overlayHeader
overlayContent
Traderlink
Cerca
 

Intesa Sanpaolo torna a salire, ecco perchè

24/01/2023 15:33

Prosegue il recupero di Intesa Sanpaolo dopo che venerdì il titolo era stato protagonista in negativo.

Intesa Sanpaolo: perchè il titolo era sceso

A far scattare le vendite erano state le indiscrezioni alimentate da Bloomberg secondo le quali il gruppo bancario avrebbe dovuto ridurre le proprie attività ponderate dai rischi (RWA) di circa 20 miliardi di euro per soddisfare le richieste della Banca Centrale Europea (BCE), dopo che quest'ultima avrebbe ritenuto come inadeguati i modelli interni di calcolo del rischio.

Successivamente Intesa ha comunicato che in realtà per il 2022 il rapporto Common Equity Tier 1 ratio fully loaded è stato stimato al 13% e che nel piano industriale 2022-2025 lo stesso dovrebbe attestarsi su livelli superiori al 12%.

Le azioni di riduzione degli RWA intraprese nel quarto trimestre del 2022 sono state in relazione alle modifiche normative che saranno applicabili a partire dal 1° gennaio 2023 e riguardano posizioni EVA negative o che comunque non risultano più giustificate a fronte del capitale assorbito e contribuiscono alla significativa creazione e distribuzione di valore per gli azionisti.

Il grafico di Intesa Sanpaolo

Il titolo sta guadagnando attualmente lo 0,7%, che si aggiunge al recupero superiore al 2 per cento di ieri, circostanza che ha permesso ai prezzi di risalire fin sopra ai massimi di venerdì a quota 2,2535.


I corsi hanno reagito dopo essere scesi a contatto in area 2,17 con la linea di tendenza che saliva dai bottom di ottobre, primo riferimento critico che ha il compito di salvaguardare la solidità del trend crescente.

Sopra tale supporto resta possibile la ripresa del rialzo verso gli obiettivi a 2,31 e 2,41 euro, circostanza che troverebbe importanti conferme in caso di una chiusura di giornata oltre 2,25.

Lo scenario rialzista verrebbe minacciato solo dalla violazione della suddetta trendline ora poco sotto 2,18, circostanza che aprirebbe al test del sostegno successivo a 2,13 euro, media mobile esponenziale a 50 sedute.

Sotto 2,12 euro attesi poi ribassi più corposi in direzione di quota 2,00.

Cosa dicono gli analisti

Sul fronte delle raccomandazioni dei broker da segnalare che sia Ubs che Kepler Cheuvreux hanno di recente ribadito il giudizio Buy sul titolo, con target price piuttosto vicini, rispettivamente a 2,70 e 2,75 euro.

Il titolo è Buy anche per Goldman Sachs con target nettamente più in alto a 3,10 euro.

Jefferis ha invece ribadito il giudizio Hold e target a 2,40 euro, mentre Credit Suisse si dice Neutral con target a 2,50 euro.

 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata


Condividilo!  

TAG:

Stock Bank Bull or bear Trend

GRAFICI:

-media- 5.0 Credit suisse Etfb Intesa sanpaolo


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


App Traderlink Cloud
Apple Store

Copyright © 1996-2023 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x

×

Giovanni Lapidari

Ciao, sono Giovanni Lapidari, ti aspetto su
Youfinance.it

Il mio seminario online è:

Nuovi indicatori di volatilità

Martedì 21 febbraio, ore 17:30

MAGGIORI INFORMAZIONI