Naviganti avvisati, mezzi salvati

Pierpaolo Scandurra Pierpaolo Scandurra - 16/04/2024 15:17

Un Cash Collect Memory targato Vontobel scritto su titoli assicurativi che offre un rendimento nominale pari allo 0,7% mensile.

Che il mare si stesse silenziosamente increspando era osservabile già a metà della scorsa settimana, con gli indici azionari che mostravano i primi segni di nervosismo, probabilmente a causa di un dato dell’inflazione americana al di sopra delle aspettative, anche se cercare una motivazione ad uno storno (fisiologico) di mercato è esercizio difficile e spesso tedioso. L’avviso ai naviganti dell’ultimo articolo è arrivato insomma quasi profetico, segnalando un VStoxx che per la prima volta da novembre 2023 superava l’area del 16%, spingendosi poi fino alla soglia psicologica dei 20 punti percentuali: l’alibi è in questo caso ricercabile nelle nuove tensioni nel Medioriente e nell’attacco missilistico dell’Iran allo stato ebraico, che ha fatto temere almeno per qualche ora un’escalation difficilmente controllabile. Se la situazione non è fortunatamente degenerata velocemente, le tensioni nell’area restano elevate, così come gli indici di volatilità permangono su valori che non si vedevano da mesi.

Pertanto, le attenzioni per il certificato di questa settimana sono ricadute giocoforza su un settore caratterizzato da volatilità (storica ed implicita) più contenuta, ossia quello assicurativo. Le compagnie assicurative, giova ricordarlo, tendono inoltre a beneficiare di un ambiente di tassi di interesse elevati, potendo marginare sulla differenza tra i rendimenti riconosciuti ai possessori di polizze e quelli incassati dagli investimenti in titoli (principalmente obbligazioni sovrane), e le banche centrali non sembrano ancora voler indicare, al momento, un percorso preciso per la riduzione del costo del denaro.

Tra i certificati più interessanti sul settore assicurativo abbiamo messo sotto la lente un Cash Collect Memory (ISIN DE000VD3E4E1) emesso da Vontobel. Il certificato, scritto su un basket composto da Aegon, Swiss Re, Axa e Prudential, prevede il pagamento di premi condizionati (trigger premio posto al 50% dei rispettivi strike price) pari allo 0,7% mensile (8,4% p.a.), con durata pari a tre anni e la possibilità, a partire dalla data di osservazione dell’8 novembre 2024 e per le successive date a cadenza mensile, di rimborso anticipato del valore nominale, pari a 100 euro, qualora tutti i titoli rilevino al di sopra del 95% dei rispettivi strike price (il trigger autocallable è fisso). Qualora si giunga alla data di osservazione finale dell’8 ottobre 2027 senza che il certificato sia stato richiamato, il prodotto rimborserà il proprio valore nominale, oltre ad un ultimo premio pari allo 0,7%, qualora Swiss Re, titolo peggiore che attualmente compone il paniere (al 91,3% dello strike price) non perda un ulteriore -45% circa dalla quotazione corrente. Al di sotto del livello barriera il valore di rimborso del certificato verrà invece diminuito della performance negativa del titolo worst of, che verrà calcolata partire dallo strike price.

Il certificato è quotato sul Sedex ad un prezzo lettera pari a 98 euro circa, con un rendimento ottenibile dall’investitore pari al 9,3% circa su base annua, in caso di mantenimento della barriera a scadenza.

Report a cura di Pierpaolo Scandurra
www.certificatiederivati.it

 

 

DISCLAIMER

La presente avvertenza è fornita in quanto il contenuto della presente comunicazione può contenere informazioni che la rendano riconducibile alla fattispecie di “raccomandazione di investimento", secondo la definizione di cui all’art. 20 del Regolamento (UE) n. 596/2014 (la “Market Abuse Regulation”, di seguito “MAR”) ed è fornita da Certificati e Derivati S.r.l. (“CED”) in quanto soggetto rientrante nella definizione dei c.d. “esperti” ai sensi dell’art.3(34)(i) MAR e articolo 1(a) del Regolamento Delegato (UE) 958/2016 (“RD 958/2016”). CED non svolge servizi e attività di investimento nei confronti del pubblico e come tale non è soggetto all’obbligo di autorizzazione previsto dal Testo Unico in materia di intermediazione finanziaria D.LGS 58/1998.
La presente comunicazione non ha finalità commerciale ma solo informativa e come tale non risponde ai requisiti di indipendenza delle ricerche su investimenti e non è soggetta a divieto di negoziazione prima della sua divulgazione. Per informazioni su Certificati e Derivati in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare qui. (link https://www.certificatiederivati.it/bs_ros_disclaimer.asp) 
Ricordiamo, prima di effettuare un’operazione, di leggere attentamente il prospetto di base, ogni eventuale supplemento, la nota di sintesi, le condizioni definitive e il documento contenente le informazioni chiave (KID) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai costi e al trattamento fiscale relativi ai prodotti finanziari ivi menzionati reperibili sul sito dell’emittente.

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

La PAURA sui Mercati.

Giovanni Lapidari

La PAURA sui Mercati.

22/05/2024 09:08

La formula vincente

Pierpaolo Scandurra

La formula vincente

08/05/2024 11:32

Dello stesso argomento:

INDICI ITALIANI

La Grande illusione sta per finire.

Giovanni Lapidari

YouTube La Grande illusione sta per finire.

25/08/2023 09:13

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.