sembra determinata a tenere  tassi alti 'abbastanza a lungo'.

 

 

Sarà un'altra settimana intensa sul fronte risultati con tante Mid e Small Cap che pubblicheranno i numeri. Fra le azioni del Ftse Mib 40 lunedì sarà il turno di Erg e Banca Generali; martedì di A2a e giovedì di Generali.
 

Lunedì Piazza Affari sconterà la conferma del rating ’BBB’ sull’Italia con outlook stabile da parte di Fitch. L’agenzai prevede una leggera ripresa della crescita del Pil, all’1,0% nel 2024 e all’1,3% nel 2025, grazie all’accelerazione della spesa per il PNRR.

L ’appuntamento clou è venerdì, 17 novembre con  il verdetto di Moody’s, che ha confermato rating 'Aaa' degli Usa tagliando outlook. Un eventuale taglio del rating da parte di Moody’s strapperebbe all’Italia il giudizio “investment grade” e questo potrebbe innescare volatilità sui BTP.

TEMI CALDI DEL GIORNO

C'è una Commodity è sui minimi degli ultimi 5 anni: https://www.sostrader.it/2023/11/10/una-commodity-e-sui-minimi/

VIDEO DEL GIORNO

Etf: tutto quello che bisogna sapere: https://www.youtube.com/watch?v=pLkdUMA7u0Q&t=14s

FOCUS DEL GIORNO
Venduto MINI FTSE MIB FUTURE alle ore 8.30
https://www.sostrader.it/2023/11/10/venduto-mini-ftse-mib-future-alle-ore-8-30/

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

 

LEONARDO esplode nella volatilità e nei volumi (dopo 73 sedute tornano sopra i 5 milioni di azioni scambiate) a seguito della pubblicazione dei risultati. I prezzi si riportano sui massimi degli ultimi 6 anni: il superamento di area 14.9€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

 

 

CNH si lascia alle spalle una settimana complicata, in cui perde il 13.59%. Monitoriamo il supporto psicologico dei 9€ dove è possibile attendersi una reazione degli acquirenti.

 

Crescente forza relativa mostra NEXI che nel mese di Novembre si è apprezzata dal 20.27%. I prezzi consolidano sotto la resistenza in area 6.7€: possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello.
 

 

BPM disegna un inverted hammer sui massimi. Solitamente dopo la formazione di questo pattern, assistiamo a una veloce correzione dei prezzi.

 

TOD’S soffre dopo la pubblicazione dei risultati. I prezzi si muovono in direzione del supporto statico a 30€ che potrebbe opporsi a una ulteriore discesa.


 

di Pietro di Lorenzo
https://www.sostrader.it/

 

 

Condividi

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.

×
Directa - Visual Trader