Nulla cambia ma tutto cambia

Stefano Fanton Stefano Fanton - 19/01/2024 11:08

Nulla cambia ma tutto cambia.

Inizio con questa frase dal sapore Zen osservando come si adatta perfettamente alla situazione attuale dei mercati, in particolare di quello Italiano.

Negli ultimi mesi del 2023 abbiamo assistito a una ripresa generalizzata dei listini e a una vera e propria run up del FTSE MIB capace di chiudere sopra quota 30.000.

 

A dire il vero ogni livello è pur sempre un semplice numero da confrontare con altri numeri, tuttavia quota 30.000 è pur sempre un cambio nel FTSE MIB che per tanti anni ci ha abituato al 2, se non all’1 a guidare i numeri che seguono. 30.000, un passaggio obbligato per dirigersi verso le successive resistenze e verso il massimo storico del FTSE Mib che però appare sideralmente distante con i suoi 51.273 punti del 7 marzo 2000.

 

In questa premessa risiede il senso della frase iniziale “Nulla cambia ma tutto cambia” che voglio esplicitare per bene.

 

Quando un livello tecnico viene interessato dai prezzi possono accadere diverse cose, un proseguo del rialzo, uno stop ai prezzi o una lateralizzazione più o meno volatile. Ogni scenario ha delle chiare implicazioni tecniche che non si limitano al valutare un semplice superamento di un prezzo, il tempo assume un ruolo importante nelle analisi di rischiosità attesa.

 

Oggi, 19 gennaio 2024, il FTSE MIB quota 30.450 alle 10:21 e quindi, rispetto a fine 2023, nulla è cambiato.

Ma tutto cambia se si considera il fattore tempo che, unito a un prezzo stabile, rende il proseguo del rialzo sempre più difficile nel breve periodo. In altri termini sostare troppo in un livello che tutti vedono e conoscono ne fa, spesso, una formidabile soglia di resistenza o supporto.

 

E quindi, come analista tecnico, non ho particolare impazienza nel prendere nuove posizioni preferendo un atteggiamento di attesa, lo scarico dell’ipercomprato è una condizione importante per un proseguo sano del rialzo ma il troppo indugiare lascia presagire volatilità avversa.

Mantengo la mia personale view rialzista ma senza nuovi ingressi valutando, più del prezzo, il tempo che il nostro indice vorrà ancora concedersi tra 30.000 e 30.600. E’ una grande molla quella che si sta caricando.

Ciò premesso passo ad aggiornare e commentare la carrellata di prodotti che avevo analizzato l’ultimo giorno del 2023 iniziando da NEXI.

 

Per comodità vi ripropongo la selezione lasciando al commento finale l’aggiornamento e ricordando che una dettagliata analisi grafica e logica della selezione viene svolta in occasione dei webinar mensili Unicredit.

 

NEXI

Qui la combo è molto diversa per prodotto. Il primo è un top Bonus con ISIN DE000HC2V6V1, 1 anno di vita, 40% di barriera e 10% abbondante di rendimento potenziale. Un prodotto interessante e capace di assorbire più di un semplice storno. Un certificato da seguire anche in fase di storno proprio per la barriera profonda.

Il secondo prodotto della combo è invece un REVERSE BONUS CAP con ISIN DE000HC92KU0 con scadenza il 20/6/24. La barriera è a 8,619 al 16% di distanza e il bonus potenziale è a 112, si compera a 89,6 per un rendimento potenziale del 25,3% che annualizzato è un 54% circa. Prodotto perfetto per chi sposa la view di uno storno imminente o di una fase laterale del mercato e di questo sottostante nello specifico.

Gli investitori più impavidi possono valutare la costruzione di una posizione che li contenga entrambi, confidando su una tenuta dei livelli e considerando che il reverse ha 6 mesi di vita mentre il top bonus ne ha il doppio.

 

Aggiornamento:

Nexi è un titolo che mantiene alto il suo appeal, in questa interessante combo di certificati, contrapposti per costruzione (un top bonus e un reverse bonus cap) assistiamo al mantenimento di prezzo e rendimento per

DE000HC2V6V1 che quota 109,15 in lettera rendendo potenzialmente ancora un 10% su base annua mentre DE000HC92KU0 quota 95,48, in apprezzamento di 6 euro con barriera ora al 20% e rendimento potenziale del 17% (42% annualizzato). Questa è una combo che mi piace molto e che seguiremo fino a scadenza, il reverse bonus cap ha data di valutazione al 20 giugno 2024, 5 mesi di vita residua dunque.

 

Passo ora ad aggiornare la carrellata di sottostanti esteri, certificati scelti con un rendimento potenziale interessante che però va di pari passo con il rischio atteso. 

 

VARTA

Prodotto interessante con ISIN DE000HC92LJ1 e scadenza il 20/6/24. Barriera al 41% e bonus potenziale del 10,07%, circa il 21% su base annua. Un Top Bonus che si acquista a 112 con bonus potenziale a 123,5.

 

Aggiornamento:

Il prezzo del certificato è 107,58, in calo dai 112 di fine 2023. Le considerazioni sono le stesse però, la scadenza è a 5 mesi, la barriera ora è al 31% a 12,174 e il bonus potenziale è a 123.5 pari a un 15,4% che annualizzato è un 37% su base annua.

 

BAYER

Del Top Bonus su Bayer DE000HC2V6E7 ne ho parlato molto dopo il calo del titolo per le note vicende. Scadenza 12/12/24, Bonus a 114, si compera a 88 per un rendimento potenziale del 30% circa. Barriera a 31,5575 con il titolo a 33. Dinamite.

 

Aggiornamento:

Questo prodotto è un interessantissimo caso scuola, va seguito nella sua evoluzione anche da chi non ha particolare interesse nel sottostante, siamo a una quotazione di 84, in calo dagli 88 di fine anno, ma il certificato si è mosso molto in questi giorni toccando anche quota 92,88 l’8 gennaio. I parametri sono cambiati poco, il titolo quota 32,38 con una barriera a 31,5575 e una scadenza al 12/12/24.

 

AIR BNB

Scadenza a settembre 2024, il 19. Barriera al 36% e rendimento potenziale del 18% che annualizzato è circa il 25%. ISIN DE000HC92K71

 

Aggiornamento:

Non è cambiato praticamente nulla, salvo il tempo che ci avvicina alla scadenza del 19 settembre 2024. Il tempo che passa, a condizioni immutate, è un abbattitore di rischio, qui, lo ricordo, siamo in presenza di un REVERSE BONUS CAP e quindi di un prodotto con barriera a salire.

 

NASDAQ

Per chi ritiene i mercati tirati e, in particolare, il NASDAQ in odore di storno, c’è un REVERSE BONUS CAP con ISIN DE000HC92M53 interessante. Scadenza il 13/12/24, barriera a 20138,118 (19,69%) e bonus potenziale a 114. Si compera a 96,5 con un rendimento potenziale del 19%.

 

Aggiornamento:

Anche per questo prodotto nulla da segnalare, quotazioni più o meno invariate per questo REVERSE BONUS CAP.

 

NETFLIX

Reverse Bonus Cap con ISIN DE000HC92KV8, scadenza il 20/6/24 e barriera a 659,82 (35.5%). Bonus potenziale dell’8,6% che annualizzato è un 18,55%.

 

Aggiornamento:

105,9 di quotazione e rendimento potenziale del prodotto del 21%. Questi numeri fanno capire subito che il certificato ha limato leggermente la sua quotazione. La scadenza, per questo REVERSE BONUS CAP, è al 20 giugno 2025, circa 5 mesi.

 

PLUG POWER

Reverse Bonus Cap con ISIN DE000HC92KY2, caratteristiche clamorose che meritano una citazione e un monitoraggio almeno didattico. 164% di barriera, 5,22% di rendimento potenziale, scadenza il 20/6/24 per un rendimento potenziale dell’11% annuo.

 

Aggiornamento:

Questa è ora una mezza occasione per chi non è entrato prima, ora il rendimento potenziale è del 2,75% che annualizzato è un 6,6%. Ovviamente il prezzo del certificato è salito perché il titolo è sceso, un 11% potenziale davvero interessante. La barriera è ora al 391%, e anche per chi non lo possiede in portafoglio l’interesse didattico è alto. Ne seguiremo l’evoluzione.

 

 

I prodotti selezionati a fine anno, e qui ripresi, sono prevalentemente REVERSE BONUS CAP o Top Bonus con barriere importanti, eccezione fatta per BAYER che, complice un tracollo delle quotazioni, ha reso interessante in relativo Top Bonus.

E quindi, nonostante lo scenario che privilegia l’attesa, ogni certificato analizzato continua a mutare tempo, rischio e rendimento atteso. In agguato si, ma ricercando occasioni!

 

VARIE
1) Il gruppo FB che amministro, Traderpedia - Gruppo di discussione sul trading è stato creato per discutere di analisi tecnica e di questa rubrica. Iscrivetevi se volete aggiornamenti della rubrica in real time o se semplicemente volete discutere di analisi tecnica, siamo già 10.727 https://www.facebook.com/groups/traderpedia/

 
2) La nuova sede Traderpedia di Mestre è operativa, la trovate su GOOGLE MAPS digitando TRADERPEDIA, potrete così leggere le recensioni dei nostri corsi ed eventualmente lasciare la vostra. Organizziamo dei corsi di formazione sia a mercati aperti che di base o di lettura dei grafici secondo La Via del Prezzo. Maggiori info scrivendo a stefano.fanton@traderpedia.it
 
3) Sulla Main page Traderpedia il calendario completo della nostra attività di formazione. 
http://www.traderpedia.it/wiki/index.php/ Pagina_principale#Traderpedia_Formazione

 

Informazioni sul produttore delle raccomandazioni »

Condividi

Questi ti potrebbero interessare

Primi scricchiolii nel granitico rialzo

Stefano Fanton

Primi scricchiolii nel granitico rialzo

12/04/2024 16:07

Pioli (Cfionline): questo ribasso non mi convince

Giuseppe Di Vittorio

Pioli (Cfionline): questo ribasso non mi convince

11/04/2024 12:05

Massima cautela! Onde anomale in vista…

Massimiliano Calveri

Massima cautela! Onde anomale in vista…

09/04/2024 16:30

Occasioni di trading

Newsletter

Newsletter settimanale

Ricevi ogni venerdì notizie e approfondimenti sui principali argomenti di borsa e finanza della settimana, comodamente nella tua casella di posta.