Calendario macro: i market mover della settimana

Rossana Prezioso Rossana Prezioso - 19/02/2024 07:45

Sarà la settimana della pubblicazione delle minute di Fed (mercoledì) e BCE (giovedì) ma anche delle letture dei PMI di febbraio di Giappone, USA ed Eurozona. In particolare quest’ultima vedrà anche l’aggiornamento dello stato della sua inflazione a gennaio (giovedì). Particolarmente interessante sarà anche il dato tedesco sul PIL del quarto trimestre in arrivo venerdì.

Lunedì: solo il Giappone

L’avvio della settimana, come spesso accade, sarà caratterizzato da un’agenda snella. Infatti tra i dati macro di rilievo ci sarà solamente quello nipponico riguardante gli ordini ai macchinari core di dicembre. 

Martedì: immobiliare Eurozona

Saranno incentrati soprattutto sulla zona Euro gli appuntamenti previsti per la giornata di martedì. Infatti, a parte il leading indicator statunitense di gennaio atteso nel pomeriggio, sul tavolo degli operatori ci saranno da esaminare lo stato della produzione costruzioni di dicembre dell’Eurozona e, tra i paesi, dell’Italia. A chiudere le partite correnti sempre di dicembre e sempre dell’Eurozona.

Mercoledì: giorno delle minute Fed

Il dato macro più importante sarà quello riguardante la fiducia dei consumatori dell’Eurozona a febbraio ma l’appuntamento più atteso è senza dubbio quello con la pubblicazione delle minute dell’ultima riunione della Federal Reserve per riuscire ad avere qualche indizio in più sulle prossime mosse della banca centrale USA. In questo scenario appaiono quasi di contorno i dati in arrivo dal Giappone, per la giornata di mercoledì, sulla bilancia commerciale di gennaio e, dagli USA, sulle richieste settimanali di mutui 

Giovedì: minute BCE ed inflazione eurozona

Ben più consistente l’agenda di giovedì. Infatti, oltre alle minute della BCE, ci saranno i dati di febbraio sui PMI di Giappone (manifatturiero), USA ed Eurozona (per entrambi saranno su servizi, manifatturiero e composito). Estremamente importante segnalare anche la pubblicazione dei prezzi al consumo di gennaio per l’Eurozona e, quindi, anche per l’Italia. Lunga la carrellata di rilevazioni in arrivo dagli USA. Oltre ai già citati PMI, ci saranno anche: indice CFNAI e vendita case esistenti, entrambi di gennaio mentre, per i dati settimanali, fari puntati su richieste sussidi di disoccupazione, stoccaggi gas e scorte di petrolio.

Venerdì: Germania protagonista

A chiudere la settimana sarà Berlino che conoscerà nello stesso giorno sia i dati sul suo PIL del quarto trimestre sia quelli riguardanti l’Indice IFO di febbraio. 

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Scelti per te

Ftse Mib: le quotazioni potrebbero ancora scendere

Alessandro Aldrovandi

YouTube Ftse Mib: le quotazioni potrebbero ancora scendere

16/04/2024 15:25

Naviganti avvisati, mezzi salvati

Pierpaolo Scandurra

Naviganti avvisati, mezzi salvati

16/04/2024 15:17

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.