Petrolio in calo: Borse asiatiche risalgono

05/10/2023 08:25

Petrolio in calo: Borse asiatiche risalgono

Le piazze finanziarie dell'Asia sono in netta salita, grazie al crollo dei prezzi del petrolio che ha favorito una ripartenza dell'indice di Wall Street.

 

 Tokyo, Sydney, Seul e Hong Kong stanno registrando trend positivi nelle loro borse, mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi a causa di festività. Questa ripresa è stata innescata dalla diminuzione di 5 dollari nei prezzi del petrolio, avvenuta mercoledì. Gli investitori sperano che la riduzione dei costi energetici possa attenuare le tensioni inflazionistiche, che fino ad ora hanno spinto le banche centrali a mantenere elevati i tassi di interesse. 

 

Nello specifico, l'indice Nikkei 225 di Tokyo ha visto un incremento dell'1,5%, arrivando a quota 30.969,71. L’indice S&P/ASX 200 di Sydney ha segnato un +0,5%, raggiungendo i 6.925,50 punti. 

 

Anche il Kospi di Seul ha mostrato un trend positivo con un +0,8%, arrivando a 2.424,90. Infine, l'indice Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,7%, toccando i 17.321,16 punti. Il petrolio statunitense ha visto un incremento del suo prezzo di 53 centesimi, raggiungendo i 84,75 dollari al barile, nonostante mercoledì avesse subito un calo di 5,01 dollari, chiudendo a 84,22 dollari al barile. Il Brent, petrolio di riferimento a livello internazionale, ha guadagnato 61 centesimi, raggiungendo quota 86,42 dollari. 

 

La diminuzione dei prezzi del greggio è avvenuta a seguito della segnalazione da parte della Energy Information Administration di un aumento di 4,6 milioni di barili nei prodotti petroliferi commerciali. 

 

Anche Wall Street ha chiuso la giornata di ieri in positivo: l'S&P 500 ha guadagnato lo 0,8%, chiudendo a 4.263,75 punti, il Dow ha segnato un +0,4%, arrivando a 33.129,55 e il Nasdaq ha incrementato del 1,4%, chiudendo a 13.236,01.

 

(Redazione)

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata

Condividi

×
Directa - Visual Trader