Traderlink
Cerca
 

ILPRA, ricavi semestrali a € 21,5 mln (+6%)

23/09/2022 17:12

Il Consiglio di Amministrazione di ILPRA, PMI innovativa attiva nel settore del packaging con un'ampia gamma di macchine e soluzioni tecnologiche per il confezionamento di prodotti alimentari, cosmetici e medicali, ha approvato in data odierna la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2022, sottoposta volontariamente a revisione contabile limitata.

Maurizio Bertocco, Presidente e Amministratore Delegato di ILPRA: "Il nostro Gruppo prosegue il suo percorso di sviluppo e chiude un ulteriore semestre con performance che evidenziano una significativa crescita dei ricavi, che si attestano a 21,5 milioni di euro, un'ottima marginalità (EBITDA margin al 21,6%) nonostante l'incremento dei costi delle materie prime e i forti investimenti effettuati e un solido equilibrio patrimoniale, con Patrimonio Netto a 26,4 milioni di euro e PFN a 0,1 milioni di euro.

Le scelte strategiche effettuate, con estrema lungimiranza, ci consentono di affrontare con serenità la complessa situazione internazionale, sia sul fronte dell'emergenza energetica, avendo il Gruppo assicurato la quasi totalità del proprio fabbisogno attraverso l'impianto fotovoltaico della sede produttiva di Mortara, sia sul fronte dello shortage di materiale elettronico e materia prima, avendo incrementato il magazzino per garantire la produzione nei mesi successivi oltre che per ridurre il time to market dei prodotti."

Principali risultati consolidati al 30 giugno 2022

I Ricavi si attestano a Euro 21,5 milioni, in crescita del 6,1% rispetto al 30 giugno 2021 (Euro 20,3 milioni).

I Ricavi realizzati in Italia sono pari a Euro 7,8 milioni, in decremento del 4,2% rispetto a Euro 8,2 milioni al 30 giugno 2021, e rappresentano circa il 36% del totale (40% al 30 giugno 2021). I Ricavi realizzati all'Estero sono pari a Euro 13,7 milioni, +13% circa rispetto al 30 giugno 2021 (Euro 12,1 milioni) e rappresentano circa il 64% del totale (60% al 30 giugno 2021).

Il Valore della produzione è pari a Euro 26,3 milioni, in crescita del 20,6% rispetto a Euro 21,8 milioni al 30 giugno 2021, principalmente per effetto dell'incremento del magazzino (per Euro 3,6 milioni) su cui la nuova acquisizione MACS Srl incide per Euro 1,0 milioni; il restante incremento del magazzino è imputabile sia all'aumento dei costi delle materie prime e semilavorati che alla strategia del gruppo volta a incrementare lo stock di materie prime, semilavorati e prodotti finiti, al fine di beneficiarne in ambito commerciale riducendo il time to market dei propri prodotti.

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è pari a Euro 4,6 milioni, in crescita del 6,1% rispetto al 30 giugno 2021 (Euro 4,4 milioni). Nonostante l'incremento dei costi delle materie prime e i forti investimenti effettuati dal gruppo, per sviluppare nuovi mercati e nuovi prodotti, il Gruppo Ilpra ha mantenuto una buona marginalità grazie alla qualità dei suoi prodotti e alla capillare presenza sul mercato di una qualificata forza vendita.

Il Margine Operativo Netto (EBIT) è pari a Euro 3,6 milioni, +6,0% rispetto al 30 giugno 2021 (Euro 3,4 milioni), dopo ammortamenti e svalutazioni per Euro 1,0 milioni (circa Euro 1,0 milioni al 30 giugno 2021).

Il Risultato ante imposte, pari a Euro 3,4 milioni, si incrementa del +4,6% rispetto al 30 giugno 2021 (Euro 3,3 milioni).

L'Utile Netto si attesta a Euro 2,6 milioni, costante rispetto al 30 giugno 2021 (Euro 2,6 milioni), dopo imposte per Euro 0,8 milioni (Euro 0,7 milioni al 30 giugno 2021), mentre l'Utile Netto di pertinenza del Gruppo è pari a Euro 2,0 milioni (Euro 2,1 milioni al 30 giugno 2021).

L'Indebitamento Finanziario Netto è pari a Euro 0,1 milioni, rispetto a Euro 3,4 milioni (cash positive) al 31 dicembre 2021, con disponibilità liquide complessive per Euro 14,8 milioni (Euro 15,8 milioni al 31 dicembre 2021). La variazione è imputabile agli investimenti in M&A per circa Euro 0,8 milioni (in particolare all'acquisizione di MACS Srl, strategica per il gruppo al fine di completare la gamma di prodotti offerti alla clientela e sulla quale il gruppo ha ottime aspettative di crescita), all'incremento del personale per poter aggredire meglio il mercato e alla strategia volta a incrementare il magazzino sia per ridurre il time to market dei prodotti sia per garantire la produzione nei mesi successivi, vista la carenza di alcuni prodotti, prevalentemente materiale elettronico e materia prima.

Tale incremento di magazzino è stato finanziato con l'accensione di nuovi finanziamenti bancari.

Il Patrimonio Netto è pari a Euro 26,4 milioni (Euro 24,9 milioni al 31 dicembre 2021), al netto dei dividendi deliberati dall'Assemblea della Capogruppo il 29 aprile 2022, per Euro 1,2 milioni.

Eventi significativi del primo semestre 2022

Ampliamento impianto fotovoltaico e installazione stazione di ricarica per auto elettriche o ibride plug-in
- In data 12 gennaio 2022 è stato sottoscritto da Ilpra S.p.A. l'ampliamento degli impianti fotovoltaici ubicati presso la sede produttiva di Mortara (PV), di 90 kw, che porterà la potenza totale degli impianti a 544,22 kw.

Tale incremento garantirà la copertura quasi totalitaria del fabbisogno energetico di Ilpra S.p.A. Contestualmente sono state installate 2 colonnine per la ricarica rapida degli automezzi elettrici o ibridi plug- in. Questi interventi continuano il processo di riduzione delle emissioni di CO2 intrapreso da circa 2 anni.

Cessione terreno edificabile riscattato anticipatamente da Unicredit Leasing ex Locat
- In data 20 gennaio 2022 è stato ceduto a SardaLeasing SpA il terreno edificabile di mq. 3.449, acquisito tramite riscatto anticipato parziale del contratto Unicredit Leasing ex Locat n.

IF 992023 in data 29 luglio 2021 al costo di euro 72.537,47 più spese amministrative per euro 1.600,00 e relativa iva. La cessione del bene, avvenuta per euro 187.854, ha generato una plusvalenza di euro 114.215.


Perfezionamento acquisizione del 30% di MACS S.r.l., con diritto di voto al 51%
- In data 13 aprile 2022 è stato perfezionato l'acquisto del 30% di MACS S.r.l., come previsto dall'accordo vincolante firmato in data 22 febbraio 2022.
L'operazione è stata effettuata direttamente da ILPRA S.p.A. mediante: acquisto da parte di ILPRA S.p.A. del 10% del capitale sociale di MACS S.r.l., per un corrispettivo pari a Euro 300.000, di cui Euro 250.000 corrisposti al closing per cassa, mentre Euro 50.000 verranno corrisposti per cassa entro il 31 dicembre 2022; sottoscrizione di un aumento di capitale di MACS S.r.l., interamente riservato in sottoscrizione a ILPRA S.p.A.

per un importo complessivo pari a Euro 500.000, di cui Euro 495.000 a titolo di sovrapprezzo, a fronte dell'attribuzione di una quota pari al 20% del capitale della stessa. Per effetto dell'operazione, ILPRA S.p.A. ha acquisito quote di categoria "B" dotate delle caratteristiche e prerogative previste dallo statuto di MACS S.r.l., le quali garantiranno un diritto di voto complessivamente pari al 51%, facendo scaturire quindi l'obbligo di consolidamento.
L'assemblea totalitaria degli azionisti di MACS, convocata il 21 aprile 2022, dopo aver preso atto delle dimissioni del CDA, ha provveduto alla nomina dei nuovi componenti del proprio organo gestorio, confermando alla carica di amministratore delegato il socio cedente di MACS S.r.l. (il "Venditore"), il quale resterà anche all'interno della compagine sociale.

ILPRA e il Venditore hanno sottoscritto un patto parasociale volto a regolare termini e condizioni dei rapporti intercorrenti tra gli stessi in qualità di soci di MACS S.r.l., nonché le disposizioni in materia di corporate governance, ivi inclusa la concessione a ILPRA S.p.A. di un'opzione call finalizzata all'acquisto di un ulteriore 21% del capitale sociale, da esercitarsi a partire dall'approvazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2026, ed entro il 31 dicembre 2027, ad un prezzo che sarà determinato sulla base dell'EBITDA e della PFN risultante dal bilancio di MACS S.r.l.

al 31 dicembre 2026. MACS è attiva nel settore della produzione e vendita di macchine per il confezionamento, prevalentemente nel settore alimentare, farmaceutico ed home & personal care, con applicazioni nel packaging flessibile, in particolare per buste doypack e nel confezionamento del cioccolato.
L'azienda è presente nel settore dall'agosto del 2020. I risultati pro quota al 30 giugno 2022 registrano un valore della produzione di 1.090 migliaia di euro, un EBITDA di 247 migliaia di euro e un Indebitamento Finanziario Netto (debito) di 73 migliaia di euro.

Conclusione Lock up azioni
- In data 15 febbraio 2022, dopo 36 mesi, si è concluso il lock up sulle azioni della Capogruppo detenute dalla famiglia Bertocco (confluite nel corso del 2021 nella società HOLDS S.r.l.) e, per il 2,75%, sulle azioni detenute da soggetti terzi, quota quest'ultima che è quindi confluita nel flottante.

Al 30 marzo 2022, la famiglia Bertocco detiene direttamente e indirettamente una quota complessiva del 77,49% del capitale sociale della Società; pertanto, il flottante è pari al 22,51%.

Attivazione piano buy back
- In data 20 maggio 2022 è stato avviato il piano di acquisto di azioni proprie deliberato dall'Assemblea degli azionisti in data 29 aprile 2022.
Nel corso del primo semestre 2022, in forza anche della precedente autorizzazione all'acquisto di azioni proprie, la Capogruppo ha acquistato 40.200 azioni proprie.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre

Successivamente alla chiusura del semestre, la Capogruppo ha acquistato n.

13.800 azioni proprie; alla data del 16 settembre 2022 le azioni proprie complessivamente detenute sono pari a n. 115.800, corrispondenti allo 0,962% del capitale sociale.

Evoluzione prevedibile della gestione

Il mercato di riferimento del Gruppo è costituito dalle imprese attive nel settore della produzione di macchine per il packaging, con prevalenza nel settore alimentare, cosmetico e biomedicale.
Per quanto riguarda il dato previsionale sull'intero 2022, UCIMA, alla luce degli ultimi dati disponibili relativi al secondo trimestre 2022, prevede un risultato positivo (il maggiore degli ultimi 3 anni), con una previsione di crescita, alla luce del portafoglio ordini in essere. Queste aspettative, unite alle performance raggiunte dal Gruppo nel primo semestre 2022 (superiori rispetto alle previsioni fornite da UCIMA), fanno ben sperare per il prosieguo dell'esercizio in corso.

La guerra Russo-Ucraina ormai in atto dal 24 febbraio scorso, ha portato la diplomazia mondiale ad applicare sanzioni economiche via via più pesanti nei confronti della Russia, verso la quale sono state bloccate le esportazioni di alcuni beni da molti paesi, tra cui l'Italia. Tali sanzioni, abbinate alla percezione di un ordine politico internazionale differente rispetto a quello ante 24 febbraio 2022, potrebbero influenzare, in misura molto limitata, l'andamento del Gruppo, tenendo presente che l'apporto del mercato russo sul fatturato consolidato ammonta ad euro 351.200 pari al 1,63% del fatturato totale.

La controllata ad oggi continua ad operare regolarmente sul mercato domestico, fermi restando i limiti generati dalle sanzioni internazionali e dai vincoli imposti anche dal governo russo stesso. Per i mercati limitrofi invece, serviti normalmente dalla filiale russa, la policy del Gruppo è stata quella di trasferire la gestione dei clienti direttamente alle società italiane del Gruppo, al fine di non incorrere in sanzioni o in limitazioni all'operatività.
In questo complesso scenario, potrebbero tuttavia sussistere dei rischi di mancato approvvigionamento del materiale di vendita da parte della filiale, tuttavia, ad oggi non si sono verificati particolari problemi di spedizione. A fronte di questo, il management della Capogruppo continuerà a monitorare costantemente l'evolversi della situazione sia economica che politica, al fine di prendere eventualmente tutti i provvedimenti necessari a salvaguardare e tutelare il valore per i propri azionisti.

GD - www.ftaonline.com

Fonte News

 

n

@Foto articolo

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata


Condividilo!  

TAG:

Article news Comunicati titoli italia Flash ultimora Mercato italiano


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Copyright © 1996-2022 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x